Header ad
Header ad
Header ad

Lucca Art Fair: il nuovo appuntamento per l’arte in Toscana

Al via dal 6 al 9 maggio la prima edizione di LUCCA ART FAIR, la prima fiera d’arte di Lucca, ideata e diretta da Paolo Batoni, presidente dell’associazione culturale Blob ART, che vuole riconfigurare la Toscana come regione d’eccellenza capace di diventare nel tempo protagonista dello scenario artistico nazionale e internazionale. Crocevia tra il “salotto” dell’arte di Pietrasanta e il marmo bianco di Carrara, a due passi da realtà museali di grande importanza che tutto il mondo ci invidia e vicino a quella moltitudine di gallerie che hanno costruito silenziosamente reti internazionali, Lucca si presenta come la città ospitante più dinamica e ricettiva per nuovi esperimenti artistici ed è stata strategicamente scelta per riattivare e riconnettere il sistema dell’arte toscano.

Il dettaglio della manifestazione è stato presentato durante una conferenza stampa tenutasi nella Sala degli Specchi di Palazzo Orsetti (sede del Comune di Lucca) durante la quale sono intervenuti, oltre al direttore di Lucca Art Fair Paolo Batoni, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il direttore di Lucca Comics & Games Renato Genovese e Angel Moya Garcia, Advisor sezione T.A.Z.
Ad essere in scena nei padiglioni del Polo Fiere e Congressi di Lucca quarantotto gallerie provenienti da tutta Italia con alcune presenze straniere, tanta arte contemporanea ma anche la felice combinazione tra moderna e post-bellica, per una fiera che vuole mostrare l’inaspettato del mondo dell’arte e costruire, passo dopo passo, un momento di confronto con le realtà nazionali e internazionali.

LUCCA ART FAIR, nata anche grazie alla collaborazione con Lucca Comics & Games,  e Comune di Lucca vuole riunire i tessuti connettivi di un territorio carico di esperienze artistiche, sia dal punto di vista della produzione, che del mercato dell’arte, per radicarsi nel medio-lungo termine in una città che da sempre si è caratterizzata come laboratorio culturale italiano.

Ad accompagnare il progetto espositivo, la zona T.A.Z. (acronimo di Temporary Art Zone), interamente dedicata alle gallerie d’arte contemporanea ad indirizzo più sperimentale e dai linguaggi più innovativi, che vede la collaborazione del curatore e Co-Direttore per le Arti Visive Dello Scompiglio Angel Moya Garcia in veste di advisor.

Nelle giornate di sabato e domenica spazio ai talks: incontri con personalità di punta del panorama culturale italiano, addetti ai lavori e collezionisti, per offrire uno scambio di esperienze e conoscenza che attivi e sviluppi una rete indispensabile alla crescita del sistema artistico contemporaneo, con particolare attenzione al sistema dell’arte in Toscana.

Gallerie presenti a LUCCA ART FAIR

aArte Gallery Contemporary Art, Allegrini Arte Contemporanea, ArmandaGoriArte, Artea Gallery, Art is light, Associazione Diffusione Arte Polimnia, BFC Arte, Casa D’Arte San Lorenzo, Casa D’Arte Viadeimercati, Castel Negrino Arte, Catania ART Gallery, Centro Arte la Tesoreria, Claudio Poleschi, Compagnia dell’Arte, Davide Gallo Arte Contemporanea,  Edizioni Acca, Engema Arte, Fantasio e Joe Arte, Galerie21, Galleria Accademia Arte Moderna e Contemporanea, Galleria Arteelite, Galleria Bottisio, Galleria Colonna Arte Moderna e Contemporanea, Galleria d’Arte la Telaccia by Malimpensa, Galleria d’arte Ottonovecento, Galleria Granelli, Galleria360, Galleria L’Incontro Arte Moderna e Contemporanea, Giò Lucca, Hipponion Arte Gallery, Il Mappamondo, Ismi Arte Contemporanea, Lattuada Studio, Maloni Arte Contemporanea, Morotti Arte Contemporanea, Prometeogallery, Soave Arte Moderna e Contemporanea, Tedofra ArtGallery, The Rooster Gallery, Vannucchi Arte, Vecchiato Arte.
Temporary Art Zone (T.A.Z.): Doppelgaenger, Federico Rui Arte Contemporanea, Galerija Prototip, Galleria ZAK, Passaggi Arte Contemporanea, Rizzuto Gallery, Traffic.

Talks in programma

Sabato 7 maggio, ore 11:30 e ore 16:30  – Dal locale al globale: il sistema dell’arte in Toscana, a cura di Adriana Polveroni, giornalista, saggista e direttore Exibart.
Dialoghi tra i protagonisti dello scenario contemporaneo toscano con Cecilia Bertoni, ideatrice e direttrice artistica dello Scompiglio, regista e performer – Claudio Cosma, collezionista – Vittorio Gaddi, collezionista – Sergio Risaliti, critico d’arte e curatore indipendente- – Irene Sanesi, presidente Fondazione Pecci (ore 11:30) / Lorenzo Bruni, Base, e curatore indipendente – Pietro Gaglianò, Madeinfilanda e critico d’arte – Fabio Gori, Fattoria di Celle – Nicola Maggi, Collezione da Tiffany (ore 16:30)

Domenica 8 maggio, ore 12:00 – Arte per l’infanzia, l’infanzia nell’arte, a cura di Luca Baraldi, Eurising.
Dialoghi sul ruolo dell’arte nell’infanzia, pratiche educative e didattiche attraverso l’arte per lo sviluppo sociale ed economico con Luca Baraldi, Eurising – Ketty Gallon, Scuola Internazionale d’Illustrazione Štěpán Zavřel – Antonella Gioli, Università di Pisa – Umberto Margiotta, Fondazione Collodi – Olimpia Niglio, Business School Sole24ore – Management dell’Arte e Beni Culturali – Fabrizio Silei, scrittore – Ilaria Tuci, Università di Pisa.

Domenica 8 maggio, ore 16:00 – Un artista, un critico, un collezionista, a cura di Parallelo 42, rivista e piattaforma per l’arte contemporanea.
Dialoghi al confine tra arte, critica e collezionismo per nuove pratiche di contaminazione con Fabrizio Cotognini, artista, Giovanni Scarzella, imprenditore e collezionista, Antonello Tolve, critico d’arte

Domenica 8 maggio, ore 17:00 – Conoscere per conservare: una nuova rivista e l’editoria d’arte dopo il 2000, a cura di Giuseppe Maino, direttore di Cities of Memory, International Journal on Culture and Heritage at Risk, coordinato da Donatella Biagi Maino, Università di Bologna e Alessandro Tosi, Università di Pisa. Dialoghi sul ruolo dell’editoria d’arte oggi e presentazione del n. 1 della nuova rivista internazionale Cities of Memory – International Journal on Culture and Heritage at Risk con Umberto Allemandi, Allemandi Editore e Il Giornale dell’Arte –  Luca Baraldi, comitato scientifico International Journal on Culture and Heritage at Risk – Giovanni Carnevali, Editoriale Umbra – Fabio Lazzari, UTET – Giuseppe Maino, Cities of Memory, International Journal on Culture and Heritage at Risk – Olimpia Niglio, comitato scientifico International Journal on Culture and Heritage at Risk – Francesca Pacini, Edifir e Cities of Memory – Francesca Fazzi, Maria Pacini Fazzi Editore, Lucca.

Visite guidate gratuite
Sabato 7 maggio alle ore 12.00 e alle ore 16.00 si terrà una visita guidata agli stand della fiera a cura di Francesca Baboni, un percorso creato ad hoc per mostrare i grandi artisti dell’arte moderna e le nuove proposte degli emergenti, per avvicinare l’arte al grande pubblico di non addetti ai lavori, ai collezionisti che desiderano approfondire e ai giovani che vogliono intraprendere la strada del collezionismo o capire come funziona il sistema dell’arte.
Prenotazione obbligatoria a info@luccaartfair.it oppure al desk informativo.

Preview 6 maggio 15 – 17
Opening 6 maggio 17.30 – 21:00
7 e 8 maggio 11:00 – 20:00
9 maggio 11:00 – 15:30

DOVE
Lucca, Polo Fiere e Congressi
Via della Chiesa XXXII, Traversa I, 237
QUANDO
Preview 6 maggio 15:00– 17:00 (su invito)
Opening 6 maggio 17.30– 21:00
7 e 8 maggio 11:00 –20:00
9 maggio 11:00 – 15:30
INGRESSO
Bigliettogiornaliero: € 10,00
Ridotto giornaliero: € 8,00
Abbonamento 4 ingressi: € 20,00

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi