Header ad
Header ad
Header ad

“Verdemura 2016” – A Lucca dal 1 al 3 aprile

La nona edizione della mostra mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta

VerdeMura apre i battenti per la sua nona edizione e pur aprendo i battenti nel giorno del pesce d’aprile non è uno scherzo ma una conferma di qualità.

Anche quest’anno confermato tutto ciò che ha sin qui dato lustro alla manifestazione: stile fresco e informale, con tanti input giardinieristici, una ricca scelta di espositori (oltre 150), un pizzico di divulgazione botanica e culturale e qualche evento capace di segnare la primavera dei giardinieri amatoriali.

VerdeMura aprirà venerdì 1 aprile alle 12 con l’inaugurazione e il giro d’onore delle autorità e delle giurie.

Nel pomeriggio alle ore 15 è in programma una tavola rotonda sugli alberi nel contesto urbano.
Lucca porterà la propria esperienza e le problematiche di un verde pubblico specialissimo, con alberature essenzialmente nei viali perimetrali ed a cadenzare la passeggiata di oltre 4 chilometri che caratterizza la sommità della cerchia delle mura. Alberi talvolta monumentali e storici (come il cedro del Libano dell’orto botanico, piantato nel 1822), più spesso solo vecchi e bisognosi di cure, che oggi vanno affrontate in un’ottica di sostenibilità e chiamando in causa professionalità altamente specializzate.

Alla tavola rotonda, intervengono: Francesco Ferrini (Universita di Firenze), Giacomo Lorenzini (Università di Pisa), Francesco Mati (Piante Mati Pistoia) e Antimo Palumbo (storico degli alberi) mentre la nota paesaggista Francesca Marzotto Caotorta sarà la moderatrice.

Per i temi botanici, l’occhio di collezionisti e amatori quest’anno si rivolge agli agrumi e alle Hepatica, oltre che alle camelie.

La consueta mostra di camelie, allestita a cura di Andrea Antongiovanni del vivaio Rhododendron con fiori appena colti nei giardini storici lucchesi, riserverà comunque come sorpresa il debutto di nuove varietà selezionate dal vivaio stesso.
Se agrumi e camelie appartengono alla storia vivaistica e all’arte dei giardini toscani e della Lucchesia, non così le epatiche, piccoli fiori primaverili di cui la specie Hepatica nobilis frequenta il sottobosco italiano, come gli ambienti di tutta Europa (ma non le nostre isole maggiori, né il Portogallo e il Regno Unito). Ranuncolacea a suo modo modesta, che schiude i fiori blu lilla rendendosi protagonista in natura e nei giardini per un breve scorcio di primavera, l’epatica è adorata da inglesi e giapponesi, che ne fanno oggetto di culto in mille ibridi e varietà. Una mostra allestita a VerdeMura a fini divulgativi racconterà le meraviglie di questa pianta, sia in termini di valorizzazione della flora spontanea italiana, sia di collezionismo botanico in giardino.

Dedicato a questo fiore è anche il libro fresco di stampa “Conoscere e coltivare le Hepatica” scritto dall’inglese Michael Dale Myers, agronomo e giardiniere appassionato che detiene la collezione nazionale Uk del genere Hepatica, a cui ha dedicato persino la propria tesi di laurea che verrà presentato a VerdeMura domenica 3 aprile alle 12.
L’edizione italiana del libro – in versione cartacea e elettronica – inaugura la nuova collana di Maria Pacini Fazzi Editore “I segreti di Flora” nata dalla collaborazione di VerdeMura e Murabilia con questo editore lucchese. Avverrà dunque a VerdeMura il battesimo di una serie di monografie snelle ed economiche (questo volume a colori di 80 pagine va in libreria a 12 euro) che si muoveranno nella vastità dei temi del ‘verde’ illuminando angoli inesplorati e originali.

Altra presentazione è quella di “Erba volant, Imparare l’innovazione dalle piante” di Renato Bruni, giovane e brillante docente di Botanica all’Università di Parma che tratta in forma romanzata una nuova disciplina, la biomimetica, che insegna, con lo studio delle piante e dei loro comportamenti, come mettere a punto innovazioni efficaci e sostenibili e che sarà presentato a VerdeMura il pomeriggio di sabato 2 aprile. Bruni, che si occupa di biomimetica come ricercatore, racconta che le piante hanno già suggerito, e lo faranno ancora di più in futuro, soluzioni in tutti i campi, dall’architettura al marketing, dalla depurazione dell’aria alla conservazione dei vaccini senza frigorifero.

Mentre le semine di VerdeMura stanno per dare frutti, quelle di Murabilia, che si svolgerà tra il 2 e il 4 settembre prossimo, sono ancora in corso. A breve l’annuncio della novità più significativa della manifestazione, che non mancherà di far parlare i i lucchesi come i visitatori e la comunità nazionale e internazionale che si occupa di arte dei giardini.

 verdemura

Informazioni

VerdeMura si svolge sulle mura Lucca fra il baluardo San Martino, sulla cortina di porta Santa Maria fino alla piattaforma San Frediano.
Orari: venerdì 1 aprile dalle 12 alle 19, sabato 2 aprile dalle 9.30 alle 19 e domenica 3 aprile, dalle 9.30 alle 19.
La vendita biglietti termina alle 18 di ciascun giorno.
Prezzo dei biglietti d’ingresso: intero 6 euro. Ridotto: 3 euro per gli over 65, minori tra gli 8 e i 14 anni, diversamente abile con accompagnatore. Gratuito minori di 8 anni.
Abbonamento per 2 giorni: 10 euro
Abbonamento per 3 giorni: 16 euro
Acquisto cumulativo 20 ingressi: 120 euro + due biglietti omaggio
I cani possono entrare al guinzaglio.
Servizio gratuito di noleggio carriole e, all’esterno di Porta Santa Maria, area di deposito-consegna piante a cui poter accedere con l’automobile.


Social


Ordinanze

Ordinanza n. 32199 del 24.03.2016
Divieto di sosta con rimozione coatta 0/24 e istituzione divieto di transito nel parcheggio retrostante il mercato ortofrutticolo con accesso da Via Fabio Filzi dal 31 marzo al 4 aprile

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi