Header ad
Header ad
Header ad

EXPO2015: L’ECONOMIA CIRCOLARE DI LUCART RECUPERA QUASI 1 MILIARDO DI CONTENITORI DI TETRA PAK

EXPO 2015:

RECUPERATI QUASI 1 MILIARDO

DI CONTENITORI DI TETRA PAK®, IN UN ANNO,

GRAZIE ALL’ECONOMIA CIRCOLARE DI LUCART GROUP

In un convegno dal titolo “L’economia circolare di Lucart.

Fiberpack®: l’evoluzione del riciclo” tutti i numeri del progetto

28.715 t di Co2 in meno emessa in atmosfera e 165.000 alberi non tagliati, pari a una superficie boschiva di 556.000 mq (l’equivalente di 78 campi da calcio). Questi i risultati 2014 presentati oggi al convegno “L’economia circolare di Lucart. Fiberpack®: l’evoluzione del riciclo”, a Expo presso l’area espositiva “Waterstone by Intesa Sanpaolo”.

Il convegno rientra nel progetto di Intesa Sanpaolo “Ecco la mia impresa”, iniziativa grazie alla quale le imprese come Lucart Group hanno la possibilità di presentarsi, raccontare la propria storia di eccellenza e incontrare il pubblico dei visitatori di Expo.

L’innovativa tecnologia messa a punto nel 2011 da Lucart Group, grazie alla collaborazione con Tetra Pak®, che permette di produrre carta 100% ecologica ottenuta dal riciclo dei contenitori di bevande, ha consentito di recuperare 995 milioni di cartoni per bevande (da 1 litro) in un anno, evitando più di 68.000 metri cubi di discarica.

Siamo molto orgogliosi di questo progetto, iniziato 4 anni fa con un investimento globale di oltre 10 milioni di euro” – afferma Massimo Pasquini, Amministratore Delegato Lucart Group – “Oggi in occasione di Expo 2015, abbiamo deciso di raccontare come la nostra azienda sia impegnata da oltre 60 anni a sviluppare un progetto di business sostenibile, adottando un modello circolare di produzione che limiti al massimo l’utilizzo di risorse non rinnovabili e massimizzi l’efficienza del riutilizzo. Dai suoi esordi, infatti, Lucart si è impegnata a rendere sempre più concreto il rapporto tra impresa e ambiente e per questo motivo ogni giorno lavoriamo per organizzare i nostri sistemi produttivi e logistici tutelando l’ambiente ed il territorio. Fiberpack® ci conferma ulteriormente come una realtà all’avanguardia per innovazione e rispetto ambientale, in grado di creare successo economico lungo tutta la filiera. Offriamo al consumatore dei prodotti di altissima qualità che si contraddistinguono per una storia dal forte valore etico” conclude.

Il successo di questo progetto è il frutto dell’impegno di tutti gli attori coinvolti nella filiera – commenta Massimo Gai, Direttore Marketing e Commerciale Consumer di Lucart Group – “A partire da Tetra Pak®, che produce soluzioni per il confezionamento degli alimenti; ai cittadini che separano i contenitori in modo tale da facilitare il compito delle società che gestiscono la raccolta differenziata; a Lucart che li ricicla per dare vita a carta 100% ecologica senza tagliare alberi e infine, a quegli operatori della GDO, che condividendo il valore del progetto, offrono al mercato il prodotto finito ottenuto dal riciclo dei contenitori tipo Tetra Pak®” conclude.

Questo innovativo processo di trattamento separa con precisione le fibre di cellulosa dal resto dei materiali, utilizzando una tecnologia pulita e a rifiuti zero che permette il recupero del 100% dei componenti dei cartoni per bevande.

Dalle fibre di cellulosa Lucart ottiene il Fiberpack®; il resto dei materiali, da cui si ricava l’AL-PE®, è destinato alle industrie che producono manufatti per l’edilizia, elementi per l’arredo urbano e oggetti di uso comune. Anche i pali per ormeggio nautico presenti nelle acque di Venezia sono frutto del recupero delle componenti plastica e alluminio dei cartoni per bevande.

Con Fiberpack® è possibile produrre carta per tutti gli usi domestici. La carta ottenuta è estremamente morbida e soffice ma anche resistente e assorbente, caratteristiche ideali per fazzoletti, tovaglioli, strofinacci e carta igienica. 


Da questa esclusiva lavorazione nascono due esclusive linee di carta 100% ecologica:
una destinata al mercato professionale e Grazie Natural, destinata invece al mercato consumer.

Il processo di realizzazione di Fiberpack® è ecologico e tutti i prodotti sono certificati Ecolabel, marchio comunitario di qualità ecologica del tessuto carta. 

Lucart Group

Lucart Group, gruppo  multinazionale a capo del quale si trova Lucart spa, azienda nata in provincia di Lucca nel 1953, è tra i principali produttori a livello europeo di carte monolucide e prodotti tissue (intendendo per tissue gli articoli in carta destinati al consumo quotidiano come carta igienica, carta per cucina, tovaglioli, tovaglie, fazzoletti etc.). Gli oltre 60 anni di esperienza hanno permesso all’azienda di sviluppare il know-how, l’esperienza e la tecnologia necessari per realizzare prodotti di qualità in grado di rispondere al meglio alle esigenze della clientela. Gli impianti produttivi nei vari stabilimenti del Gruppo consentono di realizzare un’ampia gamma di prodotti avendo il controllo su tutte le fasi del processo produttivo, dalla scelta delle materie prime alla definizione delle caratteristiche del prodotto finito. La capacità produttiva di carta di Lucart Group è di 300.000 tonnellate/anno, ripartita su 10 macchine continue (di cui una per carta airlaid) e 54 linee di converting. Le attività produttive dell’azienda sono distribuite su 3 Business Unit (Business to Business, Professional e Consumer), impegnate nello sviluppo e nella vendita di diversi brand tra cui Tenderly, Tutto, Grazie Natural Lucart e Smile (area Consumer), Lucart Professional, Tenderly Professional, Fato, Velo e Hygenius (area Professional) ed includono prodotti nati per soddisfare le esigenze di diverse tipologie di utenza, dalla grande impresa al consumatore finale. Il fatturato consolidato è di circa 400 milioni di euro e le persone impiegate sono 1.200, 6 gli stabilimenti produttivi (5 in Italia e 1 in Francia) con una superficie totale di 750.000 m2. Lo stabilimento di Diecimo (Lucca) è uno dei più grandi stabilimenti europei dedicati alla produzione e trasformazione di carta tissue. Lucart rappresenta da sempre una realtà fortemente orientata all’innovazione ad esempio è stata la prima azienda italiana ad aver sviluppato la tecnica della disinchiostrazione dei maceri per la produzione di carta tissue e monolucida sottile per imballaggi flessibili. Abbiamo sviluppato il primo impianto in Italia in grado di recuperare le fibre di cellulosa presenti nei contenitori Tetra Pak, un progetto eco-rivoluzionario che ci ha permesso di ottenere una carta di ottima qualità nel pieno rispetto dell’ambiente. La qualità dei prodotti ed il rispetto dell’ambiente sono da sempre alla base delle nostre scelte strategiche, ne sono esempio le varie certificazioni conseguite come Ecolabel (siamo stati la prima azienda italiana del settore tissue), PEFCTM, FSC®, UNI EN ISO 9001 e 14001 ecc… Lo stabilimento di Diecimo rappresenta una delle prime strutture industriali integrate a livello europeo per la produzione di carta tissue (cartiera e converting nello stesso sito) ad aver ottenuto la registrazione ambientale EMAS.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi