Header ad
Header ad
Header ad

Memoria 15/18 – Arte, oggetti, immagini per ricordare la Grande Guerra

Un’esposizione promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale presso la cannoniera della Casa del Boia – Dal 8 al 30 giugno 2015

Il 24 maggio di cento anni fa l’Italia faceva il proprio ingresso nella Grande Guerra. I giorni che precedettero quella data furono caratterizzati dal dibattito tra coloro che ritenevano che l’Italia dovesse restare neutrale e coloro che caldeggiavano l’intervento al fianco delle potenze dell’Intesa. Le ragioni di questi ultimi ebbero la meglio, e la notizia che anche l’Italia sarebbe entrata in guerra fu accolta da molti con estrema soddisfazione.

Era ampiamente diffusa nell’opinione pubblica, infatti, la convinzione che fosse l’occasione per compiere definitivamente il ricongiungimento allo stato nazionale di Trento e Trieste, le terre non liberate nel corso del Risorgimento.
Anche a Lucca le notizie che giungevano dalla capitale circa l’ingresso in guerra dell’Italia furono salutate con slanci di entusiasmo. Il 19 maggio 1915, in un generalizzato clima di euforia per la decisione del re – avvenuta pochi giorni prima – di confermare Salandra alla guida del Governo nazionale, convalidando di fatto il percorso diplomatico che aveva avvicinato il nostro paese alle potenze dell’Intesa, il Consiglio Comunale decise addirittura di interrompere la seduta dell’assise «per manifestare in modo solenne l’adesione della Rappresentanza [del] Comune al plebiscito di favore e di patriottismo che erompe in un solo grido da ogni parte della Nazione».

E con lo stesso entusiasmo nella seduta del Consiglio Comunale del 26 maggio il sindaco Massimo Del Carlo  salutò l’ingresso dell’Italia nella Grande Guerra pronunciando il seguente discorso: «in questo momento solenne per la Patria, in cui l’esercito e l’armata combattono vittoriosi per l’onore e la grandezza d’Italia, vada loro il nostro saluto augurale colla più fervida fede che nuove glorie e nuovi allori conquisteranno sulle nostre terre irredente, liberandole dall’odiato giogo straniero».

memoriaQuesta esaltazione della guerra cedette ben presto il posto alla disillusione, quando cominciarono a giungere le notizie che descrivevano la vita dei soldati al fronte. E proprio un figlio di Lucca, Giuseppe Ungaretti, soldato e poeta, con i suoi mirabili versi, fu tra coloro che fecero conoscere a quanti restarono lontani dai campi di battaglia la vera faccia del conflitto: una tragedia senza precedenti, nella quale i soldati erano costretti ad affrontare situazioni di estrema durezza.
Complessivamente le perdite umane dell’insieme dei paesi coinvolti nel conflitto ammontarono a diversi milioni. Circa 600.000 furono i caduti italiani, di cui 816 originari del Comune di Lucca. Ed è proprio per rendere omaggio a quanti persero la vita nella Grande Guerra e per favorire una seria riflessione sull’orrore della guerra in senso lato, che la Presidenza del Consiglio Comunale ha promosso la mostra “Memoria 15/18”.

L’esposizione

L’esposizione, curata da Elisabetta Abela, si inserisce nelle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra organizzate sotto il coordinamento del presidente del Consiglio Comunale Matteo Garzella ed è ambientata nella cannoniera della Casa del Boia, una struttura nata per esigenze belliche, recentemente restaurata e restituita alla città quale spazio per iniziative culturali. Il percorso espositivo ripercorre la memoria del primo conflitto mondiale attraverso testimonianze documentarie e cimeli bellici, gentilmente messi a disposizione da Vittorio Lino Biondi.

La video proiezione “Memoria 15/18”, per la regia di Antonio Nardone, ripercorre in 18 minuti gli eventi che portarono allo scoppio della guerra, l’entrata dell’Italia nel conflitto e le terribili condizioni dei soldati al fronte.
La partecipazione degli artisti dell’associazione ARTEINLUCCA arricchisce l’esposizione di 28 grandi stendardi
ispirati al tema della Grande Guerra, che trasformano la mostra in una installazione artistica e narrativa di straordinaria suggestione.

Informazioni

Memoria 15/18 – Arte, oggetti, immagini per ricordare la Grande Guerra
Cannoniera della Casa del Boia dal 8 al 30 giugno 2015
Via dei Bacchettoni, Lucca

Orario mostra:
tutti i giorni 10- 18.30 – Ingresso libero

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi