Header ad
Header ad
Header ad

IL “CIOCCHETTO” AL VIA: 75 ISCRITTI E TANTI ARGOMENTI

IL “CIOCCHETTO” AL VIA:
75 ISCRITTI E TANTI ARGOMENTI
Anche l’edizione 2015 della gara sotto l’albero ha confermato l’apprezzamento dei piloti, pronti a regalare due giorni di grandi emozioni ed adrenalina.

Tanti gli argomenti tecnico-sportivi, dalla ricerca del bis di successi di Ciavarella, l’ultimo vincitore,  a quella del tris per Caldani, con il fiorentino Ciuffi che invece insegue il poker di allori. Anche Michelini e Dati pronti a duellare per il podio, i giovani Panzani e Pisani sotto i riflettori.

Il “Memorial Maurizio Perissinot” verrà consegnato al copilota vincitore della gara.

Castelvecchio Pascoli (Lucca), 18 dicembre 2014.

Il 23°Rally “Il Ciocchetto” è pronto a mettere in scena un nuovo ed esaltante mix di spettacolo e sport. Lo farà per questo fine settimana, 20 e 21 dicembre, come consuetudine dentro la tenuta e Parco “il Ciocco”.

La gara preparata da Organization Sport Events con la giornata odierna ha tirato fuori il primo argomento sul quale avviare una lunga ed articolata discussione, l’elenco iscritti. Che ha fissato le partecipazioni nel considerevole numero di 75 equipaggi, vale a dire un nuovo successo di adesioni. Un successo in termini di risposta da parte di chi corre e  soprattutto in termini di qualità di chi renderà il via ed andrà a lottare per il successo. Come di che la tradizione dell’evento, ultima gara dell’anno in Italia, prosegue la sua tradizione.

Il forte interesse intorno alla gara era partito da tempo, da alcuni mesi, da quando uscì la notizia che il format di gara pur rimanendo invariato rispetto al 2013 avrebbe aggiunto qualcosa di interessante in più per chi sta in macchina, la doppia sfida cronometrata del sabato sera 20 dicembre, una Prova Speciale inedita da percorrere due volte, prenderà il nome di Maurizio “Icio” Perissinot, l’ideatore del “Ciocchetto”. Di lui si manterrà ancor più vivo il ricordo a dieci anni dalla sua prematura scomparsa, con la consegna del prestigioso ed ambìto “Memorial Maurizio Perissinot”, previsto per il copilota vincitore della gara. Il risultato, dunque, di questo fermento è proprio l’elenco iscritti, che promette davvero un’edizione stellare.

I MOTIVI SPORTIVI: UN PRONOSTICO DIFFICILE
Gabriele “Ciava” Ciavarella, il veloce massese con la Ford Fiesta R5, ha promesso che punta la bis dopo il successo dello scorso anno, quando regolò per pochi secondi l’amico-rivale Rudy Michelini, il quale quest’anno conta di rifarsi con la Citroen DS3 R5, con la quale partirà con il numero uno sulle fiancate. C’è poi il fiorentino Paolo Ciuffi, al via. E’ il pilota più “decorato”, al Ciocchetto, con tre successi (2004, 2006, 2008) ed ha già promesso di puntare al poker, con la sua Mitsubishi Lancer Evolution Gruppo N. Il versiliese Nicola Caldani (Ford Fiesta R5) punta invece al tris di allori e ad un posto da podio puntano anche Emanuele Dati, al debutto con la Peugeot 208 R5, con la quale vorrà rifarsi della sfortuna sofferta lo scorso anno, oltre che il padrone di casa Andrea Marcucci, che torna al volante di una Peugeot 207 S2000. Con molta probabilità le posizioni al sole della classifica assoluta saranno caratterizzate dalle vicende che riusciranno a tessere questi driver ma non sono escluse sorprese, visto che il percorso del Ciocchetto si è sempre dimostrato estremamente tecnico e selettivo.

Sarà interessante anche seguire le evoluzioni di due giovani piloti toscani, quest’anno bravi ad aver fatto vedere le loro qualità in ambito nazionale: Luca Panzani e Gianandrea Pisani. Una sfida alla distanza tra loro, con Panzani, terzo classificato nel tricolore “Junior”, al via con una MG ZR 105 (vettura con la quale si è messo luce sino al 2013) e l’altro (vincitore a Camaiore a settembre) con la Renault Clio R3. Poi ci saranno da apprezzare i vari Andrea Simonetti, che al Ciocco ha feeling, avendo vinto la “12 Ore” di agosto scorso (sua prima vittoria assoluta), Gabriele Tognozzi, in un’inedita versione su una Renault Clio Rs Gruppo N, il frusinate Carmine Tribuzio (Mitsubishi Lancer Evo IX), oltre a  Pascoli e Zagardi (entrambi con una Peugeot 207 S2000) e Luigi Miedico il quale promette spettacolo con una datata Fiat Punto S1600.
Tre le “dame” al via come pilota: Sara Baldacci (la copilota del tricolore 2013 di Luca Panzani, al via con una Renault Clio Williams Gruppo A), la fiorentina Ilaria Serra (Renault Clio R3) e la massese Corinne Federighi(Renault Twingo R2). Hanno tutte vetture diverse tra loro, ma si sa, nelle strade del Ciocchetto tutto è possibile.

UNA GARA NELLA GARA: L’AMBÍTO PREMIO “NATALIZIO” CON LA NUOVA GIURIA “SOCIAL”
Confermato il premio della vettura più . . .  “natalizia”, vale a dire un contest che premierà la vettura in gara che sarà ritenuta la meglio “addobbata”. Ed ecco allora che negli anni si sono viste le livree più disparate, che liberano la fantasia dei grafici e mettono però in crisi la giuria per quanto infatti sono belle ed intonate al momento.
A proposito di giuria, quest’anno, oltre a quella classica composta dai giornalisti accreditati all’evento, l’organizzazione ha previsto il forte coinvolgimento degli appassionati: chiunque voglia “dire la sua” potrà farlo mediante la pagina Facebook CIOCCORALLY.IT. Tutti gli appassionati potranno eleggere, anche in diretta durante la gara utilizzando smartphone e tablet, la loro preferenza scrivendo un post con il nome e numero dell’equipaggio e la vettura. Sarà gradita la foto della vettura che ognuno voterà, in modo tale da dare “movimento” e colore alla pagina stessa, vera e propria fonte di informazioni sulle gare di rally che si svolgono al Ciocco durante la stagione, oltre che luogo importante di dibattito e confronto sul tema.
Alla vettura che risulterà vincitrice verrà consegnato il premio, l’iscrizione gratuita alla gara per l’edizione 2015.

DUE GIORNI INTENSI DI RALLY
In tutto 48 ore di gara. Con ricognizioni, verifiche e Prove Speciali: la festa del Natale da rally dentro il comprensorio del Ciocco avvierà sabato 20 dicembre dalle ore 09,30 con la distribuzione del Road Book e dei ticket per le ricognizioni, seguiti dalle operazioni di verifica amministrativa e tecnica dalle ore 15,00 alle 19,00.  Le ricognizioni del percorso saranno dalle ore 11,30 alle 14,30 per una parte di prove e dalle 18,45 alle ore 19,30 per un’altra porzione di percorso.

La distanza totale della gara sarà di 76,800 chilometri, dei quali 31,740 cronometrati, vale a dire il 41,33%. Saranno ben 14 le Prove Speciali che i concorrenti si troveranno ad affrontare. Come accennato il via verrà dato dalle ore 20,00 di sabato 20 dicembre, le prime due Prove Speciali intitolate a Perissinot, avvieranno al meglio la contesa sull’arteria principale che porta al nucleo centrale del Ciocco, mai visto prima in versione “gara”. I concorrenti entreranno poi nel riordinamento notturno a partire dalle 22,14 per uscirne l’indomani, domenica 21 dicembre alle ore 7,30 ed andare ad affrontare le rimanenti 12 Prove Speciali,quattro diverse da ripetere tre volte. Porteranno i nomi di “Ciava” e “Michelini”vale a dire coloro che lo scorso anno vi siglarono il miglior tempo. La bandiera a scacchi sventolerà poi a partire dalle 17,30.

Il quartier generale, dell’evento (Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa), come consuetudine, sarà presso l’esclusiva location del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi