Header ad
Header ad
Header ad

L’ENSAMBLE DEGLI OTTONI DELLA SCALA IN CONCERTO A LUCCA

L’ENSAMBLE DEGLI OTTONI DELLA SCALA IN CONCERTO A LUCCA

Appuntamento domenica 11 ottobre alle 21 nella Chiesa di San Francesco

Lucca, 6 ottobre 2015 – Da Bach a Vivaldi, passando per Berstein e Gershwin, concludendo con un tributo a Nino Rota. Arrivano gli Ottoni della Scala a Lucca, per incantare il pubblico con un concerto originale, a tratti inedito, che rivisiterà in una chiave nuova brani molto conosciuti. L’appuntamento è per domenica 11 ottobre, alle 21, nella Chiesa di San Francesco, con il concerto dell’ensamble del celebre teatro milanese, organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, con la collaborazione dell’associazione “Puccini e la sua Lucca” coordinata dal suo presidente Andrea Colombini.

Un concerto di ottoni e percussioni, diretto dal maestro Brian Richard Earl, che esplora tutte le possibilità espressive degli ottoni attraverso pezzi affascinanti, che spaziano dalla musica barocca di Bach e Vivaldi fino alle melodie di Nino Rota, create appositamente per il cinema.Il direttore Brian Richard Earl

Spetterà al maestro Earl, musicista inglese e direttore degli Ottoni della Scala dal 2006,dirigere i dodici professori d’ottoni e percussioni, proponendo nella prima parte del programma i tre preludi corali di Bach, il concerto in Do per due trombe di Vivaldi e il concerto Brandeburghese n.3 in sol di Bach. Per la seconda parte della serata, invece, saranno le sonorità del ventesimo secolo a entrare in scena: così l’ouverture dall’opera “Candide” di Leonard Bernstein, uno dei pezzi orchestrali più pirotecnici composti dal grande compositore americano e cavallo di battaglia di molte titolate orchestre di tutto il mondo, e la suite dall’opera lirica “Porgy and Bess” di George Gershwin, altro capolavoro della letteratura musicale statunitense del ‘900. Chiude il programma un omaggio a quello che resta uno dei maggiori compositori del Novecento italiano, Nino Rota.

L’ensamble degli ottoni della Scala è così composto: Francesco Tamiati, Gianni Dalla Turca, Estaban Batallan, Nicola Martelli; Roberto Miele al corno; ai tromboni Daniele Morandini, Renato Filisetti, Simone Periccioli e Riccardo Bernasconi. E ancora: Rino Ghiretti alla tuba e Gianni Arfacchia alla percussione.

L’ingresso è gratuito e i biglietti saranno disponibili, fino a esaurimento posti, alla biglietteria del Teatro del Giglio, nei giorni 8, 9 e 10 ottobre compresi, con orario 10.30-13.00 e 16.00-19.00

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi