Header ad
Header ad
Header ad

TAU ALTOPASCIO: NASCE LA SCUOLA CALCIO INTER

TAU ALTOPASCIO: NASCE LA SCUOLA CALCIO INTER

Dopo il Centro di Formazione, anche i più piccoli si alleneranno con i programmi nerazzurri

È un colore amaranto sfumato nerazzurro quello che porta l’Asd Tau Calcio Altopascio a creare, per la stagione 2016/2017, la prima Scuola Calcio Inter rivolta ai bambini dai 6 agli 8 anni di età. La società lucchese, infatti, importante realtà calcistica del territorio soprattutto per quanto riguarda il settore giovanile che l’ha portata a raggiungere un’elevata considerazione sia in Toscana che sul panorama nazionale, e Campione d’Italia nel 2012 con la formazione Allievi, ha firmato un nuovo accordo con l’Inter, dopo che, da tre anni ormai, è Centro di formazione permanente della società milanese.

A presentare il nuovo accordo, nel corso di un gradevole incontro svoltosi a Villa Doria a Sant’Alessio, oltre al “padrone di casa”, Manuel Vellutini, sono intervenuti il presidente del Tau Calcio, Pierluigi Serafini, il vice presidente, Antonello Semplicioni, il direttore sportivo, Dante Lucarelli, il responsabile Scuola Calcio Inter e società affiliate, Andrea Motroni, e lo staff tecnico dell’FC Internazionale, rappresentato da Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile, Giuliano Rusca, responsabile tecnico delle attività di base, e Giuseppe Giavardi, responsabile degli osservatori del settore giovanile scolastico.

Una grande soddisfazione, quindi, per la squadra di Altopascio, che era già stata scelta per diventare vera e propria succursale della squadra meneghina e che da oggi compie un importante passo in avanti.

CENTRO DI FORMAZIONE E SCUOLA CALCIO

La partnership con l’Inter risale al 2013, quando il Tau Calcio è diventato Centro di formazione della società nerazzurra. Nati proprio da un’idea di Samaden, i centri di formazione puntano a scovare, e ovviamente formare, giovani campioni tra gli 8 e i 13 anni di età: i ragazzi vengono preparati da allenatori che seguono i programmi dettati dalla squadra milanese, che, a sua volta, invia periodicamente sui campi i propri tecnici.

Da quest’anno, l’emozione di crescere in un ambiente professionistico spetterà anche ai più piccoli, grazie alla Scuola Calcio con sede nel Centro sportivo Sandro Vignini allo stadio Porta Elisa di Lucca. Tutti i bambini, e le bambine, tra i 6 e gli 8 anni, si avvicineranno al calcio sotto la supervisione dei responsabile Inter, dotati dei kit ufficiali della squadra e avranno la possibilità di partecipare a varie manifestazioni di livello nazionale.

Il rapporto che si è creato tra Tau Altopascio e Inter rappresenta un legame concreto che unisce a doppio filo le professionalità altopascesi a quelle milanesi. Da un lato, infatti, la squadra altopascese segue e forma i ragazzi secondo i dettami dell’Inter; dall’altro, più del 50 per cento dei ragazzi che formano le rose dei pulcini e degli esordienti in maglia nerazzurra provengono proprio dai Centri di formazione e dalle Scuole calcio delle squadre affiliate.

Oggi, grazie a questo ulteriore accordo, è diventata concreta la possibilità di dare una maggiore continuità nella formazione e nella crescita dei giovani calciatori, futuri campioni di domani.

STORIA ASD TAU CALCIO ALTOPASCIO

Più di 300 aspiranti campioni tesserati, oltre 40 tecnici qualificati e istruttori di base, due campi per il calcio a 11, tre campi di calcio a 7 e due da calcio a 5, 20 trofei guadagnati tra il 2009 e il 2016: sono numeri importanti quelli che ha registrato, e sta registrando tutt’ora, l’Asd Tau Calcio.

Nata nel 1992 dalla fusione tra la polisportiva Badia Pozzeveri, operante nel settore giovanile, e l’Us Altopascio, iscritta nel campionato di promozione, il Tau Calcio ha ereditato più di 80 anni di storia del calcio altopascese: un forte legame con il territorio e una visione d’insieme che ha permesso alla società di puntare sulla crescita, sull’innovazione unita alla qualità ricercata ai massimi livelli. Una struttura dinamica e in continua evoluzione, quindi, che mira a sviluppare e qualificare l’attività del settore giovanile, dalla Scuola calcio fino all’agonismo dei Giovanissimi e degli Allievi. Una società destinata al successo che già dalla fine degli anni Novanta ha collezionato vittorie e premi, con il primo grande riconoscimento nel 2008, grazie alla vittoria del trofeo regionale da parte degli Allievi, e la consacrazione nel 2012, quando gli Allievi del Tau Altopascio sono diventati campioni d’Italia.

Il percorso di crescita non passa inosservato e nel 2013 Tau e Inter firmano il primo accordo: la squadra amaranto diventa Centro di Formazione del FC Internazionale, sfruttandone il know how e le metodologie di allenamento per formare piccoli campioni di età compresa tra gli 8 e i 13 anni. Fiducia che si riconferma nel 2016 con la nascita della Scuola calcio firmata sempre dalla squadra milanese: anche i più piccoli, i cosiddetti “piccoli amici” (età 6-8), possono iniziare un percorso di crescita in un ambiente professionistico e protetto.

L’ASD TAU CALCIO SUL TERRITORIO

Il Tau non è solo Altopascio. Tanti infatti gli accordi che si sono concretizzati con altre realtà del territorio provinciale, così da esportare le competenze della squadra altopascese anche a Lucca e a Viareggio. I giovani calciatori in amaranto hanno a loro disposizione non solo lo stadio di Altopascio, ma anche l’impianto sportivo di Badia Pozzeveri e il rinnovato centro sportivo Sandro Vignini di Lucca, dedicato alla scuola calcio per i più piccoli. Tra gli accordi di collaborazione rientrano anche il rapporto con Virtus Piazza al Serchio per l’Alta Garfagnana e con l’As Valledelserchio (nata dalla fusione dei settori giovanili di Ghivizzano Borgo a Mozzano, Fornaci, Barga e Gallicano) per la Mediavalle. Da segnalare, infine, la presenza d’oltre monte, consacrata dal legame con la Croce Verde Viareggio: per i prossimi tre anni, fino al 2019, il Tau metterà a disposizione della squadra viareggina la propria esperienza per quanto riguarda la formazione di tecnici e responsabili, rendendo così più fluido lo scambio tra allenatori e giocatori.

I SUCCESSI

Non si ferma l’ascesa della squadra di Altopascio. Nei due mesi appena trascorsi, il Tau si è reso protagonista di una doppietta storica: sia gli Allievi, classe 1999, che gli Allievi B, classe 2000, hanno vinto lo scudetto dei campionati regionali. Successo che si estende anche ai Pulcini A del 2005, che hanno rappresentato la Toscana nella festa finale “Sei bravo a…Scuola di Calcio”, organizzata dalla FIGC e tenutasi lo scorso 11 e 12 giugno a Coverciano. Senza dimenticare la vittoria incassata nel 2003 per il Gran Galà degli Esordienti, organizzato da Toscana Gol. Una lunga serie di vittorie che consacra il Tau Calcio al primo posto della classifica delle squadre toscane stilata da CalcioPiù.

IMG_8361

I CAMPIONI DEL TAU CALCIO ALTOPASCIO

Nicola Tintori – 2000

È stato il primo tesserato dell’Asd Tau Calcio Altopascio ad essere trasferito nel settore giovanile dell’FC Internazionale. Nicola, nato a Montecatini il 25 febbraio 2000, in nerazzurro dalla stagione sportiva 2014/2015, è oggi portiere della nazionale Under 16. La storia di Nicola rappresenta una delle migliori testimonianze del valore del Centro di formazione di Altopascio, nel quale Tintori è cresciuto, seguito direttamente dal preparatore dei portieri del Tau Calcio, Stefano Gaddini.

Emerso nella scuola calcio del Gs Montecatini Murialdo, nell’aprile 2012 era stato notato dai tecnici dell’Inter: la decisione poi di realizzare il Centro di formazione Inter con la società Tau Calcio ha permesso al ragazzo di essere accompagnato nel suo percorso dai tecnici nerazzurri e da quelli della società amaranto. Stage a Milano, tornei e sedute specifiche hanno fatto il resto, fino alla stagione 2013/2014 quando Nicola è diventato importante protagonista nella squadra Giovanissimi Regionali Elite del Tau Calcio.

Niccolò Marcellusi – 1999

Cresciuto nella Massese, nel 2015 ha lasciato la squadra bianconera per disputare il Campionato Elite Allievi Regionali con il Tau Calcio, nonostante avesse ricevuto alcune offerte per giocare il campionato Allievi Nazionale Professionisti. Niccolò Marcellusi, nato il 15 dicembre 1999, centrocampista di qualità, è anche lui passato dal Centro di formazione di Altopascio, che gli ha permesso di essere notato dagli osservatori dell’Inter e andare in prova a Milano.
Non più di un mese fa, i dirigenti neroazzurri hanno fatto sapere al Tau Calcio di volere in società Marcellusi, a conferma del valore e della qualità del Centro di formazione di Altopascio.

Gianluca Bassano – 1999

Nell’orbita dell’Inter è rientrato anche Gianluca Bassano, 5 gennaio 1999, da alcune stagioni difensore del Tau Calcio, con cui ha vinto la “Coppa Cerbai” nella categoria Giovanissimi B. Anche lui, come Marcellusi, è stato accompagnato al Centro sportivo “Facchetti”, dove si allenano e giocano le giovanili nerazzurre. Qui è stato visionato dallo staff tecnico dell’Inter e l’interesse per questo ragazzo è stato manifestato sia dall’FC Internazionale che da altri club nazionali di grande prestigio.

Riccardo Benedetti – 1998

Tra i giovani calciatori lanciati dal Tau Calcio rientra a pieno titolo Riccardo Benedetti, classe 1998, spezzino di nascita e lucchese d’adozione, attaccante approdato nel 2014 al Genoa. Ha cominciato nella Fortis Lucchese; da lì il passaggio al Tau Calcio, dove, nel secondo anno, ha segnato ben 27 gol nel campionato Giovanissimi Regionali Elite. Poco dopo è stato chiamato a Genova per alcuni provini e, a fine stagione, è arrivata l’offerta ufficiale: dal 2015 è nella rosa del Genoa Primavera.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi