Header ad
Header ad
Header ad

#RALLY: Friuli “d’argento” per Stefano Martinelli

Il pilota barghigiano, ambasciatore “itinerante” del proprio Comune, al 52° Rally Friuli Venezia Giulia incamera un importante secondo posto tra i protagonisti del Campionato Italiano R1.

Lo stesso risultato è giunto anche nell’ambito del Suzuki Rally Trophy, al termine di una gara lottata sul filo dei secondi.

30 agosto 2016

Prestazione d’effetto per Stefano Martinelli, lo scorso weekend, al 52° Rally Friuli Venezia Giulia.

Il pilota di Barga, che ha preso il via del sesto round del Campionato Italiano con la consueta Suzuki Swift R1 della Europea Corse e Nicolò Gonella alle note, è stato autore di una prova esaltante, che lo ha elevato fino al secondo posto finale del Campionato Italiano R1 e del Suzuki Rally Trophy.

Il portacolori della G.R. Motorsport ha dovuto lottare aspramente contro gli altri trofeisti, dando vita ad un’adrenalinica lotta a 4 per il successo sia del monomarca giapponese che nell’ambito “tricolore”. Dopo aver chiuso tappa 1 al quarto posto, a soli 24”3 dalla vetta, la giornata di domenica è coincisa con la rimonta fino alla piazza d’onore, impreziosita dall’affermazione nell’ultimo tratto cronometrato della gara, la lunga prova di “Mersino”.

I risultati conseguiti in Friuli portano ora Martinelli ad occupare la quarta piazza del Suzuki Rally Trophy, stessa posizione per cui lotta anche nel “tricolore” riservato alle R1, con l’opportunità di migliorare ulteriormente la sua classifica nel rush finale di Roma Capitale, che andrà in scena nella seconda metà di settembre.

DICHIARAZIONE DI STEFANO MARTINELLI:

Che gara tirata! Sapevo che l’impegno friulano, su strade stupende che esaltano le doti di guida, sarebbe stato alquanto difficile e non sarebbe stato semplice emergere nel confronto con gli altri trofeisti. Abbiamo lavorato bene per preparare la gara, e con Nicolò, navigatore talentuoso con cui avevo diviso l’abitacolo già lo scorso anno, l’intesa è stata immediata e redditizia. La lotta a quattro per la vittoria ci ha elettrizzati, e la seconda piazza finale mi restituisce ciò che la malasorte mi aveva negato a Cremona ed in altre gare. Adesso testa concentrata all’ultima sfida, al Roma Capitale, dove proverò a chiudere nel migliore dei modi una stagione positiva, in cui ho sensibilmente migliorato i risultati colti nel 2015”.

Oltre alla competizione, la mission propria di Stefano Martinelli durante la stagione sportiva è quella di onorare al massimo possibile il patrocinio concessogli, a titolo non oneroso, dal Comune di Barga.Al pilota ed alla sua programmazione sportiva 2016 è stata riconosciuta la grande valenza di comunicatori itineranti in favore del territorio barghigiano in Italia.

Foto: Martinelli in azione (D’Angelo)

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi