Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese ferma sul pari la capolista Spal

Lucchese-Spal 1-1

LUCCHESE: Di Masi, Benvenga, Ashong, Espeche, Lorenzini, Mingazzini, Monacizzo (36’st Sartore), Nolè (12’st Pozzebon), Botta, Fanucchi, Terrani (47’st Calcagni) . A disposizione: Mengoni, Melli, Mori, Marchesi, Ballardini, Palomeque, Bianconi, Maini. Allenatore Lopez

SPAL: Contini, Gasparetto, Ceccaroni (43’st Cottafava), Giani, Bellemo (30’st De Vitis), Mora, Lazzeri, Schiavon, Zigoni, Di Quinzio (20’st Spighi), Finotto. A disposizione: Branduani, Beghetto, Capezzani, Cellini, Ferri, Posocco. Allenatore Semplici

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina, assistenti Bernabei e Pellegrini

Reti: 12’pt Finotto, 37’st Sartore

Note: Ammoniti Mora e Ceccaroni. Angoli 5-5

La Lucchese in una gelida notte di gennaio è riuscita a stoppare sul pari la capolista Spal. Un ottimo risultato considerando il fatto che al Porta Elisa è scesa una delle formazioni più accreditate alla conquista della promozione, insieme al Pisa, ma che alla fine, per come è andata la gara, va anche un po’ stretto ai rossoneri. Gli ospiti, infatti, dopo essere passati in vantaggio dopo 12′ di gara grazie ad un gol di Finotto propiziato da un errore difensivo dei rossoneri, hanno cercato di controllare l’esiguo vantaggio senza portare ulteriori pericoli alla porta difesa da Di Masi e andando anche ad adottare una condotta ostruzionistica, visto che hanno cominciato a perdere tempo dal minuto successivo all’essere passati in vantaggio. Un atteggiamento al quanto discutibile e non degno per una prima della classe.

Nolè e compagni col passar della partita hanno così preso sempre più consapevolezza andando a creare più di un grattacampo al portiere ospite Contini che si è contraddistinto per essersi esibito in svariate forme di perdita di tempo, con il pubblico di fede rossonera che non si è potute esimere dall’apostrofarlo per le rime.

A dieci minuti dalle fine, poi, mister Lopez ha giocato l’asso mettendo in campo Sartore! Pochi secondi in campo, un assist perfetto dalla trequarti, e il brasiliano della Lucchese ha fatto centro togliendosi anche la soddisfazione di mettere col culo per terra Contini, colui che fino a pochi secondi prima perdeva tempo, grazie ad un dribling mozza fiato.

Nel finale la Lucchese ha anche provato a vincere, ma rischiando di perdere… quindi teniamoci stretto il pari e guardiamo al futuro con ritrovato entusiasmo.

Foto tratta da www.facebook.com/AsLuccheseLibertas

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi