Header ad
Header ad
Header ad

Il marmo garfagnino conquista Marmomacc

Il marmo garfagnino conquista Marmomacc

Il Consorzio Marmi Garfagnana grande protagonista alla più importante manifestazione mondiale dedicata a marmi, graniti, tecnologie di lavorazione, design e formazione

Minucciano, 7 ottobre – Il marmo garfagnino conquista Marmomacc 2015. E’ stata un vero e proprio successo la partecipazione del Consorzio Marmi Garfagnana alla più importante manifestazione mondiale dedicata a marmi, graniti, tecnologie di lavorazione, design e formazione, che si è svolta nei giorni scorsi a Verona nel quartiere fieristico di Veronafiere.

Per il secondo anno consecutivo – spiega Stefano Coiai, direttore del Consorzio Marmi della Garfagnana – siamo stati presenti a quella che di fatto è la manifestazione più importante a livello mondiale del settore litico. E’ stata una bella occasione per promuovere l’eccellenza dei nostri materiali e le aziende estrattive che operano sul territorio, ma anche per confrontarsi con altre imprese e professionisti che lavorano con la pietra”.

Sin dalle primissime ore della manifestazione lo stand del Consorzio Marmi Garfagnana è stato letteralmente preso d’assalto da compratori e visitatori provenienti da ogni parte del mondo. “Americani, ma anche europei, arabi e asiatici – afferma ancora Coiai – hanno potuto apprezzare e conoscere i nostri marmi e le loro peculiarità. Sono veramente tantissime le aziende e i buyer con cui siamo venuti in contatto interessati ai nostri prodotti”. Coiai, come direttore di Garfagnana Innovazione, il Centro servizi e Incubatore artigianale del settore Lapideo di Minucciano, è inoltre stato tra i relatori della conferenza internazionale “Digital Design Litic Experiences”, con al centro le tematiche della tecnologia applicata alla lavorazione del marmo.

ll Consorzio Marmi della Garfagnana è nato nell’aprile del 2014 grazie all’attività di coordinamento di Garfagnana Innovazione, il Centro Servizi e Incubatore artigianale del settore Lapideo di Minucciano, e riunisce nove aziende del territorio (Cave Focolaccia srl, MI.GRA. srl, Acquabianca Marmi srl, Bianco Royal, Luana Marmi srl, Cooperativa Apuana, Marmi Minucciano srl, Peranto srl (gruppo Furrer), e Versilia Marmi srl) specializzate nelle attività di estrazione del marmo, rappresentando un segmento di oltre 100 posti di lavoro. Tra gli obiettivi del Consorzio, oltre alla ricerca di finanziamenti e alla promozione delle aziende consociate, anche la creazione di un marchio d’origine che identifichi il marmo della Garfagnana e la realizzazione di una filiera corta per la sua lavorazione.

I NUMERI DELLA MANIFESTAZIONE. La 50° di Marmotecc ha fatto registrare il nuovo record di visitatori. In quattro giorni sono infatti stati 67mila gli operatori specializzati che hanno visitato la manifestazione, il 3% in più rispetto a quelli del 2014. Ad aumentare anche l’internazionalità della rassegna, con una percentuale degli arrivi dall’estero salita al 57% del totale (+9%), in rappresentanza di 150 nazioni, 5 in più del 2014. La manifestazione si conferma polo globale per l’industria di marmi, graniti, pietre, macchinari e tecnologie di lavorazione, grazie alla presenza di 1.524 aziende (per oltre 77mila metri quadrati espositivi), di cui 936 straniere da 55 paesi. Segno positivo anche sul fronte delle delegazioni commerciali organizzate, arrivate quest’anno da 55 stati, 11 in più dello scorso Marmomacc.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi