Header ad
Header ad
Header ad

Festival del Volontariato: La dichiarazioni dei rappresentanti istituzionali

Festival del Volontariato

Dichiarazioni dei rappresentanti istituzionali

intervenuti durante la conferenza stampa del 4 aprile a Lucca

Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca

“E’ con piacere che saluto il rinnovarsi dell’appuntamento con il Festival del Volontariato, una manifestazione che da tempo la città sente propria ma che comunque si rivolge ad un contesto che va molto al di là dei confini locali. Lucca è da sempre terra di volontariato e lo dimostrano le numerose associazioni impegnate quotidianamente e su diversi fronti, il Festival dunque rappresenta il proseguimento e il culmine naturale di questa tradizione. Il tema di quest’anno, “Energie da liberare”, lo ritengo un ottimo spunto per guardare al futuro su tutti quegli aspetti legati al volontariato che hanno bisogno di essere potenziati perché, in molti casi e soprattutto nei momenti più difficili, il volontariato è in prima linea come fonte di supporto e solidarietà. Il Festival rappresenta senza dubbio un momento importante per confrontarsi sui valori che costituiscono il nostro essere comunità”.

Stefano Bacceli, presidente della Provincia di Lucca

“Qualità ed importanza dei temi trattati e degli illustri ospiti presenti a questa edizione del festival del volontariato, tra cui spicca quella del nostro presidente del consiglio – dichiara il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli – dimostrano quanto sia stata indovinata la scelta di restituire a Lucca un ruolo strategico nel dibattito nazionale sul mondo del volontariato, sulle sue esigenze, le criticità e le straordinarie opportunità che offre con la formula di un festival di livello nazionale, luogo di dibattito e di confronto, ma anche di testimonianza dell’azione quotidiana e reale del volontariato stesso. Come Provincia daremo il nostro contributo, in particolare, presentando due eccellenze: la App Inforischio di protezione civile per la comunicazione di emergenza e il piano straordinario sull’edilizia scolastica. Ma questa è anche l’occasione per rivendicare l’iniziale e determinata adesione alla scelta di realizzare a Lucca questo festival. Non posso certo evitare di sottolineare la straordinaria occasione della presenza di Matteo Renzi. Il quale ha evidentemente scelto Lucca per esprimere, per la prima volta nel suo nuovo ruolo di presidente del consiglio, il suo progetto di cura ed attenzione, le sue sensibilità nei confronti del mondo del volontariato”.

Alessandro Bianchini, presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione

“La Fondazione Volontariato e Partecipazione è sempre più vicina e opera in maniera sinergica con il lavoro del Cnv. Il Festival è il momento ideale per valorizzare la nostra ricerca e qualificare i contenuti scientifici del Festival stesso. Ci vedrà protagonisti in diversi momenti seminariali e di approfondimento. In particolare nella diffusione dei dati relativi alla rilevazione sulle organizzazioni di volontariato che abbiamo condotto in questi mesi e che mostrano un mondo capace di reagire alla crisi e crescere sempre di più”.

Federico Gelli, presidente del Cesvot

“Il Cesvot partecipa al Festival con alcune iniziative su temi che riteniamo decisivi per la promozione e lo sviluppo del volontariato: il coinvolgimento e la valorizzazione dei giovani – due giorni dedicati ai Campus della solidarietà e della legalità; il lavoro di rete; il volontariato internazionale e le buone prassi di collaborazione tra pubblico e privato sociale. Il contesto del Festival sarà sicuramente in grado di aiutare il volontariato a rappresentare in maniera più diffusa il suo operato, i suoi obiettivi ma soprattutto i bisogni delle persone e delle comunità”.

Alberto Del Carlo, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca

“I Festival del Volontariato fa di Lucca il centro di incontro di un vasto mondo di reti di solidarietà umana. È un’occasione importante di valorizzazione e di “liberazione”, così il tema di quest’anno, delle risorse e delle energie diffuse ovunque, pur se talvolta con difficoltà ad emergere. Il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, destinato a sostenere il progetto teatrale denominato ‘Il teatro dei perché’, va proprio in questa direzione, dando spazio a giovani artisti e attori peraltro già affermati, che si confrontano con il pubblico intorno a domande che inducono tutti ad una riflessione su tematiche fondamentali per una migliore comprensione del ruolo che ciascuno è chiamato a giocare”.

Giorgio Del Ghingaro, Sindaco di Capannori

Il Festival del volontariato costituisce una grande occasione di scambio e di confronto tra le tante realtà che a livello locale e nazionale sono impegnate in questo settore che è una ricchezza inestimabile per il nostro Paese. Il tema di questa edizione, che ha attirato davvero una grande attenzione a livello nazionale, è molto significativo perché interroga il volontariato sulle sue potenzialità espresse e su quelle inespresse e sulle energie ancora da liberare grazie anche ad un maggiore riconoscimento da parte delle istituzioni e della società. Importante la grande attenzione che sarà data al tema del lavoro che è la vera priorità dell’Italia di oggi”. 

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi