Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese perde contro la Reggiana l’ultima partita in casa della stagione

La Lucchese si congeda per la stagione 2014-2015 dal pubblico del Porta Elisa con una sonora sconfitta ed una prestazione tutt’altro che da ricordare, il tabellino segna infatti 3-0 per gli ospiti e rossoneri che terminano il match in 9 e senza mister. Lucchese mai in partita, ma non è ne questione di uomini ne di infortuni, a questo punto crediamo che la squadra sia stata spremuta al massimo per il raggiungimento della salvezza matematica e che una volta raggiunto l’obbiettivvo si sia rilassata un pò troppo. Si perché questi ragazzi, bravissimi, per carità riescono a dare del filo da torcere alla prima in classifica se sono caricati mentalmente come se dovessero vincere la finale di Champions, ma di rimando se non sono stimolati a dovere danno il peggio di loro rendendosi irriconoscibili agli occhi di chi li ha seguiti su quasi tutti i campi.

Adesso a Galli spetterà, l’arduo compito delle riconferme, infatti nelle scorse settimane aveva dichiarato che in queste ultime 5 partite avrebbe valutato l’intera rosa e staff. Ovviamente scherzando, visti i risultati delle 4 partite giocate (con 4 sonore sconfitte) verrebbe da pensare che nessuno è salvabile. Siccome non è compito nostro, lasciamo l’arduo compito a chi di calcio ne fa una professione.

Veniamo al match. Reggiana che parte a mille e già al 6 fa capire che la partita la faranno loro; Siega crossa in area per Ruopolo che di testa indisturbato colpisce il palo, con Di Masi piazzato. Passa meno di un minuto e Nolè stende inesorabilmente Ricci. Calcio di rigore sacrosanto che Bruccini non sbaglia. Al 12 unica azione pericolosa di matrice rossonera del match. Su una respinta da calcio d’angolo irrompe Ferretti che da fuori area lascia partire un rasoterra che impegna l’estremo difensore reggiano che in due tempi fa sua la sfera. Al 22 Di Masi pasticcia con il rinvio, regala palla a Vacca che serve Ruopolo, prontamente atterrato dall’estremo rossonero. Giallo per il portiere e calcio di punizione che De Giosa scaglia sul palo. Da qui al 75 la partita è noiosa e priva di vere e proprie occasioni, con Galderisi che come da copione sposta Pagano sulla linea dei terzini ed inizia ad innestare tutti gli attaccanti della panchina. Al 75 dicevamo, Pagano (oggi per niente in forma) perde la testa atterra un avversario e cerca la rissa con un altro. Secondo giallo e per lui doccia anticipata. Gira il minuto 76 e su angolo dubbio, De Giosa viene servito a centro area, scarta Espeche ed infila con un preciso rasoterra Di Masi.

La giornata nera della Lucchese non è ancora finita, e al 78 viene espulso anche il mister (per proteste). A dieci dalla fine la Reggiana ha ancora fame di gol e Siega prima si beve mezza difesa rossonera poi, fa un assist perfetto per Petkovic che altro non può che infilare Di Masi con un preciso rasoterra. Tre a zero… ma al peggio non c’è mai fine e quindi arriva anche il secondo rosso per i rossoneri. A riceverlo Forte che viene allontanato dal campo per doppia ammonizione. Finisce tre a zero; una autentica Caporetto, viste le dichiarazioni fatte durante la settimana dal mister Galderisi che voleva congedarsi dal Porta Elisa con una vittoria ed una bella prestazione di squadra.

Per Lucca Live DANIELE DEL DOTTO

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi