Header ad
Header ad
Header ad

Finale Oro di Atletica Leggera: La Virtus Lucca è nona

Due giorni con il cuore in gola, tutti vissuti d’un fiato in una Milano di fine settembre in mezzo a salti, lanci,
velocità e mezzofondo.

Questa è l’atletica signori, questi sono i campionati societari, le dodici migliori società d’Italia che si danno
battaglia per lo scudetto o per rimanere nella categoria; soltanto le prime otto alla fine potranno gioire, e la
Virtus Cassa Risparmio Lucca ci ha provato fino all’ultimo metro, fino a quella staffetta “del miglio” che da
sempre decide i campionati.

E anche stavolta è stato così, con la società del presidente Montinari che ha chiuso al nono posto, un risultato
in parte previsto ma che gli atleti in biancoblù hanno cercato di sovvertire fino alla fine.

Quinta al termine della prima giornata di gare, la Virtus ha accarezzato fino all’ultimo la possibilità di
agganciare quell’ottavo posto che avrebbe reso molto più semplice l’accesso alla finale “Oro”; sono molte
però le cose positive da rimarcare, a cominciare dal successo a braccia alzate nei 3000 siepi di Hosea Kisorio
, terzo anche nei 5000 e sempre più autoritario in pista, dal ritorno sul podio di Giacomo Puccini, vicino ai 70
metri e argento nel giavellotto, al terzo posto di un sorprendente Picchiottino nei 10 chilometri di marcia
abbattendo il proprio personale, all’abnegazione di Marco Ribolzi (tre gare per lui, 110 ostacoli lungo e
staffetta 4×400), alla rabbia agonistica di Alessandro Orsi, costretto a non correre la staffetta finale per un
problema muscolare.

Non va dimenticato nemmeno l’apporto dei due Allievi Pierotti e Mariottini, e la pattuglia di junior
presentatasi all’Arena Civica con faccia tosta e grinta al cospetto dei migliori atleti italiani.

La Virtus, dunque, torna da Milano con prospettive interessanti, dimostra una volta di più di poter gareggiare
alla pari con società dal blasone e dal budget superiore (per la cronaca lo scudetto è andato ai padroni di casa
della Riccardi Milano, una specie di Juventus del’atletica) e si rituffa nell’attività del proprio settore
giovanile che ha dimostrato anche in questo weekend di essere ben gestita e preparata.

 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi