Header ad
Header ad
Header ad

Al Pepenero di Pietrasanta OMAGGIO A GARCIA LORCA – Venerdì 24 aprile

I VENERDI DEL PEPENERO

A cena con gli autori

Ristorante Pepenero, piazza Crispi, Pietrasanta 

Prenotazioni tel.0584792877

 

VENERDI 24 APRILE alle 20.15

OMAGGIO A GARCIA LORCA

 

Nuovo ciclo di appuntamenti con “I venerdì del Pepenero” al ristorante Pepenero di Pietrasanta (piazza Crispi).

Con Demetrio Brandi ci saranno LILIANA BASTIA, pittore ed incisore genovese, e la scrittrice SIMONA BERTOCCHI. La serata “Omaggio a Garcia Lorca” è dedicata all’arte ed alla narrativa nel segno del celebre poeta e scrittore spagnolo.

Nelle sue memorie Pablo Neruda scriveva: “ L’assassinio di Federico Garcia Lorca fu per me l’avvenimento più doloroso di un lungo combattimento. La Spagna è sempre stata un campo di gladiatori, una terra con molto sangue.  L’arena con il suo sacrificio e la sua crudele eleganza, ripete l’antica lotta mortale fra l’ombra e la luce”.  LILIANA BASTIA con le sue  opere ispirate alla poesia di Garcia Lorca, ci ripropone l’immagine del Toro andando oltre la lotta, come un esorcismo,  una catarsi.  Concetto ben espresso, nello scritto sul suo lavoro, da Ada Cortese.   “……La Bastia è posseduta da un daimon che la sa nutrire e fecondare in abbondanza di creatività mai uguale a se stessa. Il ripetersi del tema, proprio in questo iterarsi, ci fa assistere, live, alla grande passione che, simmetricamente e nella più assoluta reciprocità il daimon vive per la nostra artista.   Il Toro è la spinta alla libertà assoluta. E’ animale primordiale su cui poggia il mondo, è simbolo sia della maschile vigorosità e della bovina e lunare disponibilità alla fecondazione spirituale. Ogni ambivalenza è in esso. Osiride, dio lunare, fu raffigurato come toro. Venere ha il suo domicilio nel segno del toro. La sua possanza di forme, il suo estendersi in orizzontale con peso, grossezza, stabilità e solidità si sposano alla gloria di Venere generatrice, palpitante di istinto e sensorialità anelante all’ebbrezza dionisiaca.  Il sacrificio del toro e il battesimo del suo sangue simboleggiano nei miti e antichi riti iniziatici il governo sulle passioni e la rinascita a una nuova vita spirituale….” . Mostra curata da Barbara Cella e presentata da Ada Cortese.                                                                                             SIMONA BERTOCCHI  con “I colori di Venere” (Giovane Holden Edizioni) presenta nove racconti lunghi, mini thriller dove protagonisti sono il Mistero, le Donne e la Bellezza. Nove storie di donne diverse per nazionalità, età, cultura, sentimenti e passioni, ma con un denominatore comune, quello di trasformare la propria fragilità in forza.  Il fatto di essere narrati in prima persona e quasi sempre al presente, con un linguaggio fluido e affascinante, in cui spesso il sovrannaturale e l’intreccio sentimentale sono la base in cui si dipanano i racconti e in cui il finale a sorpresa tiene il lettore avvinghiato e in suspense fino alla fine, fanno di questo libro una lettura che si “beve” tutta in un fiato.  Nove registri stilistici differenti una sorta di architettura narrativa tra fantasia e realtà, tra noir e favola, tra cronaca e autobiografia. Simona Bertocchi dipinge con le parole l’universo femminile, descrive il colore che impregna la realtà facendo ricorso a una narrazione istintiva, calda e appassionata. Un tentativo riuscito il suo di penetrare l’animo femminile per raccontarne tutti i colori fin nelle improvvise sfumature e nei malinconici chiaroscuri. Le sue sono donne reali, donne che combattono, soffrono, sognano, sono complici, sono nemiche, sono mogli, sono madri, sono amanti, sono sanguigne, sono rassegnate, sono diabolicamente intelligenti, sono fantasiose o malate di realtà e ognuna vive il rapporto con l’uomo in modo diverso. Le unisce un fil rouge: la fragilità, valore umano, traccia sincera della nostra essenza, punto di forza per rimettersi in gioco con il coraggio che è proprio di Venere.

Potrebbe interessarti:http://www.romatoday.it/eventi/swing-di-parole-simona-bertocchi.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Silvia e Gianmarco vi invitano a prenotare per la cena telefonando allo 0584.792877.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi