Header ad
Header ad
Header ad

NEL 3.o TROFEO FIGROS GRAGNANO PROTAGONISTA, SFIORATO IL SUCCESSO CON RUSNAC

Sale alla ribalta il moldavo del Gragnano Maxim Rusnac che a Barberino del Mugello nel 3.o Trofeo Figros ha vinto la volata del gruppo,ma non la corsa che è andata ad Alex Turrin della Matromarco Sensi Dover.L’atleta veneto torna così alla vittoria dopo poco più di un anno,travagliato per lui da infortuni e problemi fisici.Una bella gara con 270 iscritti e 170 partenti,a dare il via è stato il Presidente regionale della F.C.I. Bacci.Nelle fughe di breve durata i corridori di Massini sono stati quasi sempre presenti e protagonisti.Soltanto un grande Turrin ha impedito loro di gioire fino in fondo e di raccogliere quella seconda vittoria stagionale tanto attesa quanto cercata e voluta ad ogni costo,ad ogni fatica e di fatica i ragazzi di Massini ne stanno spendendo tanta,visto l’impegno e la determinazione che non manca mai in tutti.Turrin ha sferrato l’attacco decisivo prima della salitella conclusiva conservando un vantaggio di 5 secondi sulla linea del traguardo.A regolare il gruppo in volata il moldavo dei gialloneri.Nel gruppetto successivo,giunto attardato di 58 secondi dal vincitore c’era anche Devid Tintori,nono assoluto,nell’ennesima giornata che ha visto il Gragnano infilare due suoi atleti nelle prime dieci posizioni.Tintori aveva in precedenza ottenuto il podio,sia pure nel gradino più basso,nel Trofeo Città di Montelupo Fiorentino,a vincere era stato Leonardo Moggio della Cipollini Alè Rime,secondo Marco Bernardinetti del Malmantile Gaini.Dopo il trionfale avvio di stagione si è rivisto nelle prime posizioni anche Thomas Pinaglia,quinto classificato nella 21.a Parma-La Spezia che si è aggiudicata Davide Martinelli del Team Colpack.Tornando a Rusnac,ha dimostrato al Mugello grandi doti di sprinter ed a malincuore ha accettato il posto di onore.A malincuore perchè poteva veramente vincere se nel finale non fosse andata in porto la fuga di Turrin,probabilmente in volata poteva superare anche lui.Infine una nota positiva è rappresentata dal pubblico che tiene alto il gradimento del ciclismo,essendo presente numeroso a tutte le gare,a volte anche con sregolatezza sconfinando al di là delle transenne.Belle gare,grandi protagonisti ed una cornice di pubblico degna dei Trofei messi in palio grazie all’impegno di infaticabili organizzatori.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi