Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese perde in malo modo con l’Ancona in casa! E’ già crisi rossonera…

Lucchese-Ancona 1-2

LUCCHESE: Di Masi, Benvenga, Nolè, Espeche, Mori (28’st Terrani), Mingazzini, Sartore (31’st Rosseti), Calcagni, Pozzebon, Fanucchi, Monacizzo (6’st Bianconi). A disp. Ferrara, Maini, Lorenzini, Melli, Marchesi, Ashong, Ballardini, Mengoni, Vita. Allenatore Baldini

ANCONA: Lori, Parodi, Cazzola, Hamlili, Konate, Radi, Lombardi (31’st Di Sabatino), Paoli, Cognigni (37’st Sassano), Casiraghi, Bussi (15’st Gelonese). A disp. Bortoluzzi, Bambozzi, Di Dio, Velocci, Adamo, Montagnoli, Pedrelli, Maiorano, Di Mariano. Allenatore Cornaccchini

ARBITRO: Detta di Mantova, assistenti Affatato e Biava

RETI: 13’pt Cognigni, 29’pt Lombardi, 15’st Pozzebon (rig.)

NOTE: Espulsi: Konate al 14’st per doppia ammonizione. Ammoniti Konate, Mori, Paoli, Pozzebon. Angoli 3-3

Nella settima giornata di campionato di Lega Pro la Lucchese, al Porta Elisa, è stata presa letteralmente a pallonate dall’Ancona che ha vinto per 2 a 1. Un solo gol di scarto finale non da infatti l’idea di come realmente sia andata la partita. I Dorici hanno dominato ed avuto azioni da gol a raffica, realizzandone però solo due: il primo al 13′ con Cognigni che ha sospinto in rete, da pochi passi, un bel cross arrivatogli dalla destra, mentre il secondo è stato realizzato da Lombardi al 29′ con un diogonale che ha sorpreso un Di Masi smarrito. Ad inizio ripresa la formazione di Cornacchini ha avuto una colossale occasione per portarsi sul 3 a 0 fallendola di un soffio. Chi troppo sbaglia, poi, si complica la vita. Così, in modo del tutto inaspettato, la formazione di mister Baldini è riuscita ha riaprirsi uno spiraglio di speranza al 60′ quando l’incauto Konate ha steso in area Bianconi causando il rigore e rimediando il secondo giallo e la doccia anticipata. Dal dischetto questa volta si è presentato Pozzebon che ha fatto centro, a differenza della partita col Prato quando a tirare fu Fanucchi, sbagliando e lasciando tutti un po’ perplessi per la scelta fatta. Una volta dimezzato lo svantaggio e con l’uomo in più, la formazione rossonera ha avuto un moto d’orgoglio e ha creato qualche grattacapo all’Ancona che però ha tenuto botta riuscendo a non farsi riacciuffare.

A fine partita in sala stampa si è presentato un presidente Bacci sorridente che ha cercato di tranquillizzare il popolo rossonero con palesi frasi di circostanza. Se però si guardano numeri e prestazioni c’è poco da sorridere e da star tranquilli. La Lucchese in sette giornate ha collezionato 4 sconfitte, 2 pareggi e 1 vittoria… conquistata con la Lupa Roma, la peggior squadra, numeri alla mano, del campionato. Anche dal punto di vista del gioco, poi, c’è poco da star sereni. Infatti la spregiudicatezza con cui Baldini manda in campo i suoi, sembra cozzare con il valore della rosa che ha a disposizione. Forse a questo punto un po’ di umiltà non guasterebbe e non guasterebbe nemmeno se si ricorresse agli svincolati per cercare una’attaccante che abbia dimestichezza con il far gol e con la categoria.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi