Header ad
Header ad
Header ad

E’ ancora “Diversamente Teatro” al Colombo di Valdottavo

LE CONTAMINAZIONI TRA DIFFERENZE ARTISTICHE E DIVERSITA’ ABILI

E’ ancora “Diversamente Teatro” al Teatro Colombo

grazie al contributo della Fondazione Banca Del Monte di Lucca

maggio- novembre 2015 Teatro Colombo Valdottavo – Ingresso gratuito

Prende il via da Sabato 16 maggio al Teatro Colombo di Valdottavo il cartellone “Diversamente Teatro”, un percorso sulla diversità, reso possibile grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, che ha fortemente creduto e sostenuto questo progetto al suo secondo anno di vita, con il patrocinio del Comune di Borgo a Mozzano e in partnership con Spazio Leopoldo.

Viaggi, incontri, connessioni, contaminazioni tra differenze artistiche e diversità abili, tutto ad ingresso gratuito. Nel luogo dove tutto è possibile, il Teatro. Il Teatro stesso che diviene luogo di ascolti, di creazioni, di ricerca, di sperimentazione, sposando un progetto della musicista Lara Panicucci, in stretta collaborazione con il Direttore Artistico del Teatro Colombo Silvio Bernardi. Un percorso che nasce dalle precedenti esperienze formative e laboratoriali che i due musicisti realizzano da moltissimi anni con la loro Associazione Spazio Leopoldo-Filarmonica “Leopoldo Mugnone” (gestore del Teatro Colombo) e su alcuni progetti promossi dalla Regione Toscana, i quali, inevitabilmente, li hanno condotti a confrontarsi con la diversità, dei linguaggi e delle espressioni artistiche, e delle abilità, fino a ciò che comunemente definiamo disabilità.

A presentare l’iniziativa il consigliere e membro della commissione Solidarietà della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Luigi Rosi che ha sottolineato come “La Fondazione sia particolarmente attenta sul territorio a quelle che sono le diverse problematiche legate all’accessibilità e alle diverse abilità” e come in questo contesto rientri quindi anche il sostegno all’iniziativa “Diversamente Teatro”, insieme al direttore artistico del teatro Colombo di Valdottavo, Silvio Bernardi; alla direttrice artistica del progetto, Lara Panicucci con la danzatrice, coreografa docente del laboratorio “L’immaginato del corpo”, Sara Vannelli.

Diversamente Teatro è un lavoro di ricerca intorno all’indicibile, alla diversità intesa come elemento di unicità, all’innumerabile cuore calato di un atto creativo. Per questo il progetto presenta una serie di laboratori, dove sarà possibile il confronto fra discipline artistiche diverse, linguaggi diversi, contaminare tratti, suoni, immagini, espressioni, luci, disegni, dove i diversamente abili potranno trovare un luogo del possibile che li renda singolarità artistiche, che consenta loro di transitare in un mondo parallelo a quello percepito, con la massima libertà di espressione.

Perché l’arte necessità e si nutre della diversità, in tutte le sue forme.

Diversamente Teatro, infatti, non è semplicemente un cartellone di iniziative ed eventi, ma nasce interamente come una produzione interna del Teatro che, dopo due anni di direzione artistica del musicista/compositore Silvio Bernardi, si attesta come una rara e sensibile realtà culturale del territorio.

Uno spazio in crescita, in mutazione, in movimento, che mai come ora assume una sua identità. Un luogo non stereotipato, dove trovano spazio la ricerca, la sperimentazione, le contaminazioni, le sensibilità diverse, che ancora riesce a valorizzare nuove idee e progetti sviluppati realmente dal basso. Da un collettivo di artisti che da anni collaborano insieme è, infatti, nata la Compagnia Teatrale “Tutt’i Soli” che dal Settembre 2014 ha la propria residenza artistica presso il Teatro Colombo, e saranno proprio queste singolarità artistiche, insieme ad altri artisti che collaborano con gli stessi, a sviluppare inediti percorsi, laboratori, workshop che attraverseranno tutte le sfaccettature dell’arte, esploreranno nuovi percorsi e approcci didattici. La particolarità di questa Compagnia è quella di nascere da un gruppo d musicisti, non di attori come solitamente avviene nelle comuni compagnie, e quindi quella di dare nuovamente alla Musica la centralità e l’importanza che spesso ha perso nel teatro di prosa e sperimentazione, renderla musa ispiratrice di un nuovo sguardo, in divenire, come piace a questo Teatro.

Il cartellone prevede la realizzazione di alcuni percorsi di formazione e approfondimento, Sabato 16, Domenica 17 e Lunedì 18 maggio 2015 DALLA MATERIA ALLA FORMA Il cosa e il come del fare artistico workshop condotto da Claudio Riggio (direzione/chitarra) e Piero Bronzi (flauto e sassofoni) con la partecipazione del danzatore non vedente Giuseppe Comuniello, osservazioni e tecniche inerenti al rapporto tra materia e composizione, in collaborazione con Spazio Leopoldo Lab; Sabato 27 e Domenica 28 giugno L’ISTANTE IMPERFETTO workshop di ricerca e improvvisazione condotto da Silvio Bernardi e Claudio Riggio, alla scoperta dell’istante in cui gli incontri si palesano; il laboratorio di teatro/musica DIVERSAMENTE TEATRO indirizzato anche ai diversamente abili, con cadenza settimanale da Settembre a Novembre 2015 con la Compagnia teatraleTutti Solie il coordinamento di Silvio Bernardi ; Venerdi 25, Sabato 26 e Domenica 27 Settembre L’IMMAGINATO DEL CORPO laboratorio sulla ricerca di se, sulla percezione del corpo e i suoi linguaggi, condotto dalla danzatrice/coreografa Sara Vannelli e dal danzatore non vedente Giuseppe Comuniello; Sabato 17, Domenica 18 ottobre – Venerdi 27, Sabato 28 e Domenica 29 novembre LO SPAZIO VITALE, laboratorio condotto da Sara Nesti (danza /teatro), Claudio Riggio (direzione/chitarra) Marco Ariano (elettronica/percussioni), Piero Bronzi (flauto/sassofoni), una raccolta di storie di integrazione – umana e urbanistica – e successiva trasposizione su partitura informale nella quale verranno coinvolti anche gli Istituti Scolastici, in collaborazione con i percorsi Spazio Leopoldo Lab.

I laboratori sono aperti a studenti di musica, danza, teatro, artisti, creativi, diversamente abili, i workshop sono un interessante momento di approfondimento anche per formatori, operatori ed educatori, la frequenza è completamente gratuita.

In contemporanea ai laboratori il cartellone prevede la realizzazione di alcune performance artistiche, scaturite dai percorsi di formazione stessi. Lunedì 18 maggio alle ore 21.15 presso il Teatro Colombo di Valdottavo andrà in scena la prima performance Dalla Materia Alla Forma osservazioni e tecniche inerenti al rapporto tra materia e composizione. Metodo (come) e merito (cosa) nella didattica d’arte. Un percorso che prevede la contaminazione di diversi linguaggi, come quello braille. Dalla materia nasceranno percorsi artistici, i corpi si modelleranno per delineare linguaggi sconosciuti, e da semplici oggetti, ma anche opere d’arte, come quelle dell’artista Elio Lutri, confusamente disposti allo sguardo e alla disattenzione, prenderanno vita le sequenze artistiche.

Spesso la materia è capace di raccontare delle storie, l’importante è avere orecchie disposte ad ascoltarle”, ci ricorda lo stesso Elio Lutri, che ha aderito in maniera entusiasta alla nascita di questo lavoro.

Domenica 27 Settembre 2015 ore 18,30 lezione aperta “l’Immaginato Del Corpodidascalie dell’impossibile con Sara Vannelli e Giuseppe Comuniello, infine Domenica 29 Novembre ore 21.30, sempre al Teatro Colombo, “Lo spazio Vitale”, performance sulla diversità dei luoghi, delle culture e delle arti, danza e coreografie di Sara Nesti.

L’ingresso a Teatro è libero.

per iscrizioni ed informazioni:

laboratori@teatrocolombo.it – 368 453795

www.teatrocolombo.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi