Header ad
Header ad
Header ad

Il Batman di Ben Affleck e la Suicide Squad su Best Movie di giugno

Il Batman di Ben Affleck e la Suicide Squad su Best Movie di giugno per un racconto in anteprima della riscossa dei cinecomic DC

«I nostri personaggi sono più reali e spigolosi di quelli della Marvel e i nostri film più audaci e provocatori». Queste le parole con cui Kevin Tsujihara, Ceo di DC e Warner Bros ha descritto l’universo di cinecomic sempre più cupo, perfino dark, con cui il suo Studio risponderà a Marvel e Disney. Una vera e propria nuova invasione di supereroi che prenderà il via a marzo 2016 con l’uscita nelle sale di Batman v Superman: Dawn of Justice e che Best Movie vi racconta in anteprima nella cover story dal titolo Superhero Legends. Nell’articolo vengono anticipati tutti i dettagli del film con Henry Cavill e Ben Affleck (rispettivamente nei panni dell’Uomo d’Acciaio e dell’Uomo Pipistrello) e diSuicide Squad (pellicola sulla micidiale task force diretta da David Ayer e che vedrà protagonisti, tra gli altri, Will Smith, Margot Robbie e Jared Leto in una nuova e folle incarnazione del Joker). Troverete poi un recap sulle serie Tv che vedranno in scena i personaggi DC (da Arrow a Legend of Tomorrow) e un approfondimento su Batman: Arkham Knight, ultimo episodio della fortunata serie videoludica che arriverà per PS4, Xbox One e PC il prossimo 23 giugno.

Sul numero di giugno torna ovviamente l’appuntamento con Zerocalcare e le sue vignette, questo mese dedicate al mondo fantasy di Il trono di spade svelandone un oscuro segreto.

Ma giugno è anche, e soprattutto, il mese dei dinosauri con l’arrivo nelle sale di Jurassic World, quarto capitolo della saga ideata da Steven Spielberg a cui abbiamo dedicato un ricco speciale con interviste al protagonista Chris Pratt e al regista Colin Trevorrow.

Direttamente dalla 68esima edizione del Festival di Cannes, abbiamo invece raccolto in un reportage (di cui potrete leggere la versione integrale sulla versione digitale della rivista) le foto più belle dalla Croisette, le recensioni dei film più interessanti e il nostro incontro con Woody Allen.

E abbiamo inoltre confezionato altri tre speciali: la nostra guida ai film horror più terrificanti dell’estate; una panoramica sui parchi divertimento a tema cinema con i rollercoaster più adrenalinici e le attrazioni più originali, oltre a un focus su Scientology in occasione dell’uscita nelle sale del documentario targato HBO Going Clear.

Le nostre due Interviste Impreviste sono invece dedicate a Scott Eastwood, protagonista del film La risposta è nelle stelle, e Ben Stiller che in While We’re Young stempera la sua comicità stralunata con una vena malinconica.

Nella sezione Screen, Mads Mikkelsen ci parla del suo ritorno nei panni di Hannibal per la terza stagione della serie Tv; troverete poi le recensioni della prima stagione diThe Last Man on Earth e della settima di Mad Men. Vi porteremo anche alla scoperta del videogame Lego Jurassic World e dell’edizione home video dell’eccessivo e divertenteKingsman: Secret Service. Torna inoltre il quarto appuntamento del concorso #Recetweet in collaborazione con 20th Century Fox, che questo mese mette il palio Dvd e Blu-ray di Exodus – Dei e Re.

Non mancano le schede dei film più attesi del mese: dall’irriverente Ted 2 con Mark Wahlberg a Insidious 3 – L’inizio, nuovo capitolo della saga horror ideata da James Wan. Da Wolf Creek 2 al western The Salvation, dalla commedia Fuga in tacchi a spillo alla nuova pellicola di Carlo Vanzina Torno indietro e cambio vita; da Ruth & Alex, con Morgan Freeman e Diane Keaton, a Maggie, zombie movie con Arnold Schwarzenegger.

Infine, nella rubrica Dentro le nuvole dedicata al mondo dei comics, Teresa Radice e Stefano Turconi ci guidano alla scoperta del loro il romanzo grafico che omaggia i classici dell’avventura per mare Il porto proibito e ci regalano, in esclusiva per Best Movie, un disegno inedito.

Ecco un estratto dall’approfondimento dedicato a Batman v Superman: Dawn of Justice e alla riscossa dei cinecomic DC realizzato da Andrea Facchin e pubblicato su Best Movie di giugno:

“Un Joker più punk e folle che mai. Batman e Superman che si fronteggiano sotto la pioggia battente. Una squadra di supercriminali da far paura ai drughi di Arancia Meccanica. La DC fa sul serio, ha tirato fuori le armi più potenti e ha fatto intravedere un universo tanto oscuro quanto pazzesco. Un universo che infiammerà i cinema a partire dal 24 marzo 2016 con l’uscita di Batman v Superman: Dawn of Justice, film che chiarirà una volta per tutte la direzione che Warner e DC hanno intrapreso mettendo a confronto due icone del mondo supereroistico.
[…] Affleck ha sempre sottolineato quanto il suo Batman sarà diverso dal Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. «Dimenticate quella versione» ha avvisato la star, incalzato anche da Snyder: «sono due interpretazioni ben distinte: la nostra vede un Batman vecchio, saggio e pieno di cicatrici». Caratteristiche che in parte sono state confermate sia dal trailer che dalle prime immagini in cui l’attore compare visibilmente segnato dal tempo e dalle tante battaglie. Una visione che, in qualche modo, ha contribuito a riscattare Affleck agli occhi del pubblico. (…). La trama di Dawn of Justice si muove dai fatti dell’Uomo d’Acciaio, origin story di Superman scritta da David S. Goyer, sceneggiatore della trilogia sul Cavaliere Oscuro di Nolan, che del film è stato supervisore e produttore esecutivo. Ma Henry Cavill, volto e corpo del supereroe, tiene a precisare: «Batman v Superman non è un sequel dell’Uomo d’Acciaio, ma una storia indipendente che introduce Batman nel nostro nuovo universo». 

Ecco un estratto dall’intervista a Chris Pratt, realizzata da Francesca Scorcucchi e pubblicata su Best Movie di giugno

Pensi che questo film possa suscitare nei ragazzi di oggi la stessa reazione che il primo capitolo ha avuto nel pubblico del ’93?

«Credo di sì, perché questa storia racconta esattamente dove siamo oggi. 22 anni dopo quel primo film tante cose sono cambiate, noi esseri umani in particolare, e quest’opera rispecchia il nostro momento, il mondo di oggi, annoiato dai troppi input. Racconta di questi ragazzi che passeggiano fra i dinosauri guardando il telefonino. E in questa società, sempre in cerca di stimoli, diventa obbligatorio cercare nuovi spunti di attrazione. È allora che iniziano i guai».

Un tema che non si discosta poi tanto dal libro di Michael Crichton da cui è stato tratto il primo film, che racconta cosa succede quando forzi la mano della biotecnologia.

«La morale è sempre quella. Quando l’uomo, per divertimento o per guadagno, cambia gli equilibri della natura, allora rischia grosso».

 

Ecco un estratto dall’intervista a Ben Stiller, realizzata da Adriano Ercolani e pubblicata su Best Movie di giugno

While We’re Young parla anche dell’influenza sulla nostra vita dei nuovi mezzi di comunicazione. Cosa pensi di questa esplosione tecnologica?

«Non credo che la tecnologia sia necessariamente negativa, tutt’altro. Adesso sto girando Zoolander 2 lontano da Los Angeles e posso vedere i miei figli ogni giorno grazie a FaceTime, per me è meraviglioso. Il problema è che spesso ci si nasconde dietro la tecnologia per evitare di esporsi, di mostrare le debolezze che pensiamo di avere».

E poi c’è lo scorrere del tempo, un altro tema del film. Qual è stato il momento in cui hai capito di essere uscito dalla gioventù ed essere entrato nell’età adulta?

«Non ho mai sentito la pesantezza di invecchiare, penso di essere riuscito ad adattarmi sempre con facilità al tempo che passa. Ma avere dei bambini ha segnato un momento di passaggio nella mia vita, più che altro in termini di responsabilità».

Con Noah Baumbach avevi già lavorato in Lo stravagante mondo di Greenberg. Come giudichi le due esperienze?

«Sono due film speculari, hanno delle simmetrie molto particolari. Il primo era totalmente “losangelino” e restituiva l’atmosfera laconica della città, non mi viene un altro aggettivo per definirlo. Questo è invece interamente “newyorkese”, ne possiede l’energia frizzante, in qualche modo l’isteria. Entrambi però sono stati realizzati in un’atmosfera di intimità, tra amici e con troupe molto piccole».

Best Movie di giugno 2015 è in edicola dal 27 maggio.

Il magazine e il sito di Best Movie (www.bestmovie.it) sono disponibili anche nelle edizioni multimediali e interattive su iOS, Android e Windows 8, grazie a due app dedicate, a cui si aggiunge Best Movie Plus, attraverso la quale è possibile scaricare e recuperare le edizioni speciali di Best Movie. Segnaliamo il nuovo aggiornamento per l’applicazione iBest Movie (progettata per smartphone, ma compatibile anche con tablet e disponibile gratuitamente per i device iOS e Android), rinnovata con un menu rivisto e razionalizzato, un design aggiornato, e una navigazione resa più stabile, semplice e veloce. L’app è ora pronta a farvi da prima finestra su tutto ciò che riguarda la Settima Arte. Uno sguardo completo, intuitivo e multimediale su tutto ciò che accade nel mondo del cinema, aggiornato in tempo reale con le news pubblicate sul sito. Senza dimenticare l’accesso alle trame e ai trailer dei film, e la funzione Cerca Cinema, che offre la possibilità di rintracciare le sale più vicine che proiettano il film che cercate.

Per scaricare le app Best Movie Magazine, iBest Movie e Best Movie Plus:

http://www.bestmovie.it/le-applicazioni-di-best-movie-su-mobile/

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi