Header ad
Header ad
Header ad

Non ho paura – Impariamo a difenderci: il corso gratuito per contrastare la violenza sulle donne

Non ho paura – Impariamo a difenderci: il corso gratuito per contrastare la violenza sulle donne organizzato dalla Polizia di Stato e dall’assessorato alle Pari Opportunità

Non ho paura – Impariamo a difenderci: il corso gratuito per contrastare la violenza sulle donne organizzato dalla Polizia di Stato e dall’assessorato alle Pari Opportunità

Torna a Lucca il corso “Non ho paura – Impariamo a difenderci” organizzato dalla Polizia di Stato e dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Lucca per imparare a contrastare e prevenire la violenza sulle donne. Il corso si pone l’obiettivo di far acquisire alle partecipanti nozioni e strumenti per una maggiore consapevolezza di sé che porti a riconoscere i segnali di pericolo di una situazione potenzialmente rischiosa e fornire quindi gli strumenti per contrastare fenomeni dannosi.

“Abbiamo voluto riproporre nella nostra città questo importante percorso – commenta l’assessore alle Pari Opportunità Ilaria Vietina – L’amministrazione infatti già da tempo è attenta a tutto ciò che riguarda la violenza di genere, un argomento che deve essere sempre all’attenzione di tutti per prevenire tutte quelle situazioni potenzialmente pericolose e per aiutare tutte quelle donne che purtroppo sono già state vittime. Proprio per questo nel 2013 abbiamo aderito alla campagna 365 giorni no alla violenza contro le donne che prevede, come il titolo suggerisce, una forte presa di posizione contro la violenza di genere tutti i giorni dell’anno. Questo percorso reso possibile grazie alla collaborazione della Polizia di Stato e di diverse associazioni – conclude l’assessore – si muove proprio in questa direzione”.
La Polizia di Stato ritiene che solo facendo sistema in uno scenario di sicurezza sempre più partecipato è possibile arginare il fenomeno della violenza di genere. E’ sempre più importante cooperare con gli altri attori presenti sul territorio e rafforzare la rete creatasi con la ratifica di protocolli di intesa tra la Polizia di Stato, gli Enti ed Associazioni impegnate nella difesa delle Donne. Le iniziative congiunte hanno fornito una prova tangibile con gli ottimi risultati ottenuti dalla collaborazione tra la Questura di Lucca e la ASL che con il protocollo “Codice Rosa” quotidianamente fa emergere situazioni di violenza che altrimenti resterebbero sommerse.

Obiettivo del corso è quello di fornire alle donne, attraverso un linguaggio semplice ed immediato, sia le conoscenze di base sugli strumenti in loro possesso per riconoscere potenziali situazioni di pericolo, sia le informazioni su quali enti, servizi, associazioni e centri antiviolenza possono essere loro di aiuto in caso di violenza sia fisica che psicologica; inoltre saranno spiegati quali sono i percorsi e l’iter burocratico che fanno seguito ad una denuncia. Attenzione particolare infine viene rivolta ai social network e alle nuove forme di comunicazione che vengono spesso usate con leggerezza soprattutto dai più giovani. Il tutto sarà affrontato con un dibattito aperto a chiarimenti su possibili dubbi, domande e a testimonianze personali.

Il corso prevede quattro lezioni teoriche che si terranno alla Pia Casa in via Santa Chiara nel centro storico di Lucca, alle ore 21. Il primo incontro intitolato “Contro la violenza domestica” è in programma per mercoledì 11 febbraio. La settimana successiva (18 febbraio) il secondo appuntamento tratterà di “prevenzione stalking” mentre il 25 febbraio in calendario l’appuntamento dal titolo “contro la violenza sessuale”. Il 4 marzo chiuderà il corso l’incontro con i Medici del Codice Rosa e alcune testimoni dirette.

Alla fine dei 4 incontri, sempre gratuitamente, partirà il secondo modulo “Più consapevoli, più sicure”. Questo corso è organizzato dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Lucca e dalla Consigliera di Parità con la collaborazione delle associazioni del territorio che si occupano del contrasto alla violenza sulle donne. Vi saranno tre incontri in programma l’11, il 18 e il 25 marzo. Il primo tratterà dei “meccanismi delle violenza”, il secondo sarà utile per capire quali i servizi offerti dalle associazioni mentre l’ultimo tratterà di “gestione dei conflitti, mediazione familiare, mediazione e separazione”.

E’ possibile iscriversi allo Sportello Informadonna del Comune di Lucca – tel:0583/442416, email: informadonna@comune.lucca.it.
Informazioni: Ufficio Pari Opportunità del Comune di Lucca – tel: 0583/442581, mail: mrosati@comune.lucca.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi