Header ad
Header ad
Header ad

BASKET: il Cmb Lucca perde in casa contro Costone Siena

Cmb Lucca – Costone Siena 62-71

CMB: Drocker 13, Puccinelli, Savelli, Danesi 9, Loni 13, Ortili, Biagioni 10, Porciani 2, Pierini 2, Tozzini 11. All. Piazza

COSTONE: Zani ne, Simonetti ne, Carnaroli 4, Gambelli 20, Benincasa 6, Catoni 5, Toscano 4, Nepi 14, Bruttini 14, Corzani 8. All. Binella

ARBITRI: Giustarini e Frosolini di Grosseto

NOTE: parziali 23-17, 35-32, 51-54

Sconfitta interna per il Cmb che sta avanti per oltre due quarti e poi si vede sorpassare alla distanza dal Costone Siena. Contro una squadra con pochi centimetri e tanto talento tra gli esterni, coach Piazza sceglie di partire subito con una zona dispari e l’incontro parte con grande equilibrio. Il primo strappo però arriva con una tripla di Drocker seguita da un canestro di Tozzini che trasforma uno scarico (16-11), poi sulla sirena del primo quarto Biagioni realizza dall’arco per il massimo vantaggio (23-17) che all’inizio della seconda frazione si trasforma in 25-19. L’onda d’urto del Costone però non tarda ad arrivare ed è un canestro e fallo trasformato da Bruttini a ricucire lo strappo mentre poi gli ospiti riescono progressivamente ad allungare fino al 27-31 mettendo a segno un parziale da 27-31. A dare fiato ai lucchesi ci pensa una tripla di Danesi, poi è ancora Biagioni allo scadere a fare 3/3 dalla lunetta per il 35-32 dell’intervallo.

E’ nella ripresa però che i senesi, spinti da Nepi e Benincasa, riescono a cambiare l’inerzia dell’incontro sfruttando anche i liberi e i problemi di bonus dei padroni di casa. Sul 39-48 è ancora Biagioni a guidare la riscossa con Drocker che a un minuto dalla fine segna il canestro e fallo che vale il 48-49. Da lì in poi il Costone aumenta l’intensità difensiva e spinge sull’acceleratore con due conclusioni di Corzani e Toscano che aggiornano il punteggio sul 51-62. Il Cmb si affida al press e a una tripla di Drocker per il 58-64. Mancano 3’40” alla fine ma gli ospiti tengono alta la concentrazione e riescono a gestire il vantaggio fino alla sirena.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi