Header ad
Header ad
Header ad

Si farà, a Capannori, l’Ospitale per l’accoglienza dei pellegrini della via Francigena

Si farà, a Capannori, l’Ospitale per il pernottamento e il ristoro dei pellegrini che percorrono la via Francigena storica. Per la sua realizzazione  il Comune ha ottenuto un finanziamento regionale di 420 mila euro, pari al 60 per cento dell’importo complessivo necessario (circa 700 mila euro) per rendere concreto questo nuovo progetto dell’amministrazione Menesini volto allo sviluppo di un turismo sostenibile e alla valorizzazione della storica via che attraversa per circa 7 chilometri il centro di Capannori.

La nuova struttura dedicata all’accoglienza e all’informazione del crescente numero di  pellegrini che percorrono il tratto capannorese della via Francigena  sarà collocata in un punto strategico del percorso storico, nel centro di Capannori, dove  attualmente si trova un immobile che versa in condizioni di elevato degrado, poiché abbandonato da molti anni e che il Comune intende recuperare per destinarlo a sede di questa struttura ricettiva riservata ai viandanti della via Francigena.
L’Ospitale avrà 12 posti letto suddivisi in varie camere. I pellegrini potranno usufruire di un punto informazioni e di un punto ristoro, di un’area studio con una zona biblioteca e alcune postazioni per il computer e di un servizio di bike sharing.
“La realizzazione di un ospitale della via Francigena e la valorizzazione di questo percorso storico è stato uno dei punti del nostro programma elettorale  – afferma il sindaco, Luca Menesini – e dopo solo sei mesi abbiamo ottenuto questo importante finanziamento regionale che ci permetterà di concretizzare il progetto, grazie anche alla capacità progettuale interna al nostro ente. La via Francigena è un grande tesoro che abbiamo, non solo a Capannori, ma su tutta la Piana, in grado di metterci in relazione con tutto questo percorso storico, offrendo quindi opportunità rilevanti per lo sviluppo turistico di questo territorio nei prossimi anni. L’Ospitale per i pellegrini della via Francigena rappresenta un punto di svolta del progetto di valorizzazione di questo itinerario già intrapreso dalla nostra amministrazione, affinché questa via storica diventi uno dei principali elementi caratterizzanti e qualificanti dell’offerta culturale e turistica di Capannori. Al contempo potremo restituire alla comunità un edificio da tempo abbandonato e in stato di degrado contribuendo alla riqualificazione della frazione capoluogo”.
Questo nuovo punto di accoglienza sarà l’unico di questo genere esistente lungo la tappa della Francigena Lucca- Altopascio ed andrà a completare una serie di iniziative già realizzate dal Comune per valorizzare il tratto capannorese dello storico percorso che congiunge Canterbury a Roma. Prossimamente nella sede del museo archeologico ed etnografico  Athena, in via Carlo Piaggia a Capannori, sarà  inaugurato un punto tappa e un punto timbro delle credenziali dei pellegrini della via Francigena che sarà gestito dalle associazione Ponte e Gac (gruppo archeologico capannorese).
Al piano terra del museo sarà allestita una postazione per l’apposizione del timbro su quella che è  una sorta di ‘carta d’identità’ del pellegrino, che attesta che la persona che ne è in possesso sta svolgendo un pellegrinaggio verso un luogo di culto. Un documento che il viandante deve  sempre avere con sé per essere identificato come tale e avere accesso alle strutture di accoglienza. Sarà inoltre distribuito materiale informativo sul  tratto della Via Francigena Toscana e  sulla tappa Lucca –Capannori –Altopascio.
Per  rendere fruibile al massimo questo nuovo servizio se la Regione accoglierà la richiesta di finanziamento avanzata dal Comune tramite la Provincia, sulla facciata di Athena sarà installata una postazione touch screen autoportante e  in prossimità della struttura culturale sarà posizionato un totem informativo a torre verticale con QR code. Inoltre per permettere ai pellegrini di poter timbrare la propria credenziale anche in orario di chiusura della struttura sarà posizionata una cassetta esterna porta timbro con dispositivo antivandalico.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi