Header ad
Header ad
Header ad

“PARLAR POETICO” per I VENERDI’ DEL PEPENERO

Venerdì 13 novembre alle 20.15 è in programma la seconda cena con gli autori dei “Venerdì del Pepenero”. Il ciclo di incontri, condotti da Demetrio Brandi, vede protagonisti scrittori, poeti, pittori e scultori. “Parlar poetico” –  Intervengono le scrittrici Michela Rossi e Marta Borroni, già vincitrici del premio Racconti nella Rete 2015, il poeta Stefano Peressini che leggerà alcune poesie da “Non ho perduto nulla” (Youcanprint Edizioni) ed il poeta Marco Ciaurro che ci introdurrà alla lettura del suo “A trazione poetica” (Carmignani editrice).
Michela Rossi è avvocato e lavora in un’azienda sanitaria. Sposata e madre di due figli, organizza eventi culturali, ama l’arte, i viaggi e i castelli, anche diroccati. Il suo primo romanzo, Un bacio al giorno, nel 2011 ha vinto il primo premio del concorso letterario La Bussola. Ha scritto una favola per bambini ed alcuni racconti. Con il racconto “Il bucato” è tra i vincitori di Racconti nella Rete 2015. Marta Borroni ha passato gran parte del suo tempo da girovaga avendo la fortuna di vivere tante belle e diverse realtà italiane, fermando la sua valigia ora a Lucca. Coltiva da sempre la passione innata per la scrittura, unita al piacere dell’arte e della letteratura. Lavora in proprio nella sua azienda e da scrittrice è estremamente sensibile. Con il racconto “ll piacere della condivisione” è tra i vincitori di Racconti nella Rete 2015.
Stefano Peressini da più di trent’anni si dedica alla scrittura di poesie, vincendo diversi premi prestigiosi. “Non ho perduto nulla” è la certezza che Stefano Peressini ha con sé, e che trasmette al lettore in ognuna delle 44 liriche che compongono questa sua seconda raccolta. Nella vita nulla va dimenticato, perché tutto ha un senso. Hanno un senso il dolore, il disincanto, l’attimo di buio che sembra spegnere le stelle, ma soprattutto ha un senso la voglia di non arrendersi mai, perché il sogno, da sempre, è vivo. Prende respiro tra le righe, in un susseguirsi di emozioni delicatamente espresse, si concretizza nell’amore, quando questo sottolinea i piccoli incantesimi che fanno, di un banale scorrere del tempo, la vita vera.
Marco Giuseppe Ciaurro ha al suo attivo romanzi e racconti. Nel libro “A trazione poetica” (Carmignani editrice) “L’uomo viene seppellito con la propria parola e quella che gli è più propria, alla sua portata ma ognuno è seppellito anche con la sua parola indicibile. C’è, per questo motivo, una parola che trasforma il silenzio in cosa, dalla quale l’io viene mutato dal vuoto intorno in parola scavata, incisa, splendente di senso, parola plurale. Parola del vuoto, parola della psiche, parola dello spazio, attimo del tempo in cui c’è un silenzio parlante. Silenzio che può essere confuso, se non è amato, con lo stato del mistico ma anche con l’animo psicotico” (dall’Avvertenza al lettore).
Prenotazioni cena: Silvia  e Gian Marco vi invitano a prenotare direttamente al ristorante Pepenero, piazza Crispi, Pietrasanta – tel. 0584 792877. Costo 25 euro a persona.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi