Header ad
Header ad
Header ad

I VENERDI’ DEL PEPENERO arte e cultura a tavola: Prossimo appuntamento il 4 dicembre

I VENERDI DEL PEPENERO

A cena con gli autori

Ristorante Pepenero, piazza Crispi, Pietrasanta  Prenotazioni tel. 0584792877

 

I VENERDI DEL PEPENERO

Storia, arte e poesia

Venerdi 4 dicembre alle 20.15  al ristorante Pepenero di Pietrasanta  Demetrio  Brandi incontra la scrittrice Simona Bertocchi ed il poeta Roberto Benatti. Intervengono  la scrittrice  Phyllis Margaret Dyason e la pittrice Mara Marandella,  con i suoi racconti ed i sassi colorati e ‘animati’.

Simona Bertocchi presenta il romanzo storico “Nel nome del figlio” (Giovane Holden Edizioni), la storia romanzata della terribile Ricciarda Malaspina marchesa di Massa e Signora indiscussa di Carrara.   Insieme a Simona interviene il poeta Roberto Benatti con una silloge intitolata “La sfinge del tempo”, con prefazione di Alessandro Quasimodo e postfazione di Cinzia Baldazzi (giornalista della Rai). Il libro uscirà a breve e questa sarà una preziosa anteprima in esclusiva per i Venerdì del Pepenero.  Partecipa alla serata la scrittrice Phyllis Margaret Dyason. La pittrice Mara Marandella presenta le sue ormai famose pietre colorate. “Le mie pietre dipinte sono accompagnate da tre piccoli racconti; la cornice dorata,  Il gattino striminzito e il castello diroccato.  Raccontando le mie emozioni in qualche modo mi hanno aiutato a cacciare e a liberare la mia anima  da fili e fantasmi, scrivere e dipingere sono la mia salvezza.”

Simona Bertocchi  si muove  sapientemente tra verità documentaria e invenzione.  Con il suo  libro sottrae all’oblio un personaggio femminile straordinario, figlio del primo Rinascimento italiano come pochi altri e lo trasfigura in una grande prova narrativa. Ricciarda Malaspina, marchesa di Massa e signora sovrana di Carrara è una donna gelida, calcolatrice, avida di potere e di denaro, dotata di una crudele ironia ma anche colta, intelligente e amante della frivola vita di corte. Nel 1520, giovane, vedova, orfana, con diritti opinabili sul marchesato, grazie a un’abile politica matrimoniale consolida la sua posizione sposando Lorenzo Cibo, nipote di Lorenzo il Magnifico. Pronta a ordire intrighi, gelosa del suo feudo è disposta a tutto pur di difenderlo anche a sacrificare il figlio Giulio, legittimo erede al titolo. La voce narrante è Beatrice Pardi, dama di compagnia della marchesa, che in una sorta di diario trascrive impressioni, riporta avvenimenti sia di carattere politico che non. Donna di umili natali, indipendente e di buona cultura, Beatrice ha un solo punto debole ovvero la bellissima figlia Angelica legata a Giulio Cibo Malaspina da un forte sentimento che indispone la sua padrona.

Alla  serata conclusiva di questo ciclo di appuntamenti  saranno presenti tanti amici del Pepenero, artisti ed autori, che in questi mesi hanno avuto  modo di confrontarsi tra loro per dar vita a delle serate sempre interessanti ‘condite’ dai sapori della cucina toscana.  A tal proposito Silvia e Gianmarco vi invitano a prenotare per la cena, 25 euro tutto compreso, telefonando allo 0584.792877.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi