Header ad
Header ad
Header ad

MICHELA FANINI: PIU’ OMBRE CHE LUCI AL #GIRO D’ITALIA

Spedizione sfortunata per la “Michela Fanini” di patron Brunello Fanini decimata dagli infortuni. Il primo, arrivato alla vigilia della corsa rosa, ha tolto dalla manifestazione la neo campionessa di Francia Edwige Pitel, punta di diamante della squadra lucchese; il secondo, arrivato per una rovinosa caduta alla seconda tappa, è costato il ritiro alla scalatrice colombiana Laura Lozano.

E’ vero – ha sottolineato il direttore sportivo Pietro Cesari – siamo stati un po’ sfortunati anche perchè probabilmente Edwige si sarebbe inserita fra le prime quindici e Laura avrebbe fatto bene; pazienza. Devo anche aggiungere, ad onor del vero, che il processo di crescita del gruppo ha subito un rallentamento; cercheremo di sfruttare al meglio questi giorni di pausa per poi riprendere la giusta strada con le trasferte europee di agosto e il Giro della Toscana a settembre. La fiducia e i mezzi non mancano di certo.

Nonostante gli “inciampi”, però, a tenere alto il nome della squadra ci ha pensato la campionessa di Ungheria Monika Kiraly (alla fine 38esima) che, soprattutto nella prima parte della rassegna rosa e specialmente in salita, si è più volte messa in evidenza.

Sufficiente anche il comportamento delle giovani Michela Balducci e Federica Nicolai (entrambi 21enni) che, sebbene terminate nelle retrovie, hanno trovato la forza di finire la corsa; le due possono ancora migliorare.

maurizio tintori

la michela fanini al Giro

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi