Header ad
Header ad
Header ad

Parliamo di magia con Lorenzo Fruzzetti

Lorenzo FRUZZETTI é un artista lucchese che si occupa di magia e di spettacolo a tutto tondo…
E gli chiediamo quando è nata in lui questa particolare passione?

“Intanto vorrei ringraziare Lucca Live per questa opportunità che mi da. La mia passione che poi si è trasformata in lavoro è nata all’età di 10 anni quando in un mercatino di libri usati, dietro un angolo della mia città, ovvero Lucca, i miei genitori mi comprarono un libro rilegato in stoffa rossa e decorazioni dorate di Giochi di Prestigio. Una volta tornato a casa andai nella mia cantina, il posto per me più magico e pieno di mistero, e sfogliando questo libro fui investito da una curiosità insaziabile e cominciai a studiare i primi rudimenti di questa bellissima arte. Con il crescere la mia sete di sapere è cresciuta esponenzialmente. Seguendo poi specialistiche, workshop, seminari e facendo varie ricerche, sono arrivato poi a scoprire e a padroneggiare l’arte che adesso presento nei miei spettacoli ovvero la ventriloquia.”

In questo momento a cosa stai lavorando?

Oltre a vari spettacoli che porto in giro come solista e vari progetti che nel 2015 farò partire, in questo momento uno sto lavorando con un gruppo Lucchese che si chiama I D-Versi, gruppo canoro con il quale abbiamo creato uno spettacolo fondendo magia, ventriloquia, cabaret e musica, una rivisitazione oserei dire di un varietà dei tempi moderni. Collaboro poi con una famosa casa Magica che vende attrezzature per prestigiatori e neofiti in ambito di consulenza sui giochi di prestigio.
Presto attiveremo un corso di Arte Magica a Lucca,in collaborazione con il Magic Art College che si occupa di fare formazione sia per gli appassionati che per i professionisti. Un’altra importante collaborazione è quella con il Club Magico Versiliese, il mio primo club magico al quale sono stato iscritto e che ho frequentato portando in scena l’ILLEGAL MAGIQUE.

10719480_10205152203830719_1902812820_n

Cos’ é l’Illegal magique?

L’Illegal Magic Club nasce da un’idea sviluppata a Parigi alla fine degli anni ’90 da un gruppo di illusionisti “dissidenti”, con lo scopo di riunire, in un circolo magico informale, artisti e profani, proprio come lo storico Illegal Magic Club di Las Vegas (nato negli anni ’70). Ma visto che la pronuncia alla francese della parola MAGIC suona piuttosto come MAGIQUE (i francesi mettono l’accento ad ogni parola), Maffei ha pensato di chiamare proprio così la “sede” italiana, Illegal Magique. Il fine è di veicolare il vero significato della magia, con divertenti conferenze ed esibizioni pratiche. Le sedi sono taverne, pub o bistrò, luoghi sempre diversi ove accogliere questi incontri settimanali, nella notte tra mercoledì e giovedì, tra mezzanotte e le h. 5.30 (orario del primo metrò della giornata). Walter Maffei è tra i frequentatori del primo Illegal Magic Club alla
taverna Horse’s Mouth sulla rue Montparnasse; in seguito, le “sedi” sono state al Canotier Cabaret a Pigalle e al Chiwawa Pub a Notre Dame (tutt’ora sede ufficiale). Walter Maffei, porta questo tipo di iniziativa a Milano, al circolo arci Cicco Simonetta, ma in giorni e orari sicuramente diversi da
quelli di Parigi. La formula rimane la stessa: frequentazione di artisti e performance a sorpresa, proiezione di foto e video d’epoca e contemporanei, dibattiti spontanei e stage improvvisati di apprendimento. L’argomento “magia” viene esposto al pubblico nel suo vero senso del termine in maniera professionale ed imparziale, senza alcuna intenzione politica o religiosa e senza scopo di lucro tramite vendita. Logo di Illegal Magique è la luna di George Méliès, tratta dal film “Vojage dans la lune” del 1902, il primo film di fantascienza della storia, realizzato dall’illusionista Méliès.”

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi