Header ad
Header ad
Header ad

SETTEMBRE DELLO SCOMPIGLIO

SETTEMBRE DELLO SCOMPIGLIO

Dal 01/09/2014 al 30/09/2014

Prosegue dopo la pausa estiva la programmazione dell’Associazione Culturale Dello Scompiglio, diretta dalla performer e regista Cecilia Bertoni, con numerosi appuntamenti dedicati alle Arti Performatiche, alla Musica e alle Arti Visive, proposti nel mese di Settembre negli spazi interni ed esterni della Tenuta Dello Scompiglio a Vorno (Lucca) e al Teatro del Giglio di Lucca.

Il 20 settembre dalle ore 16.00 alle ore 20.30, negli spazi interni ed esterni della Tenuta, Aurelius Productions e Associazione Culturale Dello Scompiglio presentano “Sisters of Hera – Dentro/Fuori”, con la regia di Dorothy Max Prior, ideatrice e curatrice del progetto insieme alla designer e artista visiva Isobel Smith e il compositore James Foz Foster. Con loro, Simon Wilkinson, Yael Karavan, Bruno Humberto, Matthew Blacklock, Marion Duggan, Serena Gatti e The Baron Gilvan.

Sisters of Hera – Dentro/Fuori” è una performance itinerante che coinvolge artisti provenienti da numerosi Paesi e ambiti culturali diversi, nella quale composizioni sonore, video e installazioni celebrano le dualità Dello Scompiglio: arte e natura, architettura e agricoltura, vita selvatica e domestica. Il pubblico viene invitato a percorrere spazi all’aperto, alla scoperta di magiche trasformazioni, in un percorso in tre tappe (“The Hunt”, “Aperitif”, “The Homecoming”): un viaggio che – partendo dall’esterno – culmina all’interno, in una festa di esperienze sensoriali.

Il 26 settembre alle ore 21.00, l’Orchestra della Toscana esegue un concerto sinfonico al Teatro del Giglio di Lucca. La formazione guidata da Valerio Galli, giovane direttore nato a Viareggio e cresciuto ‘..con Puccini nel sangue..’, sorprenderà il pubblico con un programma molto particolare. Apre il concerto “Sciliar” di Giorgio Battistelli, brano ispirato al massiccio monte che si estende tra Bolzano e Trento, luogo di culto sin dall’Età di Bronzo, da sempre deputato ad accogliere sogni, aspirazioni e desideri degli esseri umani, come spiega lo stesso direttore artistico dell’ORT: “Non una composizione descrittiva, né tantomeno illustrativa: ‘Sciliar’ è la visione musicale di un topos mitico e autobiografico dove orecchio e occhio cercano il divino, mentre una voce interiore scandisce i fonemi incantatori, liquidi e sonanti, della denominazione ladina”. Dal contemporaneo si passa poi al classicismo settecentesco con il “Concerto per flauto, arpa e orchestra K.299” e il “Concerto per clarinetto K.622” di Mozart. Protagonisti le prime parti dell’ORT con Fabio Fabbrizzi al flauto, Marco Ortolani al clarinetto e l’arpista Cinzia Conte. L’appuntamento fa parte della rassegna “Mozart, così fan tutti”, un progetto con la direzione artistica di Antonio Caggiano che ruota intorno alla figura del grande musicista e compositore salisburghese, con appuntamenti in cartellone fino a dicembre.

Durante tutto il mese, negli spazi interni ed esterni Dello Scompiglio è possibile visitare:

A Long Day” installazione site specific nello SPE – Spazio Performatico ed Espositivo – creata dall’artista giapponese Chiharu Shiota, che presenta alcuni degli aspetti più incisivi del suo lavoro, unendo installazione, scultura e performance in una dimensione spazio temporale condensata. In “A Long Day” Shiota utilizza fili di lana nera che intreccia in un lungo processo fino a condensarli in una fitta tessitura che rende lo spazio impenetrabile. L’installazione racchiude un tavolo e una sedia attorno ai quali fluttuano infiniti fogli e lettere immobili nel tempo congelato. La mostra, a cura di Franziska Nori, è visitabile fino al 12 ottobre 2014.

Camera #3”, installazione di Cecilia Bertoni e Claire Guerrier con Carl G. Beukman, che conclude “Solitudine da Camera”, un lungo percorso di scambi, di confronto e di concretizzazione formale iniziato nel 2011 nella stanza delle vasche con “Camera #1” e continuato nel 2012 fra le colonne con “Camera #2”. Un piccolo metato monolocale, immerso nella natura della Tenuta, diventa una stanza da letto in cui il visitatore viene invitato ad immergersi in una prigionia allegorica per allontanarsi dal quotidiano e addentrarsi in un universo pieno di rimandi, di evocazioni, di ricordi, di paure e di sogni di due donne racchiuse nella propria solitudine. L’installazione “Camera #3” è visitabile tutti i giorni su prenotazione.

Sedeo Ergo Sum” mostra fotografica di Caterina Pecchioli, nello SPE, che include una serie di sette immagini di grande formato dedicate all’oggetto sedia come simbolo di relazione sociale. Fino al 28 settembre 2014.

In sosta”, installazione permanente di F.Marquespenteado, uno spazio di condivisione, in cui si mette in discussione l’autorialità dell’opera, che ruota intorno alla figura della panchina come archetipo della sosta di riflessione, d’incontro e conoscenza del sé.

Le installazioni sono visitabili dal giovedì alla domenica, dalle ore 14.00 alle ore 18.00, oppure su prenotazione.

PROGRAMMA:

20 settembre, ore 16.00-20.30
Tenuta Dello Scompiglio
Aurelius Productions / Associazione Culturale Dello Scompiglio
Sisters of Hera – Dentro/Fuori

ideazione e cura:
Dorothy Max Prior, regia
Isobel Smith, designer/artista visiva
James Foz Foster, compositore

in collaborazione con:
Simon Wilkinson, Circa69 (UK)
Yael Karavan (Israele) e Bruno Humberto (Portogallo), Karavan Ensemble
Matthew Blacklock e Marion Duggan, The Ragroof Players (UK)
Serena Gatti (Italia)
The Baron Gilvan (UK)

26 settembre, ore 21.00
Teatro del Giglio, Lucca
Orchestra della Toscana

Valerio Galli, direttore
Fabio Fabbrizzi flauto
Cinzia Conte arpa
Marco Ortolani clarinetto

Giorgio Battistelli, Sciliar
Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto in do maggiore per flauto, arpa e orchestra K.299
Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto per clarinetto e orchestra K.622

SPE – Spazio Performatico ed Espositivo
Chiharu Shiota
“A Long Day”

a cura di Franziska Nori
fino al 12 ottobre 2014

Tenuta Dello Scompiglio

“Camera #3” (visitabile tutti i giorni su prenotazione)
installazione di Cecilia Bertoni e Claire Guerrier con Carl G. Beukman

“Sedeo Ergo Sum”
mostra fotografica di Caterina Pecchioli
fino al 28 settembre 2014

“In sosta”
installazione permanente di F.Marquespenteado

Le installazioni “A Long Day”, “Camera #3”, “In sosta” e la mostra fotografica “Sedeo Ergo Sum” sono visitabili dal giovedì alla domenica, dalle ore 14.00 alle ore 18.00, oppure su prenotazione

Nella giornata scelta per la visita, prenotando il cestino alla Cucina Dello Scompiglio, è possibile fare un picnic negli spazi esterni della Tenuta, con l’opportunità di creare un proprio itinerario che si snoda fra le opere e il contesto naturale per cui sono state ideate.

Il Progetto Dello Scompiglio ideato e diretto da Cecilia Bertoni, prende vita nella omonima Tenuta, situata alle porte di Lucca, sulle colline di Vorno; una realtà in cui le attività legate alle arti visive e performatiche negli spazi interni ed esterni e il dialogo e le attività con la terra, con il bosco, con la fauna, con l’elemento architettonico contribuiscono a una ricerca di cultura. Ogni scelta relativa al Progetto è perciò valutata in relazione alla propria sostenibilità ambientale, attraverso forme di interazione e di responsabilità. All’interno della Tenuta Dello Scompiglio, accanto all’Azienda Agricola e all’Osteria, opera l’omonima Associazione Culturale. L’Associazione dal 2007 crea, produce e ospita spettacoli, concerti, mostre, installazioni; realizza residenze di artisti, laboratori, corsi e workshop; organizza e propone itinerari performatici all’aperto, visite guidate, lezioni Metodo Feldenkrais®; gestisce lo Spazio Performatico ed Espositivo (SPE). Una particolare attenzione è dedicata infine alle attività culturali per bambini e ragazzi, con rassegne teatrali, laboratori e campi estivi.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi