Header ad
Header ad
Header ad

Al Pepenero di Pietrasanta I VENERDI DEL PEPENERO con Hector Hector, Stefano Massetani e Annalisa Pardi

I VENERDI DEL PEPENERO

A cena con gli autori

 

Ristorante Pepenero, piazza Crispi, Pietrasanta 

Prenotazioni tel. 0584792877

VENERDI 8 MAGGIO – Un programma ricchissimo a partire dalle 18.30 per I Venerdì del ristorante PEPENERO di Pietrasanta.  Con Demetrio Brandi protagonisti l’artista Hector Hector, lo scrittore Stefano Massetani e l’attrice- scrittrice Annalisa Pardi

A partire dalle 18.30 ci sarà l’inaugurazione della Mostra dal titolo NO TERRA di Hector Hector, a seguire, alle 20, la cena con gli scrittori.

Irriverente, anticonvenzionale, irritante, geniale, simpatico, generoso, esplosivo e assolutamente libero da ogni schema possibile: queste sono caratteristiche di un artista come Hector Hector. L’artista parte dalla considerazione che nel rinascimento e ancora prima ai tempi di Giotto l’arte culturale dei musei e delle gallerie non esisteva: l’artista era tutto e avrebbe dovuto rompere con ogni cosa conosciuta, distruggere la superficialità dell’ordinario, togliere la maschera dell’uomo sociale e civilizzato per far esprimere l’individuo selvaggio e puro che ognuno aveva dentro di sé. Hector ha studiato arte e scultura a Bologna, Firenze e Parigi. Attualmente ha nel suo curriculum oltre 150 mostre personali e collettive in giro per il mondo e per il momento non ha nessuna intenzione di fermarsi.
Alle 20 prende il via il tradizionale spazio dedicato alla presentazione dei libri con la ricca cena proposta da Silvia  e Gian Marco. Per la cena – a soli 25 euro – prenotare allo 0584 792877.
Intervengono Stefano Massetani e Annalisa Pardi. Stefano Massetani presenta l’antologia di racconti “Tutti i colori dell’autunno” (Giovane Holden). Tutti i colori dell’autunno è la prima vera prova narrativa di Stefano Massetani. Nei suoi racconti, cesellati con la finezza di un consumato cantastorie, riesce a rappresentare con sorprendente intensità la vita; la vita di tutti i giorni fatta di piccoli gesti, di egoismo, di miseria umana, ma anche di speranza e amore.
Con la sua scrittura precisa e intensa, che nasconde un’apparente semplicità e una straordinaria potenza emotiva, Massetani ci regala il ritratto di un autunno indimenticabile: torbido e inquieto, capace di sopravvivere all’amarezza e di sfruttare attimi di illuminazione fino a trovare, faticosamente, la propria strada verso l’inverno.
L’autunno, ci avverte l’autore, è la stagione che in sé racchiude la più grande varietà di sfumature di colore che l’occhio umano possa cogliere; altrettanto l’essere umano nel suo autunno riesce a scorgere al meglio il caleidoscopio di sensazioni che la vita gli mette a disposizione. Sta a lui soffermarsi un attimo per poterle cogliere e apprezzare senza lasciarsi sopraffare dai rimpianti quando inevitabile giungerà l’inverno della vecchiaia.
Un libro avvincente in cui ciascun lettore troverà momenti di bellezza e di dolore, di ansia e di riscatto, momenti che riconoscerà di aver vissuto anche sulla sua stessa pelle.
Con Stefano troviamo l’attrice e scrittrice Annalisa Pardi che presenta “Trio”, un amore al di là di ogni convenzione (Leone Editore). Amore. E’ questo il fil rouge che lega la nuova, intensa, opera di Annalisa Pardi, “Trio“. Ambientato nel 1928, periodo che preannuncia una gravissima crisi socio-politica per l’Italia e non solo, il romanzo ha come protagonisti Ida, giovane aristocratica toscana e collezionista di opere d’arte, l’ex pugile Leone Salis con la sua fiammante Alfa Romeo, l’inglese Albert Andrew Hall, pianista, che gode di una buona fama e infine la Musica. Schuman, Mozart e tanti altri compositori sono la colonna sonora di questa storia che se la leggesse uno sceneggiatore sarebbe sciocco a non considerarla valida per un film. Gli ingredienti ci sono tutti. Un racconto travolgente, passionale e romantico mai civettuolo dove i protagonisti, come conseguenza delle loro scelte, si trovano a discutere di problemi che all’epoca – ma in realtà anche oggi – erano considerati tabù, specialmente in Italia, altra grande protagonista di “Trio”. Ida e Leone capiscono che seguire e accompagnare Albert in tutte le tappe nei teatri del Bel Paese potrà farli crescere e capire il vero significato dell’amicizia, quella intensa e senza pregiudizi. Un amore “on the road” in un crescendo di emozioni, che sfociano in un finale da leggere lentamente per assaporare ciò che oggi si va perdendo: la purezza dei sentimenti.

 

Potrebbe interessarti:http://www.romatoday.it/eventi/swing-di-parole-simona-bertocchi.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Silvia e Gianmarco vi invitano a prenotare per la cena telefonando allo 0584.792877.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi