Header ad
Header ad
Header ad

Anteprima LuccAutori con ENNIO CAVALLI al liceo artistico PASSAGLIA di Lucca

ANTEPRIMA LUCCAUTORI 2014

 

SABATO 27 SETTEMBRE alle ore 10 presso il Liceo Artistico Passaglia – via Fillungo, Lucca, prende il via la ventesima edizione del festival letterario LuccAutori – Premio Racconti nella Rete. Il poeta e scrittore ENNIO CAVALLI sarà intervistato da Demetrio Brandi, direttore del festival LuccAutori. Letture di Vincenza Fava.

L’incontro con gli studenti del liceo Passaglia apre un lungo programma di eventi che andranno avanti fino al 12 ottobre e che saranno presentati lunedì prossimo presso il Comune di Lucca.

 

ENNIO CAVALLI  presenta il libro “La cosa poetica” – Le avventure di un detective dell’imprevisto (Archinto). «La cosa poetica precede la poesia, indispensabile antefatto. È terra terra, nella maggior parte dei casi. Ma con un peso specifico dieci volte superiore al terriccio comune. Al suo interno c’è un nucleo prezioso, un brillantino, un luccichio che non tutti siamo in grado di distinguere. Mentre con un po’ di allenamento e di arditezza, tutti ci potremmo riuscire. Questa educazione alla poesia è il primo gradino, stretching dello spirito.»

Così Ennio Cavalli scava nella terra di nessuno tra realtà e scrittura, vita e arte, pensiero e rappresentazione. Su quel crinale, in sequenze preletterarie singolari e vagabonde, poeta e lettore giocano ad armi pari, fianco a fianco, lettori entrambi del Grande Libro della vita. Come si fa a proiettare quel luccichio «al di qua dei confini e dei copioni? Quale irreprensibile carato può definire il peso, il valore di una cosa poetica e la sua idoneità a trasformarsi in poesia? ». La cosa poetica, ovvero Le avventure di un detective dell’imprevisto rispondono a molti quesiti e rivoluzionano altrettanti luoghi comuni, a favore di chi scrive, di chi legge, di chi recita o traduce. Tra acutezze e spiazzamenti, illuminazioni e strappi, questo viaggio intorno alla poesia completa con verve narrativa il giro d’orizzonte inaugurato da Il poeta è un camionista (Archinto, 2003), divenuto negli anni un piccolo cult.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi