Header ad
Header ad
Header ad

Alessandro Haber porterà in scena a Barga “Una notte in Tunisia”

Un grande Alessandro Haber porterà in scena a Barga Una notte in Tunisia. Con lui sul palcoscenico Maria Ariis, Pietro Micci, Roberto Trifirò. Una carriera interminabile fra cinema, teatro, televisione. Tanti i premi vinti, dal David di Donatello ai tanti Nastri d’argento al prestigioso Premio teatrale Gassman, a consacrare un attore che ha lavorato con i più importanti registi italiani da Bellocchio a Monicelli passando per Pupi Avati e Nanni Moretti. Sarà a Barga per la prima volta e con uno spettacolo che sta riscuotendo consensi di pubblico e critica.

Domenica 9 marzo (ore 21.15) al Differenti si potrà assistere alla rappresentazione della notte tunisina nella quale Vitaliano Trevisan avvolge l’ultima parte della parabola di vita di Bettino Craxi. Considerata giustamente una perla di rigore teatrale, la pièce Una notte in Tunisia diretta da Andrée Ruth Shammah tratteggia, attraverso il corpo dolente e la voce rotta e cadenzata di un Alessandro Haber semplicemente impeccabile, un epilogo esistenziale e un congedo politico dai caratteri umanissimi. Qui Alessandro Haber mette in scena una delle prove d’attore più riuscite che possa capitare oggi di incontrare. Lo spettacolo è stato infatti accolto in modo entusiastico dalla critica e dal pubblico che ne ha decretato il successo in tutta Italia.

Sotto la tenda che ripara dal vento, da una veranda a strapiombo sul mare nella sua casa tunisina, il protagonista (nel testo chiamato solo X) riceve il fratello e la moglie per un’ultima cena. Durante il dialogo smonterà un rocambolesco tentativo di rimpatrio architettato per lui dalla famiglia e consegnerà ai suoi pochi commensali, i suoi ultimi uditori, il suo solo pubblico rimasto, i fogli del suo testamento politico. Un testamento che Haber recita come Craxi soleva declamare alla Camera dei Deputati, un testo fatto di rivendicazioni rancorose ma anche di disilluse istantanee sull’Italia che ha lasciato.

Cosa puoi chiedere di più, quando hai tutto? Cosa puoi desiderare di più, quando possiedi ogni cosa? Un uomo di grandissimo potere è al centro di questo spettacolo. Un personaggio di punta nell’Italia del dopoguerra. Esponente politico fra i più influenti a cavallo degli anni Ottanta-Novanta. Una montagna, un colosso, un Dio. Questo uomo invincibile, questo uomo intoccabile, un giorno all’improvviso perde tutto. Potere, amici, soldi. Lui che aveva tutto. Lui che possedeva ogni cosa. Cade in malattia e si ritira nell’esilio dorato di Hammamet dove solo pochi fedelissimi andranno a trovarlo. Bettino Craxi è un personaggio quasi shakespeariano. Qui viene portato sulla scena da un ispirato Alessandro Haber, solista su una partitura di Vitaliano Trevisan. Un viaggio a ritroso nel tempo, dalla sua ascesa fino alla battaglia con la morte, persa nel 2000. Un focus di toccante umanità su uno dei personaggi politici più controversi della storia nostrana.

Info: Ufficio Cultura (dalle 9 alle 13 dal lunedì al sabato) allo 0583724791 oppure cultura@comunedibarga.it

Biglietti da 10 a 20 euro.

Segui il teatro dei Differenti su Facebook e Twitter

Related posts

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto. Info | Chiudi