Header ad
Header ad
Header ad

NASCE “JOTTO”

Jotto (Joint Technology Transfer Office) valorizzerà i risultati della ricerca dei tre atenei

NASCE JOTTO, L’UFFICIO PER IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

DI SCUOLA IMT ALTI STUDI LUCCA, SCUOLA NORMALE SUPERIORE E SCUOLA SUPERIORE SANT’ANNA

Nasce Jotto (Joint Technology Transfer Office, www.jointto.it), un ufficio unico per promuovere i processi di valorizzazione dei risultati della ricerca della Scuola IMT Alti Studi Lucca, della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant’Anna: un servizio per il trasferimento tecnologico a disposizione di ricercatori e imprese.

Frutto del lavoro congiunto tra le tre Scuole di Eccellenza, Jotto rappresenta un primo passo verso il coordinamento delle attività didattiche e di ricerca dei tre atenei presenti nel Polo Pisa-Lucca. L’ufficio unico da una parte metterà le conoscenze e le tecnologie dei tre atenei a disposizione del mondo imprenditoriale, che potrà utilizzarle per integrare e rinnovare la propria proposta economica e industriale; dall’altra consentirà agli operatori della ricerca di valorizzare le proprie scoperte, favorendo la nascita di spin-off, diffondendo i risultati presso imprese ed enti, realizzando momenti di formazione e approfondimento.

L’idea di un ufficio unico nasce anche su stimolo del Ministero dell’Istruzione, che ha finanziato progetti di integrazione tra strutture universitarie.

Jotto è stato presentato quest’oggi dai direttori di Scuola Normale Superiore e Scuola IMT Alti Studi Lucca, rispettivamente Fabio Beltram e Pietro Pietrini, e dal rettore della Scuola Superiore Sant’Anna, Pierdomenico Perata. Il decreto di attivazione dell’Ufficio, con tre strutture amministrative referenti nelle rispettive sedi istituzionali (Ufficio Ricerca, Gestione Progetti e Trasferimento Tecnologico di IMT, Servizio alla Ricerca e Trasferimento tecnologico della Normale, Ufficio Valorizzazione Ricerca della Sant’Anna) è stato siglato nei mesi scorsi. Alla firma erano presenti anche i tre delegati al trasferimento tecnologico delle Scuole, il Prof. Stefano Marmi (Scuola Normale Superiore), il Prof. Marco Paggi (Scuola IMT) e il Prof. Andrea Piccaluga (Scuola Superiore Sant’Anna).

«A questo tavolo – ha affermato Pietrini – sono riunite tre delle cinque scuole superiori ad ordinamento speciale italiane, per di più tra loro geograficamente molto vicine, quindi direi naturalmente destinate a essere complementari. Mi auguro che questo progetto segni il primo passo di un percorso condiviso che immagino stimolante per la ricerca e utile per il mondo delle imprese a livello locale e nazionale».


Da oggi, le imprese che intendono introdurre innovazioni di prodotto o di processo, appartenenti a settori tradizionali o ad alto contenuto tecnologico, e che desiderino attivare partnership di ricerca con le tre Scuole potranno rivolgersi e essere sostenute da questo nuovo ufficio. Dall’altra parte docenti, ricercatori, allievi e imprese potranno avvalersi del servizio di supporto di Jotto per collaborazioni tra aziende e attività di ricerca (progetti di ricerca, laboratori congiunti, licenze di brevetto) e per la consulenza sui temi del trasferimento tecnologico e della valorizzazione dei risultati della ricerca scientifica.


Nell’ambito di Jotto sono previste
iniziative di formazione specialistica sui temi della proprietà intellettuale e dell’imprenditorialità. Il primo appuntamento sarà con il seminario “La proprietà intellettuale: strumenti e strategie per la valorizzazione della ricerca pubblica”, che si terrà venerdì 4 marzo alla Scuola Normale Superiore, nella Sala Azzurra, a partire dalle ore 9. Un secondo seminario, dal titolo “Software protection: the US and the European approach”, si terrà giovedì 10 marzo alla Scuola Superiore Sant’Anna, (Aula Magna Storica, a partire dalle ore 9.30). Per informazioni e per registrarsi ai seminari è possibile rivolgersi a uvr@sssup.it.

Nei prossimi mesi presso la Scuola IMT si terrà un evento formativo sul tema dell’imprenditorialità, rivolto a studenti e ricercatori interessati alla creazione di impresa. Il corso sarà tenuto da docenti e tecnici interni a Jotto e da investitori esterni, che svolgono attività sulla valutazione delle imprese.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi