Header ad
Header ad
Header ad

La Lucchese perde con la Spal. Nella prossima gara con la Carrarese probabili porte chiuse.

Partita dell’ora di pranzo (si giocava alle 12.30) che resta indigesta alla Lucchese che esce sconfitta dal Paolo Mazza di Ferrara con il punteggio di 2-0 (reti di Ferretti e Germinale). Gli uomini di Pagliuca quest’oggi si sono mostrati meno lucidi e meno incisivi rispetto alle precedenti occasioni, eccetto Lo Sicco (autore di un paio di azioni da gol) Nole e Boilini gi altri scesi in campo sono parsi non avere la solita carica agonistica, la solita cattiveria e fame di vittoria. E pensare che per quasi tutto il secondo tempo i bianco celesti di Ferrara hanno giocato in 10, con una Lucchese che nell’ultimo quarto d’ora ha tentato un aggressivo 3-4-3 che si trasformava in 3-3-4 pur di raggiungere il pareggio.

Sconfitta immeritata frutto di due errori macroscopici del reparto difensivo rossonero e della mancanza di incisività del tridente di attacco. Peccato perché come nelle altre 5 partite i ragazzi di Pagliuca sul piano del gioco hanno dominato e fatto vedere che hanno uno schema di gioco ben organizzato. Quanto alla partita è la Lucchese a farsi vedere per prima dalle parti di Menegatti con un colpo di testa di Biasci servito da Calcagni prima e con Lo Sicco che con un gran tiro da fuori area obbliga in portiere spallino alla deviazione in corner. Come vuole la legge del calcio, gol sbagliato gol subito ed infatti puntuale arriva la rete bianco celeste. Pantano si scorda del suo diretto avversario (Ferretti) che servito sulla destra si invola in area e con un rasoterra infila Casapieri. La lucchese tenta la reazione con un paio di tiri non imprendibili di Biasci, ma è la Spal nei minuti finali del primo tempo a trovare il secondo gol con un’ azione sulla sinistra di Legittimo che crossa in mezzo all’area un rimpallo favorisce Germinale che da posizione centrale infila un incolpevole Casapieri.

Nel secondo tempo Pagliuca mette dal primo minuto Boilini per Risaliti e dopo poco Santini per Ferrante per cercare di dar più peso al reparto offensivo. Le sostituzioni non danno un grande frutto, il gioco si sviluppa principalmente a centrocampo con ripartenze da entrambe le parti ma subito fermate con falli tattici. In uno di questi falli Togni riceve il secondo cartellino giallo e lascia per una buona mezzora i compagni in 10. Pagliuca non ci sta a perdere ed inserisce anche Chianese per Pantano per un più aggressivo 3-4-3; peccato che oggi sia la classica giornata no dove il pallone non ne vuol sapere di entrare. Infatti nei minuti finali sia Lo Sicco (tra i migliori in campo) che Biasci tentano di infilare Menegatti ma senza però riuscirvi. La partita finisce con un bugiardo 2 – 0 per i padroni di casa che sono riusciti a capitalizzare al 100% le uniche due occasioni che gli sono capitate. Rossoneri sotto tono ma che se la sono giocata senza paura con una delle favorite del campionato.

Domenica al Porta Elisa arriva la Carrarese, (avversario sulla carta abbordabile visto i sei pareggi consecutivi) voci insistenti dicono che potrebbe esserci un clamoroso derby a porte chiuse a causa della convenzione per l’utilizzo dello stadio non ancora firmata. Non resta che sperare nella fumata bianca durante la settimana!

Da Cesena per Lucca Live DANIELE DEL DOTTO

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi