Header ad
Header ad
Header ad

Salvaguardia e tutela del territorio: rinnovata la convenzione con A.N.P.A.N.A

Rinnovata tra Comune di Lucca e Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente (A.N.P.A.N.A) la convenzione per l’espletamento di attività di vigilanza e controllo per la salvaguardia del territorio, educazione e sensibilizzazione al rispetto per l’ambiente, prevenzione del randagismo e tutela del benessere animale.

La Convenzione, che resta valida fino a fine 2014 definisce e disciplina le modalità di collaborazione per attività di vigilanza e controllo mediante l’impiego di Guardie volontarie in attività che spaziano dalla tutela ambientale, con la vigilanza sul rispetto della disciplina che regola la gestione dei rifiuti dettata al Testo unico Ambientale, allo sviluppo dell’educazione ambientale mediante un’azione di informazione al cittadino. ANAPANA si occupa anche della prevenzione del randagismo e la tutela del benessere animale. Oltre che nel centro storico, l’attività riguarda anche parchi pubblici, spalti e Mura urbane, area del fiume Serchio e in tutte le altre zone dove si presenti necessità.

“La stipula della convenzione è un esempio concreto di collaborazione orizzontale dove il Comune instaura rapporti con associazioni del territorio che hanno le competenze per espletare servizi di supporto all’attività amministrativa – hanno spiegato l’assessore alla Polizia Municipale Francesco Raspini e l’assessore all’Ambiente Francesca Pierotti – Per rendere controlli sempre più puntuali, raggiungendo gli eventuali trasgressori, proporremmo a Sistema Ambiente l’acquisto di una o due telecamere mobili a disposizione degli organi accertatori, da utilizzare nei punti più critici e sensibili di abbandono rifiuti. La raccolta porta a porta – hanno concluso gli assessori – deve diventare prima di tutto un fattore culturale, in cui tutti i cittadini si sentono responsabili del decoro della città e della tutela ambientale”.

Inoltre l’amministrazione sta valutando la possibilità di concretizzare un’iniziativa, che sarà chiamata provocatoriamente  “La settimana del pattume”, in cui la raccolta dei rifiuti sarà effettuata solo come da servizio ordinario:in questo modo sarà visibile l’impatto che ha sulla città il conferimento dei rifiuti in orario non corretto.

L’attività viene svolta con le modalità concordate con il Settore Ambiente e con il Comando della Polizia Municipale del Comune di Lucca, che ha la facoltà di richiedere l’interventi delle guardie volontarie in particolari aree anche per motivi di emergenza. Le parti si impegnano a collaborare in uno spirito di leale collaborazione per la migliore realizzazione del servizio, conformando la propria attività ai principi dell’efficienza, economicità e trasparenza.

L’A.N.P.A.N.A si impegna, tra le altre cose,  ad assicurare l’espletamento del servizio per mezzo di una pattuglia composta da almeno due persone, per un totale di almeno 1300 ore con decorrenza dal mese di gennaio 2014. Per la realizzazione del servizio di vigilanza i volontari si avvarranno delle strutture e mezzi propri (autovetture, radio, telefono cellulari, carte, divise) e, in caso di accertamenti di violazioni, redigeranno verbali che verranno prontamente inviati al Sindaco secondo le procedure di legge.

Il Comune, da parte sua, si impegna tra le altre cose a fornire gli atti e provvedimenti necessari per consentire l’espletamento delle attività di competenza dei volontari impegnati nella realizzazione del progetto, realizzare anche su proposta dell’Associazione gli adeguamenti necessari per rendere maggiormente efficaci le azioni previste nell’interesse della cittadinanza; promuovere, nelle forme ritenute più opportune, un’adeguata informazione alla cittadinanza sull’attività svolta dall’A.N.P.A.N.A e, più in generale, sulle finalità e sulle aspettative dell’iniziativa che sono quelle di un miglioramento delle condizioni del territorio e dell’ambiente, sviluppo della sensibilizzazione al rispetto dell’ecosistema.

LE ATTIVITA’ DELL’A.N.P.A.N.A

Le attività dell’associazione sono state dalle due guardie ecozoofile Franco Chiozzi e Vittoriana Fruzzetti (Vicepresidente ANPANA).

Da circa 5 anni le Guardie Ecozoofile della Sezione Territoriale Provinciale di Lucca, svolgono un servizio di vigilanza sul territorio comunale per quanto concerne la corretta esposizione dei rifiuti nonchè la giusta differenziazione e controlli sulla corretta detenzione degli animali d`affezione e da reddito. Da 3 anni, inoltre, si occupano anche di recupero rettili, una ventina le chiamate del 2013 per questo genere di intervento.

Fino a pochi mesi fa il servizio si alternava con appostamenti in borghese nelle zone di confine controllando, appunto, abitanti dei Comuni limitrofi che venivano a gettare rifiuti nei cassonetti del Comune di Lucca. Con l’avvento del porta a porta questa usanza si è spostata sempre più in periferia ma, purtroppo, ancora esiste. I controlli vengono effettuati pressoché giornalmente e, purtroppo, non tanto in città ma, soprattutto, in periferia, continua l’abbandono indiscriminato di rifiuti.

Proprio la scorsa settimana, ad esempio, è stata individuata a Mutigliano una discarica di 18 lastre di eternit ed un foglio sempre del pericoloso materiale. Continuano anche gli abbandoni di rifiuti provenienti da fuori Comune e saranno per questo intensificati gli appostamenti già a partire dai prossimi giorni. Le zone maggiormente colpite dagli abbandoni sono S.Angelo, Morianese, S,Cassiano a Vico, Saltocchio, Picciorana, Monte S.Quirico, Pontetetto.

In questi primi mesi dell`anno le guardie Ecozoofile Anpana di Lucca hanno Effettuato servizi in campo ambientale per 258 ore complessive mentre in ambito di tutela animale sono stati svolti servizi per un totale di 223 ore. Complessivamente quindi le Guardie Anpana Lucca dal 1 Gennaio al 20 Marzo 2014 hanno operato per 481 ore impiegando
decine di agenti.

Nel campo animale sono aumentate notevolmente le richieste di intervento per presunte situazioni di malgoverno e maltrattamento si di cani, gatti che, in questi ultimi tempi, di cavalli e vitelli. Fortunatamente, però,  non sono state rilevate situazioni particolarmente gravi ma solo situazioni di malgoverno con applicazione delle conseguenti sanzioni amministrative. “Il nostro operato – afferma la Comandante Provinciale Anpana Lucca Laura Galleni – in questi ultimi mesi è incrementato notevolmente e, per questo, nei prossimi mesi entreranno in servizio altre 11 guardie Ecozoofile che lo scorso febbraio hanno superato l’esame e che, adesso, stanno affiancando le guardie decretate negli interventi sul nostro territorio”.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi