Header ad
Header ad
Header ad

A SIMONETTI-CATUREGLI (RENAULT CLIO R3) LA 12 ORE DEL CIOCCO

A SIMONETTI-CATUREGLI (RENAULT CLIO R3)

LA 12 ORE DEL CIOCCO

Dopo due anni il ritorno della gara sulla scena nazionale ha centrato in pieno l’obiettivo di proporre agonismo e spettacolo.

Il pilota lucchese è passato al comando dalla quarta prova, approfittando dell’errore del sino ad allora leader Marchi, out per una “toccata”.

Ai posti d’onore Vanni (Renault Clio S1600) ed il pratese Bettarini (Renault Clio R3).

Notevole la quinta piazza del giovane di Aci Team Italia Luca Panzani,

ottima la prestazione del massese Catanzano con la “vecchia” Clio Williams, sensto nella generale finale.

24 agosto 2014 –

E’ tornato a splendere il sole, sulla 12 ORE IL CIOCCO, la cui sesta edizione, dopo due anni pausa, si è svolta oggi nella mediavalle, con Fornaci di Barga cuore della manifestazione.

A suggellare un podio assoluto tutto Renault, la vittoria è andata al lucchese Andrea Simonetti, in coppia con Caturegli, con la Renault Clio R3, davanti al locale Egisto Vanni, con Ori alle note una Renault Clio S1600 con terzo invece il pratese Bernardo Bettarini, affiancato da Rita Ferrari (Renault Clio R3).

La gara, gestita da Organization Sport Events ha ricomposto quindi il trittico di rallies che si svolgono all’ombra del Ciocco (le altre due gare sono il Ciocco tricolore ed il “Ciocchetto” di dicembre) e lo ha fatto nel migliore dei modi, proponendo un plateau di 75 iscritti e tanto spettacolo ed agonismo avendo sposato la nuova formula “Rally-Day”, vòlta al contenimento dei costi sia organizzativi che per i concorrenti.

La gara, che si è giocata su due “piesse” da ripetere tre volte ciascuna (“Renaio” e “Ciocco”), è stata particolarmente frizzante in ogni categoria. Il confronto per il successo è stato caratterizzato per le prime tre prove dal confronto ravvicinato tra  due driver lucchesi assai veloci quanto determinati, Gianluca Marchi (Renault Clio S1600) e Andrea Simonetti. Per le prime tre prove Marchi aveva saputo tener testa ai ripetuti attacchi dell’altro poi, durante la quarta prova, il secondo passaggio dentro la tenuta del Ciocco, una “toccata” con conseguente ruota danneggiata, lo ha messo fuori causa spianando la strada all’altro, che comunque stava incalzando con un ritmo decisamente alto.

 

Le ultime due prove sono servite a Simonetti per consolidare il vantaggio sulla concorrenza andando poi a vincere con 16”4 sul locale Egisto Vanni, autore di una gara in progressione dopo un avvio sofferto per adattarsi alla per lui nuova vettura, mentre terzo è arrivato con ampio merito il pratese Bernardo Bettarini, affiancato da Rita Ferrari, anche loro su una Clio R3. Dietro al vincitore Simonetti, che dopo essersi sbarazzato di Marchi, è stata bagarre, Vanni ha resistito con freddezza alle incursioni di Bettarini, con quest’ultimo comunque arrivatogli con il fiato sul collo, ad un solo secondo. Dalle posizioni di vertice si è allontanato, dalla quarta prova, l’elbano Andrea Volpi, complice un “dritto”, cui ha fatto seguire una rabbiosa rimonta dalla sesta posizione ove era arretrato.

Volpi ha poi finito ai piedi del podio, in quarta posizione, mentre per assegnare la quinta piazza si è dovuto attendere lo score dell’ultimo passaggio dentro il Ciocco: il massese Simone Catanzano, con una datata ma efficace Renault Clio Williams ed il giovane Luca Panzani (Renault Twingo R2) si sono presentati allo start dell’impegno di epilogo divisi da soli tre decimi di secondo. Alla fine l’ha spuntata il giovane lucchese dell’ACI Team Italia (in gara test per la ripresa del “tricolore” la settimana prossima in Friuli) con un attacco concreto nella discesa finale della “piesse”, dove ha staccato il valoroso rivale per sei decimi.

PANZANI

Con questa 12 Ore del Ciocco, si è avuta conferma ulteriore della grande passione e del notevole interesse da parte dell’organizzazione al voler sperimentare sempre nuove idee per le corse su strada. La continua ricerca delle novità che possano andare a proporre la specialità ad un respiro sempre più ampio di pubblico è stata evidenziata dalla prova disegnata dentro la tenuta del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA, proposta in una nuova veste, con la nuova variante-spettacolo sperimentata pensando al “Ciocchetto” del prossimo dicembre e, perché no, al “Ciocco” tricolore della prossima primavera.

L’appuntamento con i rallies al Ciocco è per il 20-21 dicembre, con la 23^ edizione del “Ciocchetto”.

CLASSIFICA FINALE (TOP FIVE): 1. Simonetti-Caturegli (Renault Clio R3) in 23’24”6; 2. Vanni-Ori (Renault Clio S1600) a 16”4; 3. Bettarini-Ferrari (Renault Clio R3) a 17”4; 4. Volpi-Ferrari (Renault Clio R3) a 20”1; 5. Panzani-Baldacci (Renault Twingo R2) 25”9

CLASSIFICHE COMPLETE : http://goo.gl/Y79cDA

PHOTO COLLECTION by FotoFrame (free press): http://goo.gl/D2RYCB

NELLA FOTO ALLEGATA: SIMONETTI-CATUREGLI (FOTO FRAME)

www.cioccorally.it

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi