Header ad
Header ad
Header ad

La 52esima stagione cameristica dell’Associazione Musicale Lucchese

Quattordici appuntamenti tra concerti e conferenze

L’energia e la modernità del violoncello di Giovanni Sollima, il virtuosismo di Giuseppe Albanese, l’omaggio alla creatività di Gaetano Giani Luporini, la Nona Sinfonia di Beethoveen nella sorprendente trascrizione per pianoforte, le splendide voci di Monica Bacelli e Marcello Nardis questi alcuni degli ingredienti della 52esima stagione cameristica dell’Associazione Musicale Lucchese che inizia domenica 17 gennaio.

In calendario dieci concerti che si terranno la domenica pomeriggio, alle ore 17, nell’auditorium dell’ISSM “Boccherini” (in piazza del Suffragio), che dall’anno passato ospita gli eventi invernali dell’AML grazie al prezioso progetto di collaborazione che vede insieme l’Associazione e l’Istituto.

A conferma dell’attenzione che il progetto va riscuotendo a livello nazionale per originalità e qualità della proposta anche per il 2016 viene ribadita la presenza di due prestigiosi mediapartner come il magazine Amadeus e Rai Radio Tre, ai quali va ad aggiungersi l’importante collaborazione con il canale Sky Classica HD. Da evidenziare poi la collaborazione con Teche Rai.

Anche per il 2016 l’AML conferma le numerose collaborazioni grazie alle quali, negli anni, la stagione cameristica è divenuta un evento che coinvolge a vario titolo molte realtà culturali della città. Tra queste l’ISSM “L. Boccherini” e il Centro studi “Luigi Boccherini”, ma anche il Comune e la Provincia di Lucca, la Prefettura di Lucca, il Ministero per i beni e le attività culturali, le fondazioni Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lucca. La stagione è realizzata anche grazie al contributo di Lucar Bmw e della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia.

Come accade ormai da alcuni anni, la Stagione cameristica si intreccia con “Musica ragazzi”, il ciclo di concerti e incontri che l’AML dedica agli studenti e alle giovani generazioni e che da questa Stagione si è arricchito con la collaborazione con il Polo Scolastico “Fermi Giorgi”, dando vita ad una speciale palestra d’ascolto. Ecco quindi che alcuni dei musicisti, nei giorni immediatamente precedenti o seguenti l’esibizione domenicale, incontreranno i bambini e i ragazzi delle scuole, raccontando la loro esperienza umana e professionale e esibendosi per il giovane pubblico, in un percorso di avvicinamento alla musica di grande valore e immediatezza.

 AML_Logos_DEF

Il programma

i concerti

  • Il concerto inaugurale è affidato al Trio Metamorphosi, una delle più titolate e prestigiose formazioni italiane che sarà affiancata dalla straordinaria presenza del mezzosoprano Monica Bacelli, artista presente alla Scala, alla Staatsoper di Vienna, al Covent Gardem come alla Philarmonie di Berlino, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e al Concertgebouw di Amsterdam con collaborazioni con direttori come Claudio Abbado, Daniel Harding, Riccardo Muti, Antonio Pappano, Simon Rattle, Zubin Metha. Particolare e di grande interesse il programma con la musica di Joseph Haydn (il Trio in mi maggiore Hob. XV:28 e le Scottish Airs), l’Introduzione e Variazioni in sol maggiore op. 121a sul Lied “Ich bin der Schneider Kakadu” e gli Schottische Lieder di Ludwig van Beethoven –domenica 17 gennaio
  • Il pianista Maurizio Baglini che si cimenta con uno dei pezzi di musica “classica” maggiormente conosciuti in tutto il mondo, la Nona Sinfonia di Beethoven, nella versione per pianoforte di Franz Liszt. Baglini è tra i musicisti più brillanti e apprezzati sulla scena internazionale. Ha al suo attivo un’intensa carriera in Europa, America e Asia con oltre 1200 concerti come solista e altrettanti di musica da camera – domenica 24 gennaio
  • Ivano Battiston e Gabriele Ragghianti e la speciale alchimia sonora della fisarmonica e del contrabbasso, strumenti in grado di frequentare generi diversi e capaci di restituire un’affascinante gamma di colori e suggestioni. In programma un brano per fisarmonica composto da Battiston, ispirato alla musica tradizionale balcanica. Poi alcune pietre miliari della produzione di Giovanni Bottesini, autore che ha trasformato il contrabbasso in uno strumento solista a tutti gli effetti. E ancora: Astor Piazzolla e la musica del compositore e contabbassista bulgaro Emil Tabakov. Infine due brani del compositore lucchese Federico Favali, The world is on fire (music for burning bass) per contrabbasso (in prima esecuzione assoluta) e Aforismi per evocare la terra. Il primo brano è stato scritto nel 2015 per il contrabbassista Gabriele Ragghianti mentre Aforismi per evocare la terra trae spunto dalla “rilettura” fatta da Favali di un frammento del compositore lucchese Giovanni Lorenzo Gregori (1663 – 1740) – domenica 31 gennaio
  • Il recital pianistico di Giuseppe Albanese. Tra i più richiesti pianisti della sua generazione, Albanese in Italia ha suonato per tutte le più importanti stagioni concertistiche, tra cui quella dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Nei mesi scorsi Albanese ha pubblicato con Deutsche Grammophon uno straordinario album dedicato a Liszt il cui programma sarà integralmente proposto nel concerto di Lucca – domenica 28 febbraio
  • Due promettenti musiciste tornano ad esibirsi per l’AML. Si tratta di Laura Marzadori, giovane violinista che ha recentemente vinto il concorso per il posto di primo violino nell’Orchestra del Teatro alla Scala e la talentuosa pianista Leonora Armellini che hanno in programma la Ciaccona dalla Partita per violino solo n. 2 in re minore, BWV 1004 di Bach e la sonata «La Primavera» di Beethoven – domenica 6 marzo
  • Il pianista Matteo Fossi e uno dei migliori complessi cameristici italiani, il Quartetto Savinio, in “Il migliore dei cuori, tu, Clara”, un programma dedicato al grande sodalizio artistico e sentimentale tra Robert Schumann e Clara Wieck con la loro musica, compreso il celeberrimo Quintetto per pianoforte e archi di Schumann - domenica 13 marzo
  • Chiusura della stagione con “Schubert, un viaggio di inverno”, drammaturgia originale dello scrittore e critico musicale Sandro Cappelletto (conosciuto al pubblico anche per le sue trasmissioni su Rai 5) che sarà presente in veste di voce narrante. Insieme al il pianoforte di Simone Soldati, il tenore Marcello Nardis, artista internazionalmente riconosciuto come interprete di riferimento di questo repertorio – domenica 20 marzo

omaggio a Luigi Boccherini

  • Il celebre violoncellista Alain Meunier, uno degli ultimi eredi della prestigiosa scuola violoncellistica francese,e il Quartetto Nous, giovanissimo ensemble che nel giro di pochi anni si è affermato come una delle formazioni più promettenti della musica da camera italiana, Premio Abbiati dell’Associazione Critici Musicali Italiani 2015. In programma brani di Luigi Boccherini e di Franz Schubert – domenica 7 febbraio L’atteso ritorno a Lucca del violoncellista Giovanni Sollima, apprezzatissimo interprete a livello internazionale, autentico virtuoso del violoncello seguito in tutto il mondo da un pubblico variegato e trasversale che raccoglie raffinati estimatori di musica colta e giovani appassionati di rock. Sollima eseguirà pagine di Bach, Boccherini e Beethoven (con Simone Soldati al pianoforte) e la sua composizione Concerto rotondo – domenica 14 febbraio

“Gaetano Giani Luporini e la sua arte”

Nel 2016 ricorre l’80° compleanno di Gaetano Giani Luporini, artista poliedrico che si è espresso non solamente con la musica, ma anche con la pittura e la poesia. In questa occasione l’AML organizza un ciclo di appuntamenti, curati da Fabrizio Giovannelli dedicati all’opera del grande artista e raccolti sotto il titolo “Gaetano Giani Luporini e la sua arte”. Il ciclo vede la collaborazione del Rotary Club di Lucca.
Nei quattro eventi in programma verranno affrontati i diversi aspetti dell’attività di Luporini:

  • la collaborazione teatrale con Carmelo Bene –  mercoledì17 febbraio, in collaborazione con RAI Teche e Cineforum Ezechiele;
  • l’opera di musicista, pittore e poeta – sabato 20 febbraio, in collaborazione con il Centro Studi Luigi Boccherini, con la presenza di G. Caselli, R. Cresti, A. Guidotti, H. Handt, A. Possenti;
  • la musica – domenica 21 febbraio, concerto con la partecipazione di M. Di Vita, G. Bandini, A. Bologni, C. Papini, C. Valenti, T. Valenti, C. Benvenuti, G. Ferdeghini, F. Giovannelli, M. Viganò;
  • l’attività di didatta e quella, meno conosciuta, di teorico – giovedì 25 febbraio una lezione aperta sul trattato “Geometrie e inversioni contrappuntistiche” in collaborazione con l’ISSM “Boccherini.

la conferenza

Adone e Venere tra mito e letteratura” a cura degli autori della collana Morgana (Maria Pacini Fazzi Editore), con l’esecuzione delle Metamorfosi di Britten da parte dell’oboista Elena Giannesi – sabato 12 marzo


Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi