Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA JAZZ DONNA 2015: Sabato 26 settembre la seconda serata

LUCCA JAZZ DONNA 2015

Appuntamento sabato 26 settembre alle 21,15 ad Artè

Dal grande blues degli anni ’20 e ’30 ai progetti originali.

Il jazz è delle donne.

Seconda serata per il festival Lucca Jazz Donna, per la prima volta con un concerto a Capannori

Ingresso libero

A Capannori va in scena il jazz delle donne. Seconda serata, questo sabato 26 settembre, per l’undicesima edizione di Lucca Jazz Donna, il festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal 2005 dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca ed alla Provincia di Lucca, con il sostegno del Comune di Capannori, dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca e la collaborazione di moltissimi soggetti ed associazioni.

Alle 21,15 nella sala Artè (Capannori, via Carlo Piaggia), per la prima volta sul territorio del Comune di Capannori ma sempre a ingresso libero, si tiene un concerto di Lucca Jazz Donna, all’insegna della musica originale e del grande blues degli anni ’20 e ‘30, proposto dalla direttrice artistica del festival, Patrizia Landi.

Nel primo set suona il “Circle Time” – Cecilia Sanchietti jazz project con Davide Grottelli al sax, David Boato alla tromba, Gaia Possenti, al pianoforte, Stefano Napoli al contrabbasso, Cecilia Sanchietti alla batteria, guest Federica Zammarchi.

Circle time – Cecilia Sanchietti jazz project” è un progetto di musica originale jazz, nato nel 2013 da un’idea di Cecilia Sanchietti, batterista e leader e realizzatosi poi nel disco “Circle Time”, uscito nel marzo 2015, composto per la maggior parte da brani originali composti da Cecilia Sanchietti e Federica Zammarchi. Il nome del disco deriva dalla psicologia umanistica, dove il cerchio è inteso come spazio di scoperta, confronto, costruzione, contaminazione. L’idea di fondo è quindi quella dell’interazione e scambio tra stili, inizialmente vicini al jazz/etnica/afro, poi allargatisi anche all’even 8th. È un viaggio tra sonorità, armonie, ritmiche, modalità di conduzione, inizialmente vicine a culture altre, in realtà senza mai abusarne e non sfociando in modo netto in nessuna di queste.elisabetta maulo - 26 sett II set

Nel secondo set, in scena la Betta Blues Society con Elisabetta Maulo alla voce, Lorenzo Marianelli alla chitarra, Filippo Ceccarini alla tromba, Beppe Scardino al sax baritono e Fabrizio Balest al contrabbasso.

Questo progetto nasce a Pisa nel Giugno 2009 dall’incontro della cantante Elisabetta Maulo con il chitarrista Lorenzo Marianelli. Il repertorio dei Betta Blues Society è incentrato sulla promozione dei brani originali e sul blues anni ’20 e ‘30 (JB Lenoir, Memphis Minnie, Sister Rosetta Tharpe, Ma Rainey), con alcuni tributi ad artisti blues più moderni, comunque riletti in chiave rurale con l’utilizzo di sola strumentazione acustica e sempre all’insegna del coinvolgimento del pubblico.

Ingresso libero. La serata è presentata da Michela Panigada e sarà presente l’associazione Emergency.

Il prossimo appuntamento di Lucca Jazz Donna è venerdì 9 ottobre alle 21,15 al teatro di San Girolamo, con ospiti internazionali: le “Jazz Women!” e il “Francesca Tandoi European Quartet”. Ingresso libero su prenotazione, da effettuare chiamando, a partire dall’1 ottobre, tutti i giorni (eccetto sabato e domenica) dalle 16 alle 19 il numero 329.708.44.32. Sarà presente l’associazione Unicef.

Per informazioni: www.luccajazzdonna.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi