Header ad
Header ad
Header ad

L’Orchestra della Toscana a Barga con il suo ottetto d’archi

BARGA – Dopo il successo dello spettacolo di apertura della stagione di prosa del Differenti di Barga, prosegue il cartellone del teatro barghigiano con una serata interamente dedicata alla musica. Giovedì 3 dicembre (ore 21), si esibirà sul palcoscenico l’ottetto d’archi dell’Orchestra della Toscana, fra i più prestigiosi ensemble musicali nazionali. E il Comune di Barga e Fondazione Toscana Spettacolo, visto il carattere della proposta, puntano ad incentivare la partecipazione dei giovani e delle scuole di musica proponendo un biglietto di ingresso a 10 euro.

Il complesso d’archi proporrà una pagina del repertorio classico fra le più amate e apprezzate. L’Ottetto op. 20 di Mendelssohn è infatti il compendio del romanticismo musicale nella sua espressione più dolce e affascinante. Mendelssohn scrisse il suo ottetto nel 1825, all’età di 16 anni; Bruch terminò il suo nel 1920, poco prima di morire e di anni ne aveva 82. Durante i 95 anni che separano le due composizioni la musica europea ha subito i più radicali e traumatici sconvolgimenti della sua storia. Ma di questi enormi cambiamenti Bruch non sembra essersi accorto e nessuna differenza di stile separa le due composizioni, come se egli avesse voluto attendere una vita intera per scrivere un ottetto per archi e rendere così omaggio all’adorato Mendelssohn e a questo che, per Bruch come per noi, è un capolavoro di ineguagliata bellezza. Affrontando con curiosità ed entusiasmo un repertorio ricercato; l’ottetto d’archi riesce a far confluire le idee e le esperienze dei singoli in un lavoro armonico ed equilibrato, in cui il suonare insieme bella musica è la più grande gratificazione possibile. La ricchezza, la duttilità e la preziosità del doppio quartetto risultano di particolare bellezza, dando vita ad atmosfere uniche e sonorità ricercate.

Il programma prevede musiche Bruch ottetto per archi in si bemolle maggiore op. postuma
e di Mendelssohn
ottetto per archi in mi bemolle maggiore op.20 con Andrea Tacchi, Daniele Giorgi, Patrizia Bettotti, Susanna Pasquariello violini; Stefano Zanobini, Caterina Cioli viole; Luca Provenzani, Giovanni Simeone violoncelli.

Info: Comune di Barga, Ufficio Cultura, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 (0583724791 oppure 0583724726; @ cultura@comunedibarga.it).

Teatro dei Differenti è anche su Facebook e Twitter.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi