Header ad
Header ad
Header ad

Movida a Lucca: Le nuove regole

Movida: scattano dal prossimo 13 giugno le nuove regole su musica, bevande e decoro urbano in centro storico. Multe a partire da 300 euro

LUCCA – Entra nella fase operativa il “Pacchetto estate”. Il sindaco ha firmato stamani l’ordinanza che nel corso di questa stagione estiva disciplinerà la movida in centro storico e nell’area adiacente la circonvallazione cittadina. Le regole su musica, bevande e decoro urbano entreranno in vigore il 13 giugno e resteranno valide fino al 30 settembre. 

Il lavoro dell’amministrazione comunale, che è stato condiviso con residenti e commercianti ed ha visto il forte coinvolgimento della commissione consiliare competente in materia e della stessa Prefettura, ha lo scopo di trovare un punto di equilibrio tra le “giuste esigenze di quiete e ordine – così nella parte narrativa dell’ordinanza – avanzate dai residenti e le richieste, espresse da un’altra parte di cittadini, a favore di una città vivace e vivibile anche nelle ore serali”.

Non solo regole precise, ma anche inasprimento delle sanzioni (300 euro per chi viola l’ordinanza) e intensificazione dei controlli da parte della Polizia Municipale (a partire dal primo luglio la Pm prolungherà il turno notturno fino alle 3 di mattina). Sono questi, in sintesi, gli ingredienti del pacchetto che rappresenta la proposta del Comune. Ripercorriamo dunque le regole da seguire durante la vita notturna in centro storico, lungo la circonvallazione cittadina e in alcune aree dell’immediata periferia.

Musica. Viene vietata qualsiasi diffusione sonora percepibile all’esterno dei locali dopo le 24 o dopo orario diverso che dovrà essere specificato in modo chiaro sulla base delle autorizzazioni in deroga rilasciate dal dirigente del Settore Ambiente in conformità alla nuova legge regionale. Ovviamente la musica dovrà sempre e in ogni caso rispettare i limiti previsti dalla normativa vigente in materia.
Bevande. Dopo le 22 e fino alle 6 del mattino non si potranno vendere bevande in contenitori di vetro o latta da asporto, nemmeno attraverso distributori automatici. Le bevande potranno essere servite in bicchieri di vetro o lattine se verranno consumati all’interno del locale o nell’ambito dei dehors. 
Pulizia. I titolari e i gestori degli esercizi dovranno provvedere alla pulizia delle aree poste nelle immediate vicinanze dei loro locali, con la rimozione di rifiuti e materiali provenienti dalla loro attività. Le operazioni di pulizia dovranno essere eseguite in concomitanza con la chiusura dell’esercizio, in modo che l’area antistante risulti fin da subito pulita.
Decoro. Agli avventori e a chi in generale vivrà la città è fatto divieto di assumere comportamenti lesivi del decoro, come abbandonare rifiuti, fare schiamazzi, imbrattare -anche con rifiuti corporali- monumenti e spazi pubblici.

Fonte Comune di Lucca

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi