Header ad
Header ad
Header ad

Il sindaco di Lucca incontra il patron del Summer Festival: pieno appoggio alla manifestazione nel rispetto delle norme.

LUCCA – Si è svolto stamani a palazzo Orsetti un incontro tra il sindaco e il patron del Summer Festival.

Durante l’appuntamento durato circa un’ora  e al quale ha preso parte anche il dirigente del Servizio Tributi per la parte tecnica, il sindaco ha ribadito l’apprezzamento dell’amministrazione comunale nei confronti della manifestazione che, giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, attrae nella nostra città migliaia di visitatori appassionati di musica.
Il primo cittadino ha inoltre sottolineato la collaborazione del Comune -ormai pluriennale anch’essa- che peraltro l’amministrazione Tambellini ha voluto fosse esplicitata in modo anche formale attraverso un protocollo d’intesa quinquennale volto  a garantire la continuità del Lucca Summer e del Lucca Winter Festival, sottoscritto dalle parti lo scorso anno.

Il sindaco inoltre, ribadendo il proprio giudizio positivo nei confronti dei banner “Lucca Summer Festival” visti come un’interessante forma di promozione non solo dell’evento estivo, ma della stessa città che anche a questo appuntamento lega il proprio nome, tuttavia ha ribadito come sia necessario rispettare le norme che, sia pure non sempre condivisibili, ci sono. 

A questo proposito si ricorda che il Comune lo scorso 20 maggio ha rilasciato il nulla osta ufficiale per lo spostamento degli impianti pubblicitari relativi al Summer Festival in nuove aree. L’Ufficio Tributi, dopo avere acquisito i pareri formali necessari, ha infatti stabilito che le due scritte in caratteri bianchi “Lucca Summer Festival” -della dimensione di 25 metri di lunghezza per 2 metri di altezza- possono essere ricollocate allo svincolo dell’uscita autostradale di viale Europa (di fronte al McDonald’s) e nello spazio verde lungo viale Carlo del Prete, adiacente al parcheggio Palatucci. 
Per quanto riguarda invece le due strutture floreali di Porta Elisa e San Donato -anch’esse ricadenti in area soggetta a tutela- il Comune aveva rilasciato il nulla osta per il loro spostamento, la prima in una delle aiuole prospicienti Porta Elisa, mentre la seconda nell’aiuola di via Buonamici.
Inoltre, in esecuzione dell’ordine di rimozione impartito dalla competente Soprintendenza, il Comune ha provveduto ad emanare apposita ordinanza per la rimozione delle due scritte 25 per 2 metri collocate sugli spalti.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi