Header ad
Header ad
Header ad

BASKET LE MURA: A Schio lo scudetto, per Gesam Gas&Luce tanti applausi

Finisce in garatre della finale scudetto l’incredibile e indimenticabile stagione della Gesam Gas&Luce. La Famila Schio si tiene ben stretto il tricolore sul petto, il quarto consecutivo, a dimostrazione della forza e del talento di un gruppo di giocatrici che, con merito, si staglia ancora una volta sul tetto d’Italia. Lucca ci ha provato fino alla fine, come doveva fare e come ha fatto per tutto il campionato AlmonatureCup, lottando su ogni pallone, con grinta, determinazione e con tutte le energie a disposizione. Da rimproverare, alle biancorosse, davvero poco. Gesam si è presa con merito il primo posto in regular season, si è battuta contro qualsiasi squadra con la stessa intensità e voglia di stupire, è riuscita a riempire di passione ed entusiasmo i cuori di tanti tifosi lucchesi e non solo, perchè ancora una volta questa piccola, ma incredibile realtà, ha conquistato risultati insperati, vittorie e prestazioni indimenticabili, con la forza di un gruppo unico, come unico il pubblico ed i tifosi lucchesi, che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno.

La partita. La partenza è in sostanziale equilibrio. Lucca, senza paura, trova buoni tiri da Dotto e Harmon, ma Schio, con Yacoubou, Sottana e Walker, riesce a prendere il primo margine, 13-6 al minuto 4. Gesam è propositiva, molto di più rispetto alle due gare precedenti, ma le locali ricacciano indietro le biancorosse, grazie alle puntualissime triple di Macchi e Anderson, che valgono il 27-19 con cui si chiude il primo quarto. Lucca non ci sta, alza l’intensità in difesa ed infatti rosicchia punti importanti, ma stavolta è Sottana a togliere dagli impicci le sue, segnando 5 punti consecutivi, coadiuvata da Walker, per il 35-23 orange a quattro dal termine. Reggiani prova in penetrazione a spezzare il ritmo, ma Schio fa la voce grossa sotto i tabelloni trovando ancora nel pivot americano punti importanti e il +12, 39-27 con cui si chiude la prima parte di gara.

Nella ripresa le padrone di casa si chiudono benissimo in difesa, ma Gesam non molla di un centimetro e spinge con convinzione, riavvicinandosi a -10 al terzo fischio, 53-43, grazie alla grinta di Harmon e Crippa. Dotto in penetrazione inaugura l’ultima frazione, ma la Famila spezza l’entusiasmo trovando la tripla di Masciadri prima e quella di Gatti poi (la nona della gara) e il nuovo +14 orange dopo due minuti. La partita è bellissima, perchè Lucca continua a lottare, non perde entusiasmo, torna a -10 al minuto 36 (Crippa e Dotto), ma Schio è decisa a non regalare nulla questa sera e nei successivi tre minuti non sbaglia praticamente nulla, conquistando con merito il tricolore.

IMG_20160515_194255

Il risultato finale forse ci penalizza, per quello che abbiamo visto – le parole di coach Diamanti – . Credo che meritavamo di vincere una gara in questa serie e lo dico con serenità. Ho poco da dire alla mia squadra. Abbiamo dato tutto quello che avevamo anche questa sera, non abbiamo mai mollato. Schio ha dimostrato di essere più forte, ma questo lo sapevamo già. Abbiamo fatto un gran campionato, abbiamo messo sotto squadre molto più attrezzate e questo è per noi una grandissima vittoria”.

Il tabellino:

Schio-Lucca: 76-55 (27-19; 39-27; 53-43)

Famila Schio: Yacoubou 10, Gatti 8, Sottana 14, Battisodo , Anderson 14, Masciadri 3, Walker 14, Zandalasini , Ress , Macchi 10, Bestagno 3. All. Mendez

Gesam Gas&Luce: Viale ne, Templari , Dotto 14, Wojta 7, Reggiani 2, Harmon 13, Crippa 11, Gaeta ne, Laterza , Mandroni ne, Pedersen 8, Gatti ne. All. Diamanti

Arbitri: Colazzo Elena (MI), Beneduce Nicola (CE), Pecorella Pasquale (BA)

Note: antisportivo a Pedersen al minuto, 7:40. Crippa uscita per 5 falli al minuto 36:18.

Tutti gli aggiornamenti e le news Le Mura sul sito internet www.basketfemlemura.it, sulla pagina facebook – BFLeMuraLucca e su twitter – @BFLeMuraLucca.

Lorenzo Vannucci

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi