Header ad
Header ad
Header ad

Giovanni da Monreale: un urban arstist porta a Lucca la mosta “In Strada”

Prosegue il programma delle mostre della Fondazione Banca del Monte di Lucca

Giovanni da Monreale: un urban arstist porta a Lucca la mosta “In Strada”

Sabato 12 marzo alle 18 al palazzo delle esposizioni di piazza San Martino – ingresso libero

I suoi ragazzini (statue in resina) che seduti sulle panchine o alle fermate dei bus giocano ai videogames avevano fatto scalpore anche a Lucca. Adesso l’urban artist Giovanni Sardisco da Monreale arriva all’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (piazza San Martino, 7) con la mostra “In Strada” che inaugura sabato 12 marzo, alle 18. Giovane, classe 1980, è già un noto artista che, dopo aver lavorato in vari studi e aver collaborato con numerosi scultori, dal 2013, muovendosi lungo la penisola, porta avanti un progetto autonomo d’arte plastica urbana. Giovanni da Monreale sceglie le città e le zone in cui operare, esclusivamente in spazi pubblici e colloca sculture iperrealiste raffiguranti bambini in giardini, scuole e fermate degli autobus.Giovanni da Monreale

La mostra, ad ingresso libero, ripercorre passo passo il progetto artistico di Monreale, che ha il suo luogo di esposizione unico nelle strade, fra i bambini, nonni e genitori, che vivono quelli spazi, il suo pubblico e con il rischio che le sue opere corrono di non essere accettata, di essere vandalizzate o rimosse. Questa la sua sfida di fare arte, appunto, “In Strada”. Alcune opere sono figure in vetroresina, dipinte con colori alla glicerina, realizzate a grandezza naturale e rappresentano bambini intenti a giocare con i videogiochi.

Nelle varie città dove ha collocato le sculture (Pietrasanta, Livorno, Torino, Bologna, Lucca e Genova), in un contesto non protetto, spesso hanno suscitato disorientamento, ma in molti casi affetto e stima.

Giovanni da Monreale è un giovane artista, classe 1980, attratto da sempre dalle arti e dal mestiere. Nel 1993 ha frequentato l’istituto statale d’arte Mario D’Aleo di Monreale (Pa) per poi seguire l’accademia di belle arti. Nel 2002 si trasferisce a Carrara e inizia a collaborare con artisti e laboratori artistici della zona. Diplomatosi all’accademia a Carrara, da l 2014 ha attivato dei progetti artistici nelle città di Torino, Lucca, Livorno e Pietrasanta, Bologna e Genova.

Negli stessi giorni in cui è presente al palazzo delle esposizioni della Fondazione della Banca del Monte di Lucca, l’artista parteciperà al progetto “Urban art” in Agorà un concorso di street art della Biblioteca civica Agorà di Lucca.

La mostra resta aperta fino al 3 aprile. Orario dal lunedì al venerdì 15/19 e sabato e domenica 10/13 e 15/19. Ingresso libero.

manifesto

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi