Header ad
Header ad
Header ad

BASKET: Terzo successo di fila per la Geonova Lucca che regola anche la Juve Pontedera

Geonova Lucca – Juve Pontedera 69-62

GEONOVA: Drocker 5, Puccinelli 2, Loni 13, Danesi 12, Del Debbio 2, Tozzini 3, Porciani, De Falco 18, Pierini 4, Meucci 10. All. Piazza

PONTEDERA: Minuti ne, Ruberti 15, Gorini 2, Chiarugi ne, Bulleri 5, Canigiani 16, Gasperini, Susini 6, Tozzini 2, Falchi 16. All. Toccafondi

ARBITRI: Marinaro e Mariotti di Cascina (Pi)

NOTE: parziali 13-11, 26-25, 46-42

Terzo successo di fila per la Geonova che regola in casa anche la Juve Pontedera in una partita non bellissima caratterizzata soprattutto da basse percentuali al tiro.

L’avvio è al rallentatore e dopo 4 minuti il tabellone segna 4-2 per i lucchesi che però provano a spingere sull’acceleratore con Loni. Si arriva così sul 9-9 anche se due punti di Falchi e una tripla di Ruberti riportano le squadre in una situazione di equilibrio che solo un tap-in sulla sirena di Pierini riesce a rompere. Punteggi bassi e tanti errori anche nella seconda frazione, con gli ospiti che riescono a mettere il naso avanti (17-19 al 15’13” con 2/2 di Gorini dalla lunetta) e la Geonova che va al riposo con il vantaggio minimo grazie a una tripla di Meucci.

Nel terzo quarto i biancorossi si sbloccano e provano subito ad allungare. Prima Danesi e poi Meucci, sempre da tre punti, dilatano il vantaggio per i padroni di casa fino al 38-31, per gli ospiti però sale in cattedra Canigiani che con un gioco da tre punti e una tripla tiene in contatto le due squadre prima che un lay-up di Loni sulla sirena chiuda la terza frazione con la Geonova avanti di quattro lunghezze. Poi sale in cattedra De Falco – per lui 18 punti e 9 rimbalzi – che riesce a far valere chili e centimetri trasformando in canestro tutto quello che passa nell’area pitturata. A 3 minuti dalla fine il vantaggio è in doppia cifra (61-50) e i biancorossi riescono a gestire il finale senza problemi.

 DSC_6736

Giuseppe Piazza: «E’ stata una partita difficile, come ci aspettavamo. Abbiamo giocato sotto ritmo in attacco. Fortunatamente abbiamo tenuto in difesa pur con qualche errore e alla lunga siamo venuti fuori facendo un break negli ultimi 15 minuti che abbiamo tenuto abbastanza tranquillamente». https://www.youtube.com/watch?v=ZDijBvrQEW0

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi