Header ad
Header ad
Header ad

Anfiteatro Jazz 2016: presentato il programma

Si profilano tre giorni intensissimi di musiche dagli stili diversi e con il coinvolgimento di molti interpreti di livello altissimo che daranno lustro all’ottava edizione del Festival Anfiteatro Jazz, concerti che tradizionalmente si terranno nella stupenda cornice di piazza Anfiteatro a ingresso libero, da venerdì 3 a domenica 5 giugno; le performance si terranno anche in caso di pioggia. Giuseppe Verdi diceva “torniamo all’antico sarà un progresso” ed è seguendo questo detto che Renzo Cresti, l’ideatore e il direttore artistico della manifestazione, è ritornato alla formula iniziale che prevede due concerti giornalieri il primo all’ora dell’aperitivo, 19.30, e il secondo alle 22, concentrando in tre giorni 6 proposte differenziate e accentuando il carattere di festival. L’organizzazione spetta all’associzione Music and More.
La caratteristica del festival è sempre stata quella di intrecciare momenti musicali realizzati da musicisti famosi a quelli realizzati dalle emergenze locali e si inizierà, venerdì 3 alle ore 19.30, proprio con un gruppo di musicisti che fanno capo alla qualificata JAM di Lucca che presenterà un omaggio a Lucio Battisti; seguirà alle 22, una formazione nuova di zecca, la Grande Orchestra di Swing ideata e diretta da Nico Gori, uno dei clarinettisti italiani riconosciuti nel mondo, con tanto di presentatore che inviterà a ballare.
Sabato 4 alle ore 19.30 si presenterà il Gruppo Mediterraneo, molto conosciuto in zona per aver prodotto una serie di concerti di notevole qualità sulla linea della trasfigurazione della musica popolare mediterranea in chiave moderna, in piazza Anfiteatro proporrà un Omaggio a Pino Daniele. La serata presenterà l’ensemble di Donatella Alamprese, grande voce dichiarata come una delle più prestigiose interpreti del tango, reduce da una apprezzata tournée in Giappone, ovviamente sarà il tango il protagonista della serata.
Domenica 5 si presenterà in prima battuta Igor Palmieri Quintet con un tributo a due grandi della storia del jazz, il ‘lucchese’ Chet Baker e Stan Getz, dei quali si suoneranno famosi standard. In conclusione si esibirà la grande cantante americana Denia Ridley, in tour in Italia, accompagnata da un importante quartetto di musicisti italiani (fra cui Daniele Gorgone al pianoforte) all’insegna di un attraversamento dei vari generi jazzistici.
A Cresti chiediamo la ragione della scelta di queste date: “È un buon periodo sia per i residenti che non sono ancora in ferie sia per il turismo, inoltre, il giugno 10 iniziano i campionati europei di calcio ed è bene non sovrapporsi. Il programma è variegato e di qualità, per tutti i gusti musicali ed è una buona miscela fra musicisti locali e internazionali. In piazza si potranno gustare specialità culinarie, prendersi un bell’aperitivo e fare una piacevole cenetta in un luogo unico al mondo.”

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi