Header ad
Header ad
Header ad

Le Giornate FAI di primavera 2016 coinvolgono anche Lucca

Alla scoperta dei capolavori del territorio

Sabato 19 e domenica 20 marzo riscopri l’orgoglio di sentirsi italiani.

Visita chiese e castelli, archivi e palazzi storici, paesaggi naturali e archeologie industriali e ascolta le storie – non solo quelle con la S maiuscola, ma anche quelle minori, gli aneddoti e le curiosità – che questi luoghi custodiscono, grazie ai volontari del FAI che anche quest’anno si faranno portavoce di un’Italia appassionata del suo passato, partecipe del suo presente e impegnata per il suo futuro.

Dal 1993 sono stati 8,5 milioni i visitatori che hanno preso parte alle Giornate FAI di Primavera, riscoprendo capolavori nascosti e monumenti dimenticati del nostro immenso patrimonio culturale. Un’esperienza lunga 23 anni che smentisce lo stereotipo degli italiani disinteressati all’offerta culturale e indifferenti alla bellezza. Centinaia di chilometri di code ordinate che raccontano come il FAI nelle 23 edizioni di questo evento straordinario, sia stato in grado di portare nelle piazze persone di tutte le età disposte a fare la fila per vivere l’emozione regalata da un’opera d’arte vista dal vivo. Italiani, per una volta, non rumorosi ma pronti ad ascoltare le vicende – spesso intricate, sempre avvincenti – racchiuse nei monumenti che li circondano, se narrate con passione. Più di 9.000 beni in oltre 3.600 città passati dall’essere luoghi quasi dimenticati a luoghi vissuti, in grado di attirare migliaia di visitatori.

Le Giornate di primavera a Lucca

Anche Lucca apre alcuni dei suoi tesori e lo fa grazie anche al contributo degli studenti delle classi 3ªE e 3ªSA del Liceo Scientifico “A. Vallisneri” che svolgono il progetto “Apprendisti Ciceroni” e che metteranno tutte le loro conoscenze sul Palazzo Ducale, la Prefettura e la Chiesa di Santa Caterina a disposizione di chi vorrà partecipare per conoscere luoghi che fanno parte del patrimonio culturale italiano.

Sabato 19 marzo apertura dalle ore 14.00 alle ore 18.00 e domenica 20 marzo apertura dalle ore 10.00 alle ore 18.00.


Social

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi