Header ad
Header ad
Header ad

Per gli incontri con le eccellenze a Lucca arriva l’economista Latouche

Incontri con le eccellenze” 2016 all’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca

Serge Latouche: “Le soluzioni della decrescita alle crisi europea e mondiale”

Uno dei più autorevoli sociologi ed economisti contemporanei incontra Lucca

Lunedì 12 settembre alle 17,30 – Ingresso Libero

Quali le strade per uscire dalle crisi che hanno investito l’Europa e il mondo intero nell’ultimo decennio? Ne parlerà Serge Latouche, uno dei più autorevoli economisti e sociologi contemporanei, lunedì 12 settembre, alle 17,30, in un incontro ad ingresso libero, promosso dal Fondo Documentazione Arturo Paoli nell’ambito degli “Incontri con le eccellenze” 2016, organizzati da Comune di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca, con la collaborazione dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

Duplice la ragione dell’iniziativa: da un lato i tanti richiami che Arturo Paoli ha fatto al pensiero di Latouche nei suoi scritti e nelle sue conferenze, del quale ha condiviso le tesi di denuncia verso il modello economico consumista e sviluppista, e verso le ingiustizie da esso provocate; dall’altro il percorso di confronto che le “Eccellenze” promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca per approfondire le contraddizioni che maggiormente interpellano le coscienze di individui e istituzioni nel tempo attuale.

Serge Latouche, economista, filosofo e sociologo francese, docente emerito all’Università di Paris-Sud e all’Istituto di studi sullo sviluppo economico e sociale di Parigi, ha dedicato tutti i suoi studi ad analizzare il modello di sviluppo delle società occidentali ed è giunto alla conclusione che sia necessario imboccare una strada alternativa, quella della “decrescita”, per uscire dal circolo vizioso e distruttivo in cui si trovano l’Europa e il mondo intero.

La soluzione della decrescita auspicata da Latouche, della quale parlerà a Lucca, costituisce un’alternativa non solo economica, ma anche esistenziale, al sistema vigente che egli definisce “distruttivo”. L’intellettuale francese nel proporre l’alternativa di una “decrescita serena”, propone un modello di vita alternativo, fondato sul “buon vivere” invece che sul “più avere”.

LATOUCHE

Il ciclo di appuntamenti che ha riscosso grande successo e che ha visto avvicendarsi personaggi del panorama nazionale della cultura e dell’economia si tiene nell’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (in piazza San Martino n. 7 Lucca) e vede per ogni incontro l’introduzione diOriano Landucci, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, e di Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca.  

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi