Header ad
Header ad
Header ad

La Geonova esce sconfitta dalla trasferta di Livorno ma mantiene la differenza canestri

Libertas Liburnia – Geonova Lucca 90-82

LIBERTAS: Forti 14, Picchianti 12, Ristori 3, Massoli 3, Fabiani 7, Vallini 14, Pasquinelli 2, Maffei 3, Nesti 20, Pastusena 12. All. Angiolini

GEONOVA: Drocker 12, Puccinelli, Loni 6, Danesi 15, Del Debbio 9, Tozzini 6, Porciani 2, De Falco 18, Pierini 6, Meucci 8. All. Piazza

ARBITRI: Uldanck e Corso

NOTE: parziali 19-23, 37-42, 65-53. Uscito per 5 falli Tozzini al 29’12”; fallo tecnico alla panchina lucchese al 34’22”

Terzo stop consecutivo per la Geonova che perde anche a Livorno contro una Liburnia concreta e molto brava a valorizzare il proprio talento in una partita da punteggio e ritmi alti. I lucchesi però riescono a salvaguardare la differenza canestri (all’andata finì 68-53 per i biancorossi), importantissima per la classifica generale.

In avvio però sono i padroni di casa a fare più male con la coppia Picchianti-Nesti. La reazione passa per un canestro di Loni e una tripla di Danesi che riportano le cose in parità. Ci pensa Vallini a dare l’11-7 ma da quel momento sono gli ospiti a macinare gioco con due triple in serie di Meucci e De Falco che valgono il 13-13 mentre Danesi mette la freccia dall’arco per il +4 della prima sirena. La Geonova sembra averne di più e si affida alla zona per inceppare i meccanismi di attacco dei padroni di casa mentre De Falco riesce a mettere in difficoltà la torre Pastusena attaccandolo 1 contro 1. Passano i minuti e i biancorossi mettono a segno un parziale di 0-11 che si conclude con la tripla di Meucci del 21-34. E’ il massimo vantaggio ospite perché poi ci pensa Massoli dall’arco, ma soprattutto Nesti che, a cavallo della pausa, realizza il break che riporta avanti i padroni di casa (47-46). A scavare il solco invece sono due triple di Forti per il +9 (55-46) e i lucchesi vanno in affanno. Alla fine del terzo quarto perdono Tozzini per 5 falli mentre i padroni di casa pescano canestri importanti dalla panchina. L’ultima frazione inizia con sei punti di fila di Pierini per il -8 (67-59) e poi ancora con due triple di fila di Drocker (74-66) ma Nesti e Vallini riescono a rintuzzare ogni tentativo. Un tecnico fischiato alla panchina lucchese costa un minibreak di 7-0 e la Libertas raggiunge pericolosamente il +15 (83-68) ma nel finale i biancorossi rimettono le cose a posto affidandosi anche a un Del Debbio molto positivo e riuscendo a salvaguardare la differenza canestri.

Il commento di coach Giuseppe Piazza: https://www.youtube.com/watch?v=j6ty_5ruxNE

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi