Header ad
Header ad
Header ad

RALLY: LUCA PANZANI ALL’’EPILOGO TRICOLORE DI VERONA

LUCA PANZANI ALL’’EPILOGO TRICOLORE DI VERONA
Dopo essersi ripreso la seconda posizione nel tricolore “Junior” sulla terra del Rally Adriatico, riuscendo anche a rimanere al comando del Trofeo Renault Twingo, il giovane lucchese è chiamato all’impegno finale in Veneto, con una situazione di classifica decisamente delicata.

Lucca, 06 ottobre 2014 Luca Panzani, in coppia con Sara Baldacci, con la loro Renault Twingo R2 della Rain Racing, sono pronti per affrontare l’ultima sfida tricolore della stagione, il XXXII° Rally 2 Valli a Verona, questo fine settimana.

Secondo nella classifica “Junior” del Campionato Italiano e primo del Trofeo Renault Twingo R2 Top, il giovane rallista lucchese è chiamato ad un appuntamento estremamente delicato. Con il titolo “Junior” già matematicamente assegnato al pavese Scattolon con la penultima gara nelle Marche, Panzani infatti ha in obiettivo il rimanere al posto d’onore, compito molto difficile per via del gioco degli scarti, dovendo sommare 5 risultati utili su 6 gare. E lo stesso leit-motiv lo dovrà sostenere nel Trofeo Renault Twingo, dove la gara scaligera sarà decisiva per l’assegnazione del titolo “francese”.

Per il giovane rallista lucchese, inserito nell’importante programma Federale ACI Team Italia, che stimola l’attività delle giovani leve del rallismo tricolore, la precedente gara sterrata nelle Marche è stata un’esperienza altamente formativa, adesso il rush finale lo chiama ad un nuovo esame, utile per catalizzare a sé l’attenzione degli addetti ai lavori oltre che ovviamente per dare un senso compiuto alla stagione della massima serie nazionale di corse su strada.

Il commento di Luca Panzani: “A Verona ci giocheremo la seconda posizione nel tricolore e la vittoria nel Trofeo Twingo, due strade diverse ma parallele, che imporranno lucidità, tranquillità ed ovviamente massimo impegno. Ci crediamo sino all’ultimo, non sarà facile, il gioco degli scarti non ci favorisce, ma ci proviamo. La gara è nuova per tutti, diciamo che stavolta siamo un po’ più ad armi pari con gli avversari, visto che durante l’anno ho corso sempre su strade a me nuove a differenza di molti dei miei colleghi che oltre a conoscere le strade del tricolore, sono anche dei gran piloti”.

Si partirà venerdì 10 ottobre con le verifiche sportive e tecniche per aprire le ostilità in serata con la prova speciale delle “Torricelle”. La manifestazione vera e propria vivrà il suo culmine l’indomani, sabato 11, con ben otto prove speciali per CIR e TRN e 7 per il CIR storico. Esclusa la prova di “Marcemigo”, che venne disputata anche lo scorso anno, le altre tre prove speciali sono state disegnate proprio per questa edizione. La “Porcara” sarà la più breve delle quattro, mentre gli appassionati già attendono ilgrande spettacolo della “Ca del Diaolo” e della “Badia Calavena”. La grande novità di queste due speciali sarà che entrambe transiteranno nella zona della Collina, poco sopra Badia Calavena. In questo modo,gli appassionati potranno godersi di ben quattro passaggi pur rimanendo nella stessa zona. In serata, a Verona, concluderà la manifestazione il TRN, mentre CIR e CIR storico proseguiranno anche il giorno successivo, domenica 12, con la prova di “Erbezzo” su cui il Rally Due Valli, in questa conformazione, metterà le ruote per la prima volta. Il XXXII Due Valli sarà complessivamente di 455 chilometri, per un totale di 155 di prove speciali, ovvero il 34% sul totale della distanza.

Nella foto: Luca Panzani e Sara Baldacci in azione (Bettiol)

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi