Header ad
Header ad
Header ad

LUCCHESE: Col Savona un pari che sa di vittoria

LUCCHESE – SAVONA 2 a 2

Lucchese: Casapieri, Vittiglio (1′ s.t. Boilini), Dejori, Bachini, Espeche, Lo Sicco (36′ s.t. Biasci), Calcagni, Nolé, Strizzolo (25′ p.t. Ferretti), Santini, Ferrante. A disp.: Borra, Risaliti, Calistri, Degeri, Boilini, Biasci, Ferretti. All:. Pagliuca.

Savona: Pennesi, Marchetti, Speranza, Cabeccia, Marconi, Quintavalla, Carta (26′ s.t. De Martis), Varone (9′ s.t. Del Sole), Scappini, Cerone (16′ s.t. De Feo), Spadafora. A disp.: Addario, Bramati, Galimberti, Sanna, De Martis, Del Sole, De Feo. All.: Di Napoli.

Arbitro: Sig. Mei di Pesaro (Marcolin di Schio e Moraglia di Verona)

Reti: 2′ p.t. Cerone (rig.), 36′ p.t. Carta; 26′ s.t. Nolè (rig.), 48′ s.t. Biasci.

Ammoniti: Vittiglio, Cerone, Del Sole, Pennesi.

Espulsioni: 14′ pt. il tecnico della Lucchese Pagliuca per proteste. Al 30′ st. Del Sole per doppia ammonizione.

La Lucchese ha pareggiato 2 a 2 col Savona nella gara disputata ieri al Porta Elisa. Un pareggio in rimonta che sa tanto di vittoria per come il risultato è stato riacciuffato in extremis, quando ormai tutto sembrava perduto. La partita per la formazione rossonera era cominciata che peggio di così non si poteva; al primo minuto gli avversari allenati da Arturo Di Napoli erano già in vantaggio grazie ad un gol su calcio di rigore realizzato da Cerone per fallo di mano in area del rossonero Vittiglio. Dopo pochi minuti altra tegola caduta sulla Lucchese con il grave infortunio capitato al centravanti Strizzolo che si è lussato una spalla e ne avrà per almeno un mese. A seguire, come sprofondati in un vortice di negatività, l’espulsione di Guido Pagliuca, allontanato dalla sua panchina per proteste. Per finire il gol del raddoppio realizzato con un bel gol al volo dal bianco blu Carta.

Con i liguri sul due a zero tutto sembrava compromesso, ma il cuore enorme dei ragazzi della Lucchese non si è dato per vinto e ha dato vita ad un secondo tempo entusiasmante. A dare il la alla rimonta è stato Nolè che senza indugi ha realizzato un calcio di rigore quando mancavano ormai solo venti minuti alla fine della partita. Da quel momento è stato un vero assedio rossonero con il Savona ormai alle corde. Il gol dell’infinita gioia è arrivato proprio quando i 180 secondi di recupero erano già iniziati, con il subentrato Biasci che di testa ha insaccato facendo esplodere lo stadio di Lucca.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi