Header ad
Header ad
Header ad

Mitoraj Mito e Musica. Dal29 maggio a Pietrasanta un ciclo di concerti a cura del Festival Pucciniano

Mitoraj Mito e Musica. Da venerdì 29 maggio un ciclo di concerti a cura del Festival Pucciniano di Torre del Lago

18 aprile – 30 agosto 2015
dal martedì alla domenica 16-19 (sino al 15 giugno) quindi 19-24
ingresso libero

12 appuntamenti musicali, sempre diversi, nella splendida cornice della Chiesa di Sant’Agostino, all’ora dell’aperitivo.

Ecco le date già fissate:

  • venerdì 29 maggio 2015 – 19.30
  • venerdì 5 giugno 2015 – 19.30
  • venerdì 12 giugno 2015 – 19.30
  • venerdì 19 giugno 2015 – 19.30
  • venerdì 26 giugno 2015 – 19.30
  • sabato 3 luglio 2015 – 19.30
  • venerdì 10 luglio 2015 – 19.30
  • venerdì 17 luglio 2015 – 19.30
  • venerdì 7 agosto 2015 – 19.30
  • venerdì 14 agosto 2015 – 19.30
  • venerdì 21 agosto 2015 – 19.30
  • domenica 30 agosto 2015 – 19.30

PREZZO: € 10,00

Per acquistare i biglietti:

Biglietteria Festival Puccini Torre del Lago tel.0584.359322
TuttoEventi Viale R. Margherita, 1 Viareggio: tel.0584.427201
Telefonicamente con CARTA DI CREDITO al 0584 359322
On-Line : http://puccinifestival.artacom.it/bigliet…/listaEventiPub.do

La sera del concerto dalle 18:30 anche presso la Chiesa del Chiostro di Sant’ Agostino a Pietrasanta

 

foto Emma Leonardi

La città di Pietrasanta dedica una grande mostra a Igor Mitoraj, il celebre scultore recentemente scomparso.

L’iniziativa, a suo tempo proposta all’artista dal sindaco Domenico Lombardi, intende celebrare l’intenso legame che, nel corso degli ultimi trent’anni, si è stabilito fra il Maestro e la città, della quale dal 2001 era cittadino onorario.

Dal 18 aprile al 30 agosto la piazza del Duomo, il complesso di Sant’Agostino e piazza Matteotti saranno gli scenari nei quali l’evento, nelle sue molteplici forme, si svolgerà.

Nella piazza del Duomo saranno installate opere monumentali in bronzo, alle quali si affiancheranno, per la prima volta, due gigantesche opere in argilla, matrici originali di successive fusioni. Le opere in bronzo vivranno in autonomo rapporto con le architetture della piazza, mentre per l’installazione delle grandi opere in argilla, in accordo con quanto stabilito dall’artista, sarà realizzata una vera e propria “scena teatrale”. Le opere saranno inserite in una sorta di “giardino incantato”, realizzato e curato da Gruppo Giardini e da Vannucci Piante, coinvolti nell’evento dalla Fondazione Carlo Linneo di Pistoia.
Il lento degrado dell’argilla, esposta all’irreversibile azione del Tempo, trasformerà la mostra in un “evento in divenire”, una sorta di rito collettivo del quale i visitatori saranno testimoni.
Nell’esporre volontariamente opere destinate a sicuro deterioramento, Mitoraj propone una profonda riflessione sull’interazione fra il Tempo e la Materia e, per estensione, fra il Tempo e tutto ciò che inerisce l’esistenza umana.
Un modo affascinante e senza dubbio originale di affrontare l’eterno tema della Decadenza.

Altra importante proposta della manifestazione sarà la ricca programmazione di eventi musicali, che dal 9 maggio, con cadenza settimanale ogni venerdì, accompagnerà la mostra per l’intero arco della sua durata.
La gestione degli eventi musicali sarà affidata alla Fondazione Festival Pucciniano con la quale l’artista ebbe modo di collaborare a più riprese.
Gli eventi si svolgeranno all’interno della chiesa di Sant’Agostino, dove le opere del Maestro e le immagini di Giovanni Ricci-Novara, fotografo con cui l’artista aveva stretto da tempo un privilegiato sodalizio professionale, forniranno la naturale scenografia.

Nella Sala del Capitolo, che si affaccia sul chiostro del complesso di Sant’Agostino, la mostra si arricchirà dei bozzetti delle scene e dei costumi della “Manon Lescaut” e della “Tosca” che Mitoraj creò per il Festival Puccini.

Nella Sala dei Putti, anch’essa con affaccio sul chiostro, saranno in mostra preziosi bozzetti bronzei di installazioni monumentali e le immagini di Giovanni Ricci-Novara.

Infine, la consueta atmosfera di piazza Matteotti, sede del Municipio di Pietrasanta, sarà trasformata dall’installazione di un imponente Dedalo in bronzo, nell’intento di stabilire un muto dialogo con gli affreschi dipinti da Mitoraj all’interno della Sala Consiliare. Partecipa all’organizzazione anche la Fondazione La Versiliana.

L’ambiziosa iniziativa, ben lungi dal voler semplicemente rappresentare un omaggio postumo, offre, in realtà, l’occasione di partecipare all’ultima mostra “ideata” dallo scultore. Aspetto, quest’ultimo, in grado di conferire all’evento un sapore e un’importanza del tutto particolari.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi