Header ad
Header ad
Header ad

LUCCA; Raccolta differenziata dei rifiuti: entro l’estate 8 isole a scomparsa nel centro storico

Partiti i lavori per la realizzazione di un’altra isola ecologica a scomparsa nel centro storico, precisamente in via di Piaggia. Il cantiere è stato aperto questa mattina ed entro fine febbraio la struttura sarà operativa per raccogliere i rifiuti differenziati. Sarà scavata una buca di forma rettangolare di 6,40 metri di lunghezza per 3,10 metri di larghezza e profonda 2,30 metri in cui inserire una struttura adatta al conferimento dei rifiuti differenziati: organico, multimateriale, carta e materiali non differenziati. Per fare il punto della situazione sull’avvio dell’intervento questa mattina si sono dati appuntamento al cantiere il Comune di Lucca, Sistema Ambiente SpA e i tecnici che seguiranno i lavori. Erano presenti l’assessore all’Ambiente Francesco Raspini, il presidente di Sistema Ambiente SpA Roberto Paolini, Marco Cecconi del CdA di Sistema Ambiente, l’archeologa Elisabetta Abela, il geologo Marco Trivellini e l’architetto Simonetta Lencioni.

Si tratta del primo di un’altra serie di interventi che porterà, entro l’estate, alla costruzione di altre isole ecologiche a scomparsa. Si è infatti registrata una grande affluenza di rifiuti nelle strutture già esistenti nel centro storico, tale da dover ritenere necessario incrementare il servizio. Oltre a quella in via di Piaggia ne sorgeranno altre tre e in particolare in via del Crocifisso, in Piazza Varanini e l’ultima nelle vicinanze del Mercato del Carmine, che andranno ad aggiungersi alle altre strutture già esistenti. Non solo, entro alcuni mesi necessari ad ottenere le autorizzazioni specifiche,  tutte le isole a scomparsa saranno dotate di un sistema di video-sorveglianza.

“Proseguiamo a ritmo serrato per raggiungere l’obiettivo di una sempre più puntale raccolta differenziata dei rifiuti, offrendo alla cittadinanza un’alternativa valida alla raccolta dei sacchetti a filo strada – commenta l’assessore Raspini – Il 2015 sarà l’anno di un forte input nella raccolta dei rifiuti poiché concluderemo l’estensione del “porta a porta” a tutto il territorio comunale. Un traguardo che contiamo di raggiungere con la collaborazione di tutta la cittadinanza per un sempre maggiore rispetto dell’ambiente. Le isole ecologiche a scomparsa rientrano a pieno in questo disegno poiché i residenti del centro storico avranno a disposizione un maggior numero di strutture idonee al conferimento dei rifiuti, senza vincoli di orario. Ciò permetterà di evitare di lasciare i sacchi a filo strada, troppo spesso motivo di un peggioramento delle condizioni di decoro urbano poiché accade che i rifiuti siano esposti al di fuori dell’orario consentito. In questo senso ci siamo attivati con maggiori controlli da parte della Polizia Municipale e ANPANA. Crediamo quindi – conclude l’assessore – che attraverso la dotazione di 8 isole a scomparsa del centro storico di dare una buona risposta sia in termini di raccolta differenziata che di decoro urbano”.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi