Header ad
Header ad
Header ad

Le proposte del 18 e 19 marzo di Cineforum Ezechiele

Martedì 18 marzo 2014 ore 21.30

Cinema Astra – Prime visioni 
STILL LIFE
di Uberto Pasolini – Gb/Italia 2013 – 87’
con Eddie Marsan, Joanne Froggatt
Meticoloso e organizzato al punto da rasentare l’ossessione, John May è un lavoratore comunale incaricato di rintracciare il parente più vicino di coloro che sono morti in piena solitudine, entrando a pieno nei dettagli delle loro esistenze. Quando il suo reparto viene sottoposto a dei tagli, John deve sforzarsi per portare a termine il suo ultimo caso, andando incontro a un liberatorio viaggio che gli permetterà infine di cominciare a vivere appieno la sua vita.
Pasolini lavora in sottrazione, con una messa in scena minimale e trattenuta quanto i sentimenti del suo protagonista: al resto ci pensa Eddie Marsan, eterno caratterista, sempre maiuscolo in ruoli minori, che qui regala al suo piccolissimo uomo un’interpretazione gigantesca. Capolavoro.

Alle ore 21.00 il film è preceduto dalla proiezione del cortometraggio
IL CORAGGIO UNO NON SE LO PUO’ DARE    (Ita, 2014 – 14′)’
Regia di Giuseppe Ferlito
Produzione LuccAutori e Scuola di Cinema Immagina
Soggetto di Delia Mazzocchi, vincitore della sezione corti del premio letterario  Racconti nella Rete 2013

Mercoledì 19 marzo 2014 ore 21.15
Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Nuovi registi
IVARDUSH
di Alfredo Marasti – Italia 2014 – 90’
È con grande piacere che accogliamo nel nostro programma questo film realizzato da Alfredo Marasti, presente in sala per presentarlo al pubblico.  Si narra del leader di un movimento neo-fascista, la cui aspirazione è quella di insegnare a scuola. Intelligente e carismatico, intende guidare le azioni del Movimento verso una tendenza moderata e attenta alle politiche sociali, anche allo scopo di riabilitare l’immagine del fascismo, recuperandone i lati positivi e aggiornandolo; scrive infatti un libro intitolato Il fascista nella modernità. L’arrivo di un giovane liceale che scrive articoli contro di lui, e una crisi con la sua ragazza, mettono a dura prova il suo carattere, imponendogli la scelta tra due alternative apparentemente impossibili da conciliare: rimanere coerente con se stesso, o rimanere leader del Movimento.

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi